Antistaminici naturali | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Allergie primaverili: 5 antistaminici naturali

Dal ribes nero al tè verde. Dal basilico all’aceto di mele. Ma la regina è sempre la vitamina C

La bella stagione porta con sé l’arrivo di pollini e polveri, che inalati causano tosse, lacrimazione, starnuti e prurito generalizzato. Ma anche naso chiuso e lacrimazione, se non addirittura asma. In questo articolo vediamo alcuni rimedi naturali contro le allergie, tipiche della stagione primaverile.

ANTISTAMINICI NATURALI

Si tratta per lo più di principi attivi e sostanze contenute in alcuni alimenti; veri e propri antistaminici naturali. Assumerli può aiutare a ridurre i sintomi dell’allergia, mentre integrarli nella dieta di tutti i giorni può essere utile a prevenirli. Vediamo allora quali sono i cibi più indicati.

LEGGI ANCHE: Allergie di primavera, come evitarle con i rimedi naturali. Le mascherine aiutano ad allontanare i pollini

RIBES NERO O NIGRUM

Ricco di vitamina C, questo frutto rafforza il sistema immunitario. Assumere alcune gocce di estratto di ribes in acqua, oppure attraverso infusi, è utile per prevenire allergie e combatterne i sintomi. La scelta dell’estratto non è sempre semplice, soprattutto se non si conosce bene il prodotto, dato che in commercio se ne trovano di vari tipi e marchi.

Per orientarsi al meglio, un’idea può essere consultare alcuni cataloghi online, come ad esempio quello di Shop-farmacia.it, così da avere una panoramica completa di ciò che si trova in circolazione. In questo modo sarà più semplice trovare il prodotto adatto alle proprie esigenze, soprattutto se si dovesse essere alla ricerca di un antinfiammatorio naturale.

TÈ VERDE

Il tè verde è un ottimo alleato per ridurre l’impatto dell’istamina. Contiene quercitina e catechina, flavonodi presenti in generose quantità in alcuni alimenti vegetali. Bere tè verde aiuta a contenere i sintomi dell’allergia, ma assumerlo abitualmente può anche prevenirli.

La semplicità di assunzione lo rende perfetto per il consumo durante l’arco della giornata e ha anche un duplice effetto: uno sull’allergia, l’altro sulla ritenzione idrica. Quest’ultimo non è un beneficio da sottovalutare, soprattutto in vista dell’estate.

BASILICO E ZENZERO

In questa stagione il basilico adorna i banchi dei fruttivendoli e dei supermercati. Approfittarne per acquistare una piantina è d’obbligo. Sarà la migliore alleata per il tuo sistema immunitario.

Per un sollievo immediato basta lasciare in infusione delle foglie di basilico essicate fino a che l’acqua non si sarà raffreddata. A questo punto bere l’infuso o, nel caso di eruzioni cutanee, usarlo direttamente sulla pelle. Stessa cosa per lo zenzero.

Il consumo abituale di infusi a base di zenzero contrasta efficacemente gli effetti dell’allergia, disturbo che, ricordiamolo, non è esclusivamente primaverile. Piante e fiori infatti fioriscono tutto l’anno e potrebbe quindi tornare utile consultare il calendario dei pollini nel caso in cui si soffra spesso di allergia.

PER APPROFONDIRE:Come evitare i problemi delle allergie cutanee. Le cause più frequenti: dal cibo ai metalli

ACETO DI MELE

Il consumo di aceto di mele è ampiamente consigliato come rimedio per le allergie stagionali, oltre che per i disturbi respiratori causati da raffreddori o sindromi influenzali. Ricco di sostanze ad azione antinfiammatoria, antivirale e antistaminica, è capace di contrastare i fastidiosi sintomi delle allergie.

È sufficiente diluire un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e bere la soluzione per due o tre volte al giorno. Ripetendo questa operazione per almeno quattro giorni consecutivi è possibile ottenere grandi benefici.

VITAMINA C

Dalla frutta e dalla verdura arriva l’aiuto più importante in caso di allergie. È buona abitudine consumare tante arance, limoni, mandarini, pompelmi, carote e kiwi, ma non solo. Anche i peperoni, i broccoli, le fragole e i cavolfiori concorrono a fornire all’organismo un ottimo apporto di vitamina C.

Un’adeguata assunzione di vitamina C può aiutare a lenire l’infiammazione delle mucose nasali, tipica della rinite allergica.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

ALLERGIE: COSA SAPERE

 

Share

<