Spuntino sano | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Lo spuntino ideale? Una manciata di mandorle. Aiutano a prevenire colesterolo, diabete e invecchiamento e ci mantengono in forma (video)

La quantità ideale è di 28 grammi. Le mandorle contribuiscono al mantenimento della massa muscolare e ossea, e sono l’ideale per chi fa attività sportiva e vuole diminuire il senso di stanchezza. Il ruolo delle api

SPUNTINO SANO

Aiutano a mantenere sotto controllo colesterolo, diabete e invecchiamento e sono un valido aiuto in caso di dieta: stiamo parlando delle mandorle, lo spuntino ideale per spezzare la fame. In particolare, secondo diversi gli studi scientifici, bastano 23 mandorle per ottenere benefici per la salute.

LEGGI ANCHE: Benefici per la salute delle noci, ne bastano 3 al giorno per fare il pieno di proprietà nutritive

MANDORLE COME SPUNTINO SANO

Per una sana e corretta alimentazione è importante consumare cinque pasti al giorno: colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno a metà mattina, l’altro a metà pomeriggio. Due spuntini sani ed equilibrati nella giornata possono aiutare a dimagrire, perché contribuiscono a mantenere il metabolismo attivo e permettono di arrivare ai pasti con il giusto appetito, senza esagerare soprattutto a cena.

«A patto che gli spuntini siano, appunto, sani ed equilibrati. Invece sono spesso a base di snack ad alta densità calorica, come dolci, dessert, gelati» avverte Marta Molin, dell’Associazione Nazionale Dietisti. «Se questi snack, ricchi in grassi saturi, sodio, carboidrati raffinati e zuccheri aggiunti, fossero sostituiti con uno spuntino a base di mandorle, si otterrebbe una maggiore introduzione di grassi insaturi, fibra, magnesio e proteine, con diversi e innegabili benefici sulla salute, a iniziare dal controllo del peso: uno studio condotto dall’Università di Harvard, Stati Uniti, e finanziato dai National Institutes of Health americani, indica che mangiare una porzione al giorno di frutta secca si associa a un rischio inferiore di aumento di peso o di obesità».

QUANTA FRUTTA SECCA PER SPUNTINO

La quantità ideale dello spuntino a base di mandorle è di 28 grammi, pari a 23 mandorle. Questa porzione apporta 6 grammi di proteine vegetali e 4 grammi di fibre. Le proteine contribuiscono al mantenimento della massa muscolare e ossea, e l’elevato contenuto di calcio (269 mg su 100 grammi) e di magnesio (270 mg su 100 grammi) sono ideali per chi fa attività sportiva e vuole diminuire il senso di stanchezza. In più, una manciata di mandorle fornisce il 60% della dose giornaliera raccomandata di vitamina E, ottimo antiossidante e utile per la protezione della pelle dallo stress ossidativo causato dall’inquinamento, dai raggi solari, dal fumo e da altri fattori ambientali.

BENEFICI DELLE MANDORLE PER IL CUORE

«Uno studio pubblicato sulla rivista medica British Medical Journal sottolinea una possibile correlazione tra il consumo di frutta secca e l’incidenza di alcune malattie cardiovascolari» prosegue Molin. «In particolare le mandorle hanno un effetto positivo nella diminuzione del colesterolo LDL, del colesterolo totale e dei trigliceridi, mantenendo una buona concentrazione di colesterolo HDL. Molti studi evidenziano il ruolo delle mandorle nella riduzione dell’infiammazione e dell’ossidazione nelle persone con diabete, determinando effetti benefici sul glucosio del sangue nella risposta insulinica».

MANDORLE E API

Le mandorle dipendono quasi al 100% dalle api per l’impollinazione. Nello stesso tempo le mandorle sono una preziosa fonte di cibo per questi insetti perché fioriscono a febbraio, in un momento in cui gli altri fiori scarseggiano. «In California, dove si coltiva l’80% di tutta la produzione mondiale di mandorle, la California Almond Community ha finanziato circa 120 progetti per promuovere e mantenere la salute delle api e quindi una buona impollinazione dei mandorli» spiega Roberta Tundo, dell’Associazione Nazionale Dietisti. «Mediante programmi quali il Project Apis, gli agricoltori californiani prima e dopo la fioritura dei mandorli seminano piante da fiore in mezzo ai filari di mandorli per permettere alle api di avere un nutrimento extra in tutti i periodi dell’anno. In questo modo l’alveare delle api risulta sempre più forte dopo la loro partecipazione alla fioritura dei mandorli, costruendo riserve per sostenere un buon inizio della stagione di impollinazione».

RIMEDI NATURALI PER MANTENERSI IN SALUTE:

  1. Come prevenire e curare il diabete con 10 rimedi naturali. A partire dalle mandorle
  2. Effetti benefici del tè verde: protegge il cuore e previene il diabete
  3. Diabete e ipertensione, i rischi crollano quando si cammina
  4. Pressione bassa, i rimedi naturali per prevenire e alleviare i sintomi
  5. Come proteggere il cuore: i gesti semplici per prevenire le malattie cardiovascolari
Shares

Shares