Ricette con gli scarti delle verdure: la vellutata di finocchio e patate - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Vellutata con i gambi e le foglie esterne del finocchio: la ricetta per non sprecare gli scarti

Il finocchio è ricco di proprietà importanti per la salute e il benessere dell’organismo: contiene vitamine, sali minerali, fibre ed è un vero e proprio toccasana per la salute del fegato. Ecco la ricetta per non sprecarne gli scarti.

Condivisioni

RICETTE CON GLI SCARTI DELLE VERDURE – Il finocchio è una pianta originaria dell’Asia Minore ma particolarmente diffusa in tutta l’area del Mediterraneo, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere e con un contenuto calorico molto ridotto a fronte delle tante proprietà benefiche che lo rendono un toccasana per la salute.

LEGGI ANCHE: I ciuffi delle carote non sono scarti, la ricetta per trasformarli in un delizioso patè

PROPRIETA’ BENEFICHE DEL FINOCCHIO – Diffuso anche nella varietà selvatica che cresce in maniera spontanea ed è maggiormente utilizzata come pianta aromatica, il finocchio è ricco di fibre, sali minerali come potassio, calcio, fosforo importanti in quanto utili per rinforzare le ossa e prevenire crampi e stanchezza e vitamine soprattutto A, B e C, utili per mantenere la pelle sana, regolare il funzionamento della vista, favorire il buon funzionamento dell’apparato nervoso e cardiocircolatorio e rafforzare il sistema immunitario. Il finocchio costituisce inoltre un importante toccasana anche per la salute del fegato: la sua azione disintossicante contribuisce al miglioramento delle funzioni epatiche. E ancora: il finocchio ha effetti diuretici e quindi favorisce l’eliminazione delle tossine da parte dell’organismo, aiuta la digestione ed è efficace per contrastare in maniera naturale il gonfiore addominale.

PER APPROFONDIRE: La ricetta del patè di spinaci e asparagi

LA RICETTA DELLA VELLUTATA CON FOGLIE ESTERNE E GAMBI DEL FINOCCHIO – Perfetto nell’insalata, per la preparazione di un buon risotto, in padella, ripieno o gratinato al forno, sapete che il finocchio è anche un ortaggio non sprecone di cui non si butta via nulla? Anche le foglie esterne e i gambi, che il più delle volte scartiamo, possono essere riutilizzati per la preparazione di una gustosa vellutata. Vediamo, passo per passo, come prepararla con la ricetta della nostra lettrice Francesca Antonucci di Mistofrigo:

Ingredienti (per 4 persone)

  • 400 gr di foglie esterne e gambi di finocchio
  • 300 gr di patate
  • 3 cucchiai di porri tagliati a rondelle
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di brodo vegetale caldo
  • Pepe o altre spezie

Preparazione

Lavate e sbucciate le patate e poi tagliatele a pezzetti. Stessa cosa per gli scarti del finocchio. Fate cuocere sia le patate che i gambi e le foglie esterne dei finocchi al vapore.

Riponete in un tegame antiaderente a bordi alti il porro tagliato a rondelle e l’olio extravergine di oliva.

Scaldate e aggiungete le verdure tagliate e cotte al vapore.

Aggiungete il brodo vegetale caldo e frullate.

Fate cuocere per circa 10 minuti, dividete in porzioni e servite con una grattugiata di pepe o noce moscata.

Un consiglio

La ricetta non prevede sale perché, come spiega Francesca, uno dei vantaggi di questa vellutata è che è ricca di potassio e povera di sodio quindi ha delle naturali proprietà diuretiche, che non vale la pena di “rovinare”: pepe o noce moscata risolvono perfettamente la “questione gusto”.

PER SAPERNE DI PIU’: Ricette con i finocchi, con gli scarti un contorno dietetico e delizioso