Rimedi naturali orticaria | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Orticaria: cause, sintomi e rimedi naturali

Erbe efficaci: foglie e corteccia dell’ontano rosso. Oli essenziali: camomilla, lavanda, melissa e sandalo. Medicinali da banco: un semplice antistaminico

Pomfi rossi e bianchi. Dolore, fastidio, prurito. Bruciore e rigonfiamento degli occhi. Sono i segnali più frequenti dell’arrivo dell’orticaria, una malattia della pelle molto fastidiosa.

RIMEDI NATURALI ORTICARIA

Di fatto l’orticaria è un’eruzione cutanea innescata dalla reazione di alcuni globuli bianchi che si trovano nella pelle. A loro volta, con questa reazione i globuli bianchi liberano istamina, che porta alla dilatazione dei pori e alla formazione dei pomfi rossi o bianco pallido, molto pruriginosi.

CAUSE DELL’ORTICARIA

In particolare le più diffuse sono tre. Una reazione allergica a un cibo, a dei farmaci, al polline. Il segnale di un’infezione presente nel nostro corpo. Il contatto con sostanze chimiche, ancora una volta per esempio attraverso il cibo, che producono questo tipo di reazioni. Da non sottovalutare anche il rischio emotivo, ovvero la comparsa dell’orticaria per effetto di emozioni forti, stress e ansia.

LEGGI ANCHE: Lavate gli occhi e le lenzuola, ecco tutti i rimedi naturali per le allergie da polline

SINTOMI DELL’ORTICARIA

In ogni caso, non c’è da spaventarsi. Si tratta di cellule speciali che cominciano a secernere istamina, e per questo i vasi sanguigni trasudano liquidi negli strati profondi della pelle. L’eruzione che ne deriva, spesso intensamente pruriginosa, può sparire in pochi minuti o in poche ore, e in genere nel giro di due giorni.  E può sparire senza medicinali, tantomeno antibiotici, ma con alcuni semplici rimedi naturali.

PER APPROFONDIRE: Asma, mai a letto con lo stomaco pieno. Niente aspirina, niente sale. E lontano dal fuoco

RIMEDI ORTICARIA

  • USATE IL FRESCO

I bagni freddi sono il migliore, e l’unico, trattamento locale per l’orticaria. Un altro sistema per raffreddare è strofinare sullo sfogo un cubetto di ghiaccio. Il freddo contrae i vasi sanguigni e impedisce che si aprano, si gonfino e permettano la secrezione di troppa istamina. Al contrario, l’acqua calda peggiora solo la situazione.

  • PROVATE UNA CURA ALCALINA

Di solito tutto quello che è alcalino aiuta a dar sollievo al prurito. Provate a mettere latte di magnesia sull’orticaria.

  • LA CURA CON LE ERBE

Le foglie e la corteccia dell’ontano rosso, in infuso, giovano. Applicate localmente l’infuso all’area interessata e ripetete finché l’orticaria non migliora. L’ontano rosso contiene un astringente, il tannino. Anche le foglie di morella possono essere d’aiuto. Lavate le foglie, bollitele nell’acqua, mettetele in un panno e applicatele all’orticaria come cataplasma.

  • GLI OLI ESSENZIALI

I più efficaci sono nell’ordine: camomilla, lavanda, melissa e sandalo.

  • L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

L’orticaria ha una miriade di cause. Dovete fare gli investigatori per scoprire che cosa l’ha provocata. Alcune delle cause più frequenti sono le medicine, il cibo, il freddo, le punture d’insetto, le piante e le emozioni. Una volta che scoprite le cause, naturalmente, cercate di evitarle. Se sapete che vi verrà l’orticaria per una ragione qualsiasi, prendete prima un antistaminico, così riuscirete a prevenirla.

  • INTOLLERANZA ALIMENTARE

È una delle cause più diffusa dell’orticaria. I cibi da tenere più sott’occhio, in questo caso, sono latticini e crostacei.

  • GLI ANTISTAMINICI

Se avete la convinzione che sia necessario un farmaco, iniziate con un semplice antistaminico da banco. Quello che si usa per un banale raffreddore o per un’allergia da polline.  Se volete salire di quota, con i medicinali, consultatevi sempre con un medico.

COME CAPIRE CHE COSA SCATENA L’ORTICARIA?

Per capire che cosa può avere scatenato un’orticaria basta rivolgersi al medico di famiglia che farà una visita ed eventualmente vi prescriverà un test allergologico. In ogni caso l’orticaria si divide in due grandi famiglie: acuta (non dura più di sei settimane) e cronica (va avanti anche oltre la sesta settimana). L’orticaria acuta è causata quasi sempre da un fattore allergico (cibo, bevande, farmaci, pollini, etc..) e colpisce in particolare i giovani; l’orticaria acuta ha spesso una causa autoimmune (una reazione del sistema immunitario)e colpisce in prevalenza le donne. Complessivamente, in Italia il 20 per cento della popolazione ha avuto un problema di orticaria.
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

COME PROTEGGERE LA PELLE IN MODO NATURALE:

  1. Viso e pelle curata quando fa molto caldo: 10 consigli, dall’anguria al tè verde
  2. La migliore vitamina per le donne? Si chiama K2. Cancella le rughe, rafforza la pelle e le ossa. Naturalmente
  3. Una pelle più giovane? Mangiate le mele. Depurano, aiutano l’intestino e i muscoli
Share

<