Febbre dei bambini: come evitare fastidiose ricadute
Questo sito contribuisce all'audience di

Febbre dei bambini: come evitare le ricadute

Non tornare subito a scuola. Dormire più del solito. Mangiare molta frutta e verdura. Così si evita il ritorno dell'influenza

di Posted on

I bambini, per loro fortuna, guariscono rapidamente dall’influenza. Anche con semplici rimedi naturali. Ma con altrettanta facilità possono avere fastidiose ricadute, che nascono dalla fretta di un ritorno alla vita normale, tra scuola, giochi e passatempi.

COME EVITARE RICADUTE FEBBRE DEI BAMBINI

Per evitare le ricadute servono soltanto alcune precauzioni che nascono da un presupposto: nella cura della febbre, specie se ha lasciato qualche strascico, rientra anche una breve convalescenza. Durante la quale il bambino non può riprendere i suoi ritmi di vita, scuola, doposcuola, attività sportive, divertimenti, come se nulla fosse. C’è bisogno di un breve intervallo, prima di tornare a un’assoluta normalità.

PER SAPERNE DI PIÙ: Come far mangiare la verdura ai bambini, la ricetta dei muffin salati

RIPOSO PER QUALCHE GIORNO

Una volta passata la febbre, il bambino ha bisogno ancora di qualche giorno di riposo, da trascorrere in casa. Avvisate gli insegnanti, inventatevi qualche gioco da fare insieme, in casa, alternatelo allo studio, ed evitate che riprenda immediatamente ad andare a scuola. Dopo qualsiasi malattia, anche una semplice influenza, il nostro organismo è più vulnerabile e più il bambino è  piccolo più si devono dilatere senza esagerare, i tempi della sua piena ripresa.

DORMIRE DI PIU’ AL MATTINO

Nei due giorni post-influenza facciamo sì che i bimbi rimangano a letto un po’ di più. In questo modo il fisico si riabituerà gradualmente alle normali attività giornaliere, che dovranno essere riprese piano piano: si comincia con una breve passeggiata nelle ore meno fredde della giornata e si prosegue con il ritorno a scuola e alle attività sportive. L’importante è non essere pressanti, come in un qualsiasi giorno di scuola quando suona la sveglia e il bambino deve alzarsi per non arrivare in ritardo. Fate in modo che possa prendersi il suo tempo, senza affanni.

MANGIARE MOLTA FRUTTA E VERDURA

Dedicatevi con cura alla preparazione dei quattro pasti giornalieri, privilegiando la frutta e la verdura, fresche e di stagione. Preparate vellutate di verdure, ideali come pasto caldo la sera, frullati per la merenda e l’immancabile spremuta d’arancia al mattino. Con queste amorevoli attenzioni i piccoli guariranno presto e non rischieranno di ammalarsi di nuovo. E se i bambini non vogliono proprio sentir parlare di frutta e verdura, trovate qui tante idee per convincerli a mangiare cibi sani.

BERE MOLTA ACQUA

Anche dopo la scomparsa della febbre, il bambino potrebbe avere problemi di scarsa idratazione. Un motivo in più per farlo bere molto e frequentemente. Scegliendo acqua naturale, noin gassata ed a temperatura ambiente.

QUANTO DURA LA FEBBRE DEI BAMBINI?

L’influenza virale, che si manifesta attraverso il sintomo della febbre, ha bisogno di tre-cinque giorni per fare il suo corso naturale. Assolutamente non servono antibiotici, né medicinali poco appropriati. E la stessa tachipirina va usata coin criterio. Soltanto dopo questo periodo di tre-cinque giorni,  se la febbre non dovesse passare, potete prendere in considerazione una terapia più aggressiva per stroncare una probabile infezione: ma fatelo consultando il medico, non con le indicazioni del dr. Google.

I NOSTRI CONSIGLI PER MANTENERSI IN FORMA E IN SALUTE:

Share

LEGGI ANCHE:

<