Dermatite da processionaria | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Dermatite da processionaria: sintomi e cura di un pericolo per la pelle nascosto tra i boschi. Attenzione agli animali domestici

Lavate con cura la pelle colpita per eliminare i peli urticanti e, appena possibile, recatevi dal dermatologo. No alla disinfestazione fai-da-te: per debellare la processionaria servono esperti adeguatamente attrezzati

Condivisioni

DERMATITE DA PROCESSIONARIA

Sembrerebbe un piccolo bruco del tutto innocuo. Invece, se la nostra pelle entra inavvertitamente a contatto con questo insetto possono scatenarsi spiacevoli e dolorose conseguenze. Stiamo parlando della processionaria, nota anche come “gatta pelosa”. Conosciamola da vicino. Ma soprattutto scopriamo cosa fare nel caso diventassimo vittime di una dermatite da processionaria.

LEGGI ANCHE: Prurito, le cause e i rimedi naturali per combatterlo. Preferite il bagno alla doccia, aggiungendo nell’acqua dell’amido di riso

COS’È LA PROCESSIONARIA

La processionaria è un insetto dell’ordine dei lepidotteri che può risultare molto pericoloso per la sopravvivenza di diverse specie arboree. Oltre a provocare defogliazioni spesso totali delle piante che la ospitano, costituisce un rischio ancora maggiore per l’uomo e persino mortale per gli animali.

Il parassita deve il suo nome alla tipica abitudine di muoversi sul terreno in fila, formando una sorta di “processione”. Esistono circa quaranta specie di processionaria: in Italia le più diffuse sono la Thaumetopoea pityocampa (processionaria del pino) e la Thaumetopoea processionea (processionaria della quercia).

SINTOMI DERMATITE DA PROCESSIONARIA

L’insetto è interamente ricoperto da peli urticanti terminanti con minuscoli ganci. Se durante una passeggiata nei boschi o in un parco la nostra pelle entra involontariamente a contatto con la processionaria, questa peluria si attacca con facilità alla cute. Con quali conseguenze? Si scatena una dolorosa reazione che si manifesta con l’eruzione di piccole papule in rilievo ed arrossate, molto pruriginose e distribuite in modo asimmetrico. Una delle forme più aggressive di dermatite da gatta pelosa si verifica quando il parassita cade da un albero e si introduce accidentalmente al di sotto degli indumenti. In simili situazioni, le lesioni urticanti appaiono molto diffuse e il prurito diventa quasi insopportabile. Nei soggetti allergici il contatto può provocare conseguenze gravi, culminando in uno shock anafilattico.

RIMEDI DERMATITE DA PROCESSIONARIA

Quali sono gli accorgimenti da seguire in caso di contatto con una processionaria? È essenziale:

  • Lavare la pelle colpita con un getto d’acqua in modo da eliminare i peli urticanti;
  • Non grattare le regioni cutanee interessate per evitare l’insorgenza di infezioni;
  • Rivolgersi immediatamente al dermatologo che può prescrivere vari farmaci, come gel astringenti, cortisonici e antistaminici.

QUANTO DURA LA DERMATITE DA PROCESSIONARIA

I sintomi della dermatite da processionaria scompaiono generalmente in massimo due settimane. In questo periodo la pelle colpita non va esposta ai raggi diretti del sole.

PER APPROFONDIRE: Couperose, le cause, i sintomi e i rimedi naturali per combatterla in maniera efficace. Evitate il fumo e a tavola via libera a frutti di bosco e uva

COME PREVENIRE LA DERMATITE DA PROCESSIONARIA

A differenza di altri disturbi che interessano la pelle, purtroppo nel caso della dermatite da processionaria non esiste una forma di prevenzione vera e propria. La principale accortezza è di indossare abiti che coprano e difendano adeguatamente la cute quando si decide di camminare negli ambienti boschivi. In tal modo, diminuirà il rischio di una penetrazione della peluria urticante.

PROCESSIONARIA NEL CANE: PERCHÉ È PERICOLOSA

La processionaria rappresenta un grave pericolo anche per gli animali. Tra i più colpiti ci sono i cani. Avendo l’abitudine di annusare il terreno gli amici a quattro zampe possono inavvertitamente ingerire i peli urticanti che ricoprono il corpo del parassita.

Il quadro che ne deriva può essere devastante. Il primo sintomo è un’improvvisa e intensa salivazione, determinata dal processo infiammatorio, principalmente a carico della bocca e in forma meno grave dell’esofago e dello stomaco. Come manifestazione successiva segue spesso il vomito. Dopodiché la lingua si ingrossa considerevolmente. Il cane mostra inoltre segni evidenti di debolezza, perde vivacità, rifiuta il cibo e può presentare febbre e diarrea.

COME CURARE LA DERMATITE DA PROCESSIONARIA

Di fronte a questa sintomatologia è fondamentale recarsi dal veterinario al più presto. Le conseguenze potrebbero essere fatali per l’animale, soprattutto se il contatto con la processionaria o con i suoi peli urticanti è stato prolungato. 

DISINFESTAZIONE DELLA PROCESSIONARIA

La disinfestazione dei bruchi di processionaria in Italia è obbligatoria per legge ed è a carico del proprietario delle piante infestate. Chi possiede un’area verde o gli amministratori condominiali sono perciò tenuti a compiere ogni anno delle ispezioni accurate degli alberi potenzialmente attaccabili per verificare l’eventuale presenza dei parassiti.

Riscontrata l’esistenza di piante infestate è necessario procedere con l’immediata eliminazione degli insetti. Ma attenzione: vista la pericolosità sono fortemente sconsigliati i metodi fai-da-te. Gli interventi di rimozione devono essere eseguiti esclusivamente da ditte specializzate, dotate di prodotti fitosanitari specifici per debellare l’infestazione e attrezzati per lo smaltimento.

DERMATITE: COME CURARLA CON I RIMEDI NATURALI

  1. Dermatite Seborroica: i sintomi e i rimedi naturali per combatterla. Attenzione: stress e ansia accentuano il problema
  2. Dermatite da freddo, evitatela bevendo molta acqua. E indossando abiti con tessuti non sintetici. A tavola abbondate con carote e spinaci
  3. Dermatite da sudore, come si evita. E come si cura con rimedi naturali