Come allontanare i moscerini

Olio di eucalipto e di lavanda. Anche un cucchiaino di pepe in una ciotola è molto efficace. Usate il bicarbonato per pulire la pattumiera

Come allontanare i moscerini

I moscerini sono davvero tra gli insetti più fastidiosi. Hanno dimensioni molto piccole (appena 2,5 millimetri di lunghezza), una vita molto breve (mediamente 15 giorni, ma possono raggiungere anche le 3-4 settimane), durante la quale però l’attività di riproduzione è fortissima (fino a 600 uova per ogni esemplare). Ma come si allontanano i moscerini? E come si tengono a distanza di sicurezza, anche dal cibo?

LEGGI ANCHE: Zanzare: i rimedi naturali per eliminarle

COME ALLONTANARE I MOSCERINI

Esistono diversi accorgimenti grazie ai quali è possibile allontanare i moscerini dalle abitazioni. Vediamo insieme quali sono quelli più efficaci:

  • In primo luogo, è importante individuare e rimuovere le possibili fonti di attrazione per i moscerini, come cibi lasciati scoperti o immondizia non svuotata regolarmente;
  • Mantenere la cucina pulita e conservare gli alimenti in contenitori ermetici può contribuire a ridurre l’attrattiva per questi insetti;
  • È bene sigillare le fessure intorno alle finestre e alle porte, utilizzando zanzariere o sigillanti, può prevenire l’ingresso dei moscerini in casa;
  • Anche l’utilizzo di trappole fai-da-te può essere un valido aiuto. Ottima quella, quella costituita da un bicchiere con aceto di mele, acqua e sapone per i piatti, coperto da una pellicola forata, che attira i moscerini e li intrappola;
  • Anche l’uso di oli essenziali, menta o eucalipto diluiti in acqua, da spruzzare negli ambienti frequentati dai moscerini, può aiutare a tenere lontani questo fastidiosi insetti; 
  • Il limone è molto potente ed efficace per allontanare i moscerini. Basta metterne mezzo limone fresco e profumato in un piattino, e se possibile aggiungere chiodi di garofano: l’odore intenso è sgradito ai moscerini che saranno così allontanati.
  • Un’altra possibilità è il vino mescolato all’aceto, sempre in un piatto e sempre nella zona dove potrebbero arrivare i moscerini.

PERCHÉ ARRIVANO I MOSCERINI?

Vediamo perché, all’improvviso, gli ambienti di casa vengono invasi dai moscerini:

  • I moscerini sono attratti dal cibo in decomposizione, come resti di frutta, verdura o dal cibo lasciato scoperto. Se si ha del cibo accessibile o dell’immondizia accumulata, questi potrebbero attirare i moscerini e incoraggiarli ad entrare in casa;
  • I moscerini hanno bisogno di acqua per riprodursi, quindi, se ci sono fonti di acqua stagnante intorno all’abitazione, come sottovasi, secchi o pozzetti, potrebbero deporre le loro uova e svilupparsi in quelle aree;
  • I moscerini preferiscono ambienti caldi e umidi. Se la casa ha aree con elevate condizioni di umidità, come bagni poco aerati o cantine umide, questi insetti potrebbero essere attratti e trovare un ambiente favorevole per riprodursi;
  • Se si lasciano porte e finestre aperte senza zanzariere, i moscerini possono semplicemente volare dentro casa in cerca di cibo o riparo;
  • Se la casa è vicina a zone con vegetazione abbondante, stagni o giardini, potrebbe essere più probabile che i moscerini si avvicinino e trovino la strada all’interno;
  • I moscerini sono attratti anche da piante e fiori in decomposizione, così come da secrezioni animali o umane.

COME CAPIRE DA DOVE ARRIVANO I MOSCERINI

Per capire da dove arrivano i moscerini, dovete semplicemente lasciare un frutto molto maturo, o persino marcio, ben esposto. Vedrete che in poco tempo diventerà la pista di atterraggio dei moscerini, attratti dai cibi vegetali maturi o da liquidi e prodotti in fase di fermentazione. L’altra fonte di accesso dei moscerini è l’umidità, e dove la trovano, prima o poi, si fanno vedere.

COSA MANGIANO I MOSCERINI

I moscerini, a seconda della tipologia a cui appartengono, possono essere nutrirsi di:

  • Frutta fresca e morbida oppure frutta matura o in decomposizione;
  • Sostanze organiche in decomposizione, come resti di cibo, immondizia e liquidi stagnanti, sostanze fecali e detriti organici presenti nelle fogne o negli scarichi;
  • Funghi in decomposizione presenti nel terreno;
  • Sangue, che è necessario ad alcuni di essi per deporre le uova.

FRIGO PER PROTEGGERE CIBO DAI MOSCERINI

Per proteggere il cibo dai moscerini l’utilizzo del frigorifero è sicuramente un’opzione di cui tener conto:

  • Innanzitutto, bisogna assicurarsi che il frigorifero sia pulito e privo di residui di cibo. Dunque, è consigliabile pulirne regolarmente le superfici interne per evitare la formazione di muffe o batteri che potrebbero attirare i moscerini;
  • Meglio conservare gli alimenti in contenitori sigillati o avvolgerli con pellicola trasparente o stagnola prima di riporli in frigorifero e assicurarsi che non ci siano fessure o aperture che permettano ai moscerini di entrare;
  • Si consiglia di controllare regolarmente gli alimenti nel frigorifero per assicurarsi che non siano andati a male. Gli alimenti decomposti o in decomposizione possono attirare moscerini e mosche;
  • È bene verificare che le guarnizioni della porta del frigorifero siano in buone condizioni e che sigillino correttamente. Le guarnizioni danneggiate possono permettere l’accesso ai moscerini; 

OLI PER ALLONTANARE I MOSCERINI

Ci sono alcuni oli essenziali che possono aiutare ad allontanare i moscerini. Ecco quelli migliori da provare:

  • L’odore della menta piperita è sgradito ai moscerini. Si consiglia di mescolare alcune gocce di quest’olio essenziale con acqua in uno spruzzatore e di spruzzare poi la miscela intorno alle aree infestate dai moscerini;
  • L’olio di eucalipto ha un aroma forte che può tenere lontani i moscerini. Se si mescolano alcune gocce di quest’olio con acqua e si spruzza la soluzione nelle aree in cui i moscerini si concentrano, il problema è risolto;
  • L’olio di lavanda ha un profumo piacevole per le persone, ma sgradevole per i moscerini. Si possono applicare alcune gocce su un batuffolo di cotone da posizionare in una piccola ciotola nelle aree in cui i moscerini stanziano;
  • L’olio di citronella è ben noto per la sua capacità di respingere gli insetti, compresi i moscerini. Ottime le candele alla citronella o i diffusori;
  • Il tea tree oil ha proprietà antimicrobiche e un odore sgradevole per i moscerini. Si applicano alcune gocce di olio essenziale di tea tree diluito su un batuffolo di cotone e si posiziona quest’ultimo vicino alle finestre o alle porte per allontanare i moscerini;
  • Ottimo anche l’olio di geranio, da utilizzare su un batuffolo di cotone da posizionare nelle zone interessate dai moscerini oppure adoperando candele che emanino il suo aroma. 

BICARBONATO DI SODIO

Dato che i moscerini amano gli ambienti umidi, in maniera particolare quello dalla pattumiera, si consiglia di pulire quest’ultima con del bicarbonato e dell’acqua, per disinfettarla al meglio ed evitare che questi fastidiosi insetti gravitino accanto all’immondizia. 

ODORI CHE NON PIACCIONO AI MOSCERINI

Otre agli aromi degli oli già citati, i moscerini detestano l’odore delle piante di origano di menta, quello speziato dei chiodi di garofano e quello della cipolla. Sarebbe consigliabile tenere delle piante di menta ed origano accanto ai luoghi infestati, oppure schiacciare alcuni spicchi d’aglio o cipolla e metterli in una ciotola con l’acqua laddove vi siano i moscerini. Questi rimedi naturali possono rivelarsi molto efficaci allo scopo.

PEPE CONTRO I MOSCERINI

Un altro nemico giurato dei moscerini, per il suo odore così forte e inconfondibile, è il pepePer renderlo efficace, avete due possibilità. La prima è acquistare una piantina, da mettere in casa o all’esterno. Altrimenti basta qualche cucchiaino da caffè in una ciotola e vedrete che i moscerini staranno alla larga.

EVITARE RISTAGNI DI ACQUA CHE ATTIRANO MOSCERINI

Assolutamente da evitare sono i ristagni di acqua per prevenire l’attrazione dei moscerini. Ecco alcuni suggerimenti per evitarli:

  • È bene rimuovere l’acqua stagnante da secchi, vasi, sottovasi, brocche o altri contenitori all’aperto che potrebbero raccogliere acqua piovana e formare ristagni;
  • I sistemi di drenaggio intorno alla casa devono essere liberi da detriti e foglie che potrebbero bloccare il flusso dell’acqua. Mantenerli puliti aiuta a prevenire i ristagni di acqua che potrebbero attirare i moscerini;
  • Le piscine vanno sempre coperte quando non sono in uso, per evitare l’accumulo di acqua e ridurre l’attrazione per questi insetti;
  • Si consiglia di verificare se ci siano ristagni d’acqua nei giardini, nelle aiuole o in altre aree esterne, magari nei sottovasi delle piante da frutto, per favorire la maturazione di questi ultimi senza problemi.

RIMEDI NATURALI PER TENERE LONTANI GLI INSETTI:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto