Come prevenire il raffreddore - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come prevenire il raffreddore senza ricorrere subito ai farmaci: 10 rimedi naturali

A tavola, dalla spremuta la mattina al brodo di gallina la sera. In casa, lavate spesso le mani e le stanze, specie quelle da letto. Se uscite, copritevi bene e magari vi spogliate se avete caldo. Un’ottima prevenzione è l’esercizio fisico.

Condivisioni

COME PREVENIRE IL RAFFREDDORE –

Il raffreddore è un malanno lieve che in genere si risolve in pochi giorni: abbastanza fastidioso, non necessita assolutamente di cure con antibiotici e a volte non serve neppure acquistare quelle medicine che si presentano come “miracolose”, per il naso otturato o la gola ingrossata, e invece alla fine dei conti non servono a nulla. Ci sono infatti alcuni ottimi rimedi naturali che consentono di prevenire, e dunque evitare, questo tipo di malanni stagionali. A costo zero.

LEGGI ANCHE: Come rafforzare le difese immunitarie dei bambini in maniera naturale

COME PREVENIRE IL RAFFREDDORE IN MODO NATURALE –

Con l’aiuto di medici esperti abbiamo preparato per voi 10 efficaci rimedi naturali.

  • Lavarsi le mani. Non cadete nell’ossessione di stare sempre davanti a un lavandino per insaponare le mani. Ma tenete conto che lavarle bene e spesso, durante l’inverno, è la prima regola di prevenzione contro il raffreddore. E funziona come un orologio.
  • La spremuta ogni mattina. Grazie alla potente azione della vitamina C la spremuta di agrumi la mattina, a temperatura ambiente, è un ottimo rimedio naturale per rafforzare le nostre difese immunitarie. Provate a prendere l’abitudine di berla tutto l’anno, magari alternandola con un centrifugato di carote. E una raccomandazione: spremete le arance al momento in cui le consumate.
  • Frutta e verdura. Insieme, rappresentano la migliore forma di prevenzione alimentare contro raffreddore, febbre e influenza. Ottimi i broccoli, gli spinaci, i cavolfiori. Evitate cotture troppo prolungate perché le vitamine sono idrosolubili, ed è ancora meglio se riuscite a consumare le verdure con una spremuta di limone.
  • Pulire la casa. Anche qui niente esagerazioni, ma una cura particolare per l’inverno. Pulire la casa bene, specie le stanze da letto, significa allontanare i virus che possono vivere 8-12 ore su superfici dure.
  • Dormire, dormire, dormire. Il sonno resta sempre e comunque la prima medicina dell’uomo. E la regola vale anche per l’influenza: il tempo dipende dal nostro organismo e dal nostro metabolismo. Ma in generale, sette ore di sonno rappresentano una buona media.
  • Brodo a tavola. Specialmente quello di gallina e poi quello di pollo. Molto caldo, la sera è particolarmente efficace: se volete, aggiungete qualche tortellino o pasta fatta in casa.
  • Miele al posto dello zucchero. Scegliete sempre il miele al posto dello zucchero. E per evitare l’influenza fatelo sciogliendolo in bevande, tè e cioccolata, molto calde. Efficacissimo.
  • Che fare ai primi sintomi. Se arrivano i primi sintomi del raffreddore, con qualche linea di febbre, tosse, stranuti e un senso si spossatezza, non sfidate la vostra salute. Prendetevi una giornata di riposo, passatela al caldo, utilizzate semmai l’aspirina la sera, e vedrete che in 24 ore tutto sarà passato.
  • Copritevi. Le stagioni di passaggio, dal grande caldo al grande freddo, sono quelle più rischiose per l’influenza. E’ meglio scegliere abiti adatti, e prendere atto che ormai l’estate è finita da tempo. Quindi bisogna coprirsi, e semmai spogliarsi se si ha una sensazione di eccessivo caldo.
  • La ginnastica anche contro l’influenza. L’esercizio fisico è considerato da tutti i medici un’ottima forma di prevenzione per l’influenza. Non rinunciatevi per nessun motivo, e prendete l’abitudine a farlo con regolarità. Non vi pentirete.

PER APPROFONDIRE: Come curare bene la febbre nei bambini, anche con i rimedi naturali