Come proteggere gli occhi dal sole

Gli occhiali, con una montatura larga, non bastano. Serve il cappello e non bisogna usare smartphone e pc sotto i raggi
come scegliere gli occhiali da sole a norma

Gli occhi vanno protetti dal sole, e gli occhiali potrebbero non bastare. Specie se abbiamo qualche cattiva abitudine, come quella di usare lo smartphone o un pc sotto i raggi del sole. Per proteggere gli occhi dal sole, servono accorgimenti semplici, ma efficaci.

COME PROTEGGERE GLI OCCHI DAL SOLE

La protezione degli occhi dai raggi del sole ha diverse ragioni. Le più importanti riguardano i rischi di patologie che possono arrivare in seguito all’eccessiva esposizione ai raggi del sole: dalla secchezza oculare alla cataratta. Passando per arrossamenti e irritazioni.

OCCHIALI DA SOLE

Gli occhiali da sole, ovviamente originali (guai a comprare le imitazioni cinesi: sono molto pericolose, e non solo controproducenti), rappresentano la prima protezione per schermare gli occhi. Le lenti scure vanno usate anche con il cielo grigio e all’ombra: sono due circostanze nelle quali i raggi UV possono comunque passare e fare danni ai vostri occhi. Quanto alla scelta degli occhiali da sole, ecco alcuni consigli: la montatura deve essere ampia, larga e avvolgente, in modo da schermare la luce anche ai lati; per i miopi sono preferibili lenti di colore marrone scuro, per gli ipermetropi è preferibile il colore grigio-verde; per gli anziani sono preferibili lenti fotocromatiche che hanno la capacità di scurirsi e di chiarirsi in base all’intensità del sole.

CAPPELLO

Il cappello non protegge soltanto il corpo in generale e il viso in particolare. Ha una funzione protettiva anche rispetto agli occhi, in quanto li mette al riparo creando attorno al campo visivo una zona d’ombra. Il cappello deve essere largo e di materiale naturale 8i migliori sono decisamente i panama), evitando i prodotti di carta.

NON USARE SMARTPHONE E PC SOTTO I RAGGI DEL SOLE

Per proteggere gli occhi dal sole non bastano gli occhiali da sole, il cappello e le creme. C’è bisogno anche di fare molta attenzione all’uso che facciamo dello smartphone o anche di un pc. Lo schermo, infatti, con l’arrivo dei raggi del sole, produce un effetto-specchio e i raggi nocivi possono arrivare alla macula, al centro della retina, e causare una lesione.

USTIONE SOLARE

In questo modo si crea un’ustione solare, il cui primo sintomo è l’annebbiamento della vista, abbinato a un possibile prurito, lacrimazione e rossore. A quel punto è bene rivolgersi all’oculista. mentre la prevenzione rispetto a questo rischio è semplice:

  • Evitare l’uso di smartphone al sole, esposti ai raggi e senza alcuna protezione.
  • Stessa cosa per tablet e pc. Non leggere nulla su dispositivi elettronici restando esposti ai raggi del sole.
  • Non farsi selfie in spiaggia fissando il sole.

COSE DA FARE PER AIUTARE LA VISTA:

Torna in alto