Questo sito contribuisce all'audience di

Sposarsi ed essere felici, 10 regole per scegliere la persona giusta e non avere sorprese

Dite subito, prima di sposarvi, se e quanti figli volete. O anche: parlate a carte scoperte degli ex. Dei manuali sull’amore, sulla convivenza, è sempre bene diffidare. Ma ci sono eccezioni partendo sempre dal presupposto che il matrimonio resta e resterà sempre una grande scommessa

di Posted on
Condivisioni

REGOLE PER UN MATRIMONIO FELICE

Premettiamo che il matrimonio è sempre una grande scommessa, un partita a due con la vita e con le sue incertezze, un percorso che sicuramente non avrà mai lo stesso ritmo e neanche la stessa intensità. E premettiamo che in tutte le cose della vita, comprese le scelte matrimoniali che possono essere decisive per la nostra felicità, in un senso o nell’altro, c’è sempre il noto “fattore c”, ovvero l’elemento della fortuna, della sorte. Bene, fatte le premesse, quando una vita di coppia, una relazione duratura, salta non in modo fisiologico, per esempio per esaurimento della voglia di stare insieme o dell’attrazione fisica, ma in modo patologico, per esempio dopo pochi mesi, c’è una domanda da farsi: Perchè abbiamo sposato la persona sbagliata? Dove sta la genesi di un errore così grave? E come si evita?

LEGGI ANCHE: Il matrimonio è un atto sovversivo (P. Sollers e J. Kristeva)

SPOSARE LA PERSONA GIUSTA

Dei manuali sull’amore, sul matrimonio, sulla convivenza, è sempre bene diffidare. Ma ci sono eccezioni. Come nel caso delle regole per sposarsi con (buone) garanzie di riuscire a realizzare un matrimonio felice, pubblicate sul sito del giornale americano New York Times. L’articolo è diventato uno dei più ricercati, e noi vi proponiamo le 10 regole della felicità coniugale con un’avvertenza: il matrimonio resta e resterà sempre una grande scommessa. Ed è bravo e fortunato chi la vince. Ma veniamo ai consigli.

UNO SPUNTO DI RIFLESSIONE: Fuga dai matrimoni: meno della metà degli italiani si sposa in chiesa

  • Dite sempre, prima di sposarsi, se e quanti figli volete. Scoprire in ritardo, o dopo il matrimonio, un dissenso su questo punto, può essere deflagrante.
  • Stabilite un’equa divisione dei carichi di lavoro con i futuri neonati. E magari anche per alcuni lavori domestici che non potete delegare a terze persone.
  • Stabilite un’intesa sull’economia familiare. La gestione del budget va comunque condivisa, ed è bene chiarire il metodo e i criteri delle spese di casa.
  • Parlatevi reciprocamente degli ex, fidanzati o coniugi. E cercate di capire se ci sono ancora dei fantasmi dietro le tende della vostra camera.
  • Verificate com’era la vita familiare nella famiglia d’origine. Le buone abitudini, in genere, si provano a tramettere dai genitori ai figli.
  • Chiedetelo senza giri di parole:  Ti piacciono i miei genitori? E i miei fratelli?
  • Concordate su che cosa si intendete per “una soddisfacente vita sessuale”.
  • Confrontatevi sulle passioni che vi possono unire. E cercate di trovarne più di una: vi aiuteranno a reggere le fatiche quotidiane di un matrimonio.
  • Ricordate che se non affrontate i temi fondamentali della vita di coppia prima del matrimonio, sarete costretti a farlo dopo. E potrebbe essere troppo tardi.
  • Mettevi d’accordo su una sana divisione dei ruoli con i figli. È inutile e controproducente essere entrambi severi, o viceversa.
  • Stringete un patto: sdrammatizzare le liti. E chiuderle, quando ci sono, entro le 24 ore. Senza trascinarle all’infinito.
  • Avete letto tutto? Bene: auguri di una lunga vita coniugale!

GLI INGREDIENTI DELLA FELICITÁ:

LEGGI ANCHE: