Questo sito contribuisce all'audience di

Il potere della gentilezza: un elisir naturale per non sprecare l’amore e farlo durare

I clamorosi risultati di una ricerca scientifica del professore Gottman, psicologo e autorità mondiale sulla vita coniugale. Basta veramente poco per diminuire le separazioni, arrivate in Italia a 311 ogni mille matrimoni.

Condivisioni

COME SALVARE UN MATRIMONIO –

I piccoli gesti nella vita come in amore fanno la differenza. Ad esempio fate sempre passare prima vostra moglie quando dovete attraversare una porta? Le versate acqua e vino a tavola? Le dite grazie quando vi porta un vestito in lavanderia? La gentilezza, nelle relazioni di coppia, si misura su questi gesti e talvolta si appanna con l’usura dell’abitudine che ci porta a dimenticarla.

Esistono centinaia di manuali per le relazioni di coppia, su come salvare un matrimonio e come reggere allo stress di una lunga convivenza. Tutti inutili. Molto meglio, invece, tornare ai fondamentali, a quei comportamenti semplici e quotidiani che possono essere determinanti per la buona tenuta di un rapporto matrimoniale o di una qualsiasi convivenza. A partire dalla gentilezza.

LEGGI ANCHE: L’elogio della gentilezza, essere educati fa bene alla salute

Torno a parlare di gentilezza con una buona notizia che arriva dall’America: conta più della passione, dell’attrazione fisica e della ricchezza nel tenere unite le coppie. Specie i matrimoni. John Gottman, professore emerito di Psicologia all’università di Washington, è un vero scienziato della vita coniugale che osserva e studia da anni. Uno dei suoi ultimi studi, pubblicato sulla rivista The Atlantic, è una ricerca sui segreti dell’amore durevole attraverso l’analisi, durata sei anni di osservazione dei comportamenti delle coppie, di ciò che unisce e ciò che divide gli sposi.

RICOSTRUIRE UN MATRIMONIO –

Che cosa ha scoperto Gottman con il suo team? Semplice: le coppie che hanno divorziato sono quelle che nell’arco del periodo di osservazione hanno superato meno (tre volte su dieci) il test della gentilezza e dell’empatia; le coppie che hanno retto, invece, sono quelle che hanno soddisfatto meglio (nove volte su dieci) le prove. In queste chimica, contano molto i dettagli. Per esempio, la capacità di ciascuno di ascoltare i racconti dell’altro, di condividerli, di assorbirli anche quando non sono particolarmente allegri. E ancora: tornare ai fondamenti, come l’uso frequente delle parole “grazie” e “prego”. E perfino fare strada, sempre e comunque, alle donne quando si apre una porta.

COME RECUPERARE UN MATRIMONIO IN CRISI –

Come vedete la gentilezza conviene, anche in quella complessa e misteriosa scommessa della vita di coppia. Una scommessa che gli italiani stanno perdendo, se pensiamo che si contano 311 separazioni e 182 divorzi ogni mille matrimoni. Nel 1995 erano la metà. Con la gentilezza, invece, si guadagna in salute e in eleganza, e si allunga la vita matrimoniale.

PER APPROFONDIRE: Come recuperare il dialogo, l’importanza di riappropiarsi del piacere della conversazione

LEGGI ANCHE: