Fieno greco: benefici, usi e controindicazioni

Stimola l'appetito. Abbassa il colesterolo. Rassoda la pelle. Si può mangiare come spezia o bere con un infuso

Per moltissimo tempo è stato utilizzato solo come cibo per animali ma oggi se ne sono riscoperti i benefici che può apportare alla salute dell’uomo. Si tratta del fieno greco, una pianta che prende il nome proprio dall’abitudine di utilizzarla per alimento per il bestiame. Da quando è stata nobilitata a tavola sono molti gli utilizzi che se ne fanno, così se i vostri bambini, o un parente anziano, hanno problemi di appetito, e spesso rifiutano il cibo, dovete provare proprio il fieno greco e vedrete che i risultati saranno immediati.

FIENO GRECO

Originaria del Mediterraneo, dell’Africa del Nord e dell’Asia occidentale, questa pianta erbacea raggiunge i 50 centimetri di altezza, e cresce in ambienti costieri e submontane. Ha foglie molto simili al trifoglio, fiori a forma di triangolo, gialli e frutti leguminosi, lunghi, sottili, incurvati. La sue proprietà, come stimolo per l’appetito, nascono dal fatto che il Fieno greco contiene saponine, una sostanza che appunto è in grado di stimolare la sensazione di fame, anche alle donne in fase di allattamento, e protegge la mucosa gastrica, favorendo così anche la digestione.

PROPRIETÀ E VALORI NUTRIZIONALI DEL FIENO GRECO

Ogni cento grammi di questa leguminosa contengono 323 calorie. E inoltre:

  • 58,35 grammi di carboidrati
  • 23 grammi di proteine
  • 8,84 grammi di acqua
  • 6,41 grammi di lipidi

Il fieno greco è ricco di vitamine (A, C e B6) e di minerali, dei quali contiene ogni cento grammi:

  • 1.228 milligrammi di manganese
  • 1.110 milligrammi di rame
  • 770 milligrammi di potassio
  • 296 milligrammi di fosforo
  • 192 milligrammi di magnesio
  • 176 milligrammi di calcio
  • 76 milligrammi di zinco

BENEFICI DEL FIENO GRECO

BENEFICI DEL FIENO GRECO

Per ottenere questi benefici, potete utilizzarlo mangiando direttamente i suoi semi, oppure bevendo infusi due-tre volte al giorno. Tra l’altro il Fieno greco è uno degli ingredienti del curry. Oltre alla funzione di stimolatore della fame, il Fieno greco ha anche altri utilizzi: abbassa il glucosio e il colesterolo cattivo, è antianemico, e antiulceroso, infatti si usa anche come protezione per farmaci che fanno danni al fegato e all’ulcera, ed è considerato utile per la prevenzione del cancro al colon. Né bisogna sottovalutare l’aspetto estetico: è un prodotto naturale prezioso per la pelle, e lo troviamo nelle creme rassodanti, antirughe e antismagliature.

Grazie ai valori nutrizionali che contiene, il fieno greco ha benefici importanti per tutto l’apparato gastrointestinale.
  • Molto indicato per stimolare l’appetito, specie dei bambini e delle persone anziane.
  • I suoi semi hanno una funzione antiossidante e contribuiscono alla produzione dei globuli rossi.
  • Le fibre agevolano la buona digestione e sconfiggono la stitichezza
  • Abbassa il colesterolo e i trigliceridi.
  • Favorisce la secrezione dell’insulina.
  • Protegge la salute cardiometabolica.
  • Contrasta le ulcere.

PER APPROFONDIRE: Benefici del grano saragolla

CONTROINDICAZIONI DEL FIENO GRECO

Si sconsiglia l’uso del fieno greco durante la gravidanza, in quanto aumenta la contrattilità uterina. Parlate con il medico, prima di assumere semi di fieno greco, se soffrite di ipoglicemia o di disturbi emorragici o avete problemi di coagulazione. Il fieno greco, infine, può interferire negativamente con farmaci anticoagulanti o per curare il diabete.
GLI ALIMENTI ALLEATI DELLA NOSTRA SALUTE: 
KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto