Questo sito contribuisce all'audience di

Come prendersi cura dei propri occhi: i gesti semplici per evitare irritazioni e fastidi

Indossate sempre gli occhiali da sole quando siete all'aperto soprattutto se c'è vento e non utilizzate mai le lenti a contatto oltre un certo limite di tempo. Non trascurate le visite oculistiche, anche se non portate gli occhiali.

di Posted on
Condivisioni

COME PRENDERSI CURA DEI PROPRI OCCHI

Durante la primavera, con l’aumento delle temperature e i pollini che possono provocare allergie, è necessario prendersi maggiormente cura dei propri occhi. Bastano infatti pochi gesti semplici per evitare che i raggi solari, il vento o l’aria condizionata ci portino a ricorrere al medico per curare una patologia che anche se semplice, può rivelarsi particolarmente fastidiosa, prima fra tutte la congiuntivite.

LEGGI ANCHE: Occhiaie, i rimedi naturali per alleviare il problema

COME PRENDERSI CURA DEGLI OCCHI

Ecco alcuni consigli utili per proteggere i nostri occhi:

  • OCCHIALI DA SOLE

Innanzitutto, ogni volta che state all’aperto, non dimenticate di indossare gli occhiali da sole: proteggono dai raggi ultravioletti. Non devono essere necessariamente costosi: l’importante è che blocchino dal 99 al 100 per cento degli UV-A e degli UV-B.

  • LENTI A CONTATTO

Se invece portate le lenti a contatto, evitatele se avete gli occhi sono stanchi e leggermente irritati e soprattutto non indossatele oltre il limite consentito: la cheratite che è un’infiammazione della cornea, il più delle volte è causata proprio da un uso scorretto delle lenti a contatto. Evitate inoltre di lavare il contenitore delle lenti utilizzando solo l’acqua del rubinetto: potrebbe crearsi una contaminazione batterica. Utilizzate sempre e solo soluzioni idonee e ricordate che il contenitore deve essere sostituito ogni 2-3 mesi.

  • COLLIRIO

Evitate assolutamente l’uso frequente del collirio antinfiammatorio: con il tempo può influire negativamente sull’irrorazione del sangue e aumentare il rischio di danni alle strutture oculari. Per le donne: per evitare irritazioni, struccate sempre gli occhi prima di andare a dormire e non utilizzate i diversi cosmetici oltre la data di scadenza.

  • IMPACCHI FAI DA TE

Se gli occhi sono entrambi arrossati, nella maggior parte dei casi potrebbe trattarsi di una semplice irritazione dovuta ad esempio al calore o al vento. Provate a ridurre il rossore e il fastidio con un impacco freddo a base di camomilla: se entro un giorno però, non notate miglioramenti, consultate subito un medico. E per evitare le irritazioni dovute alle numerose ore trascorse davanti lo schermo di un computer, fate una pausa di almeno 20 secondi ogni 2 minuti.

  • ALIMENTAZIONE

Una sana alimentazione è fondamentale per mantenere i nostri occhi in salute. Importante lo zinco, in grado di contrastare i danni provocati dalla luce, la vitamina A e il betacarotene. Non fatevi mancare mai nella dieta frutta, verdure a foglia verde e legumi.

  • FUMO

Sapete che il fumo aumenta il rischio di sviluppare una cataratta e peggiora la secchezza oculare? Inoltre può danneggiare la retina e ridurre le capacità visive. Tanti buoni motivi per buttare via le sigarette.

  • VISITA OCULISTICA

Non trascurate gli esami della vista e le visite mediche: devono essere regolari, anche se non portate gli occhiali. In genere, è necessaria almeno una visita ogni due anni fra i 20 e i 40 anni e una visita annuale per chi ha superato i 40 anni.

PER APPROFONDIRE: Impacco fai da te per occhi gonfi e stanchi, bastano due bustine di tè verde