Come riutilizzare l'acqua dell'asciugatrice | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice

Per rabboccare i termosifoni e per le pulizie di casa. Ma anche per lavare i capelli

Come riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice? Se ve lo state chiedendo, probabilmente è perché ne possedete una e gettare l’acqua derivante dal suo utilizzo vi sembra un grande spreco. Ed in effetti così è, dato che tale liquido può avere numerosi utilizzi diversi da quello dell’essere semplicemente gettata via. Dal pulire l’auto all’umidificatore, vi suggeriamo come si può usare l’acqua dell’asciugatrice in modo fruttuoso.

ACQUA DELL’ASCIUGATRICE: CARATTERISTICHE

Prima di approfondirne i possibili usi, è bene chiarire quali siano le caratteristiche dell’acqua dell’asciugatrice e quali siano le differenze con quella del rubinetto. L’acqua dell’asciugatrice è demineralizzata? La risposta è sì, si tratta di acqua demineralizzata e non distillata. Che differenza c’è tra le due? Che l’acqua distillata è un’acqua priva di sali minerali e di impurità quali gas disciolti, batteri e microorganismi. L’acqua demineralizzata è invece un’acqua che è stata privata dei soli sali minerali e del calcare, pertanto non raggiunge il suo grado di purezza.

Cosa fare con l’acqua dell’asciugatrice, quindi? Essendo demineralizzata può essere utilizzata in parecchie situazioni nelle quali viene consigliata quella distillata. Ad esempio, si può aggiungere nel serbatoio di vari elettrodomestici senza correre il rischio di depositi di calcare.

LEGGI ANCHE: Elettrodomestici: quelli che consumano di più

Come riutilizzare l'acqua dell'asciugatrice

COME RIUTILIZZARE L’ACQUA DELL’ASCIUGATRICE: IDEE

Cosa si fa con l’acqua dell’asciugatrice? Tante e diverse cose, tutte utili e ottime per evitare sprechi di acqua, che è sempre una preziosa risorsa in vari ambiti. Per una maggiore sicurezza, vi consigliamo di filtrarla in quanto può sempre recare in sé piccoli residui del tessuto dei capi o piccole particelle di prodotti per il bucato.

ACQUA DELL’ASCIUGATRICE PER INNAFFIARE

A chi si chiede se l’acqua dell’asciugatrice vada bene per le piante, rispondiamo un bel “ni”. Se c’è chi la usa per innaffiare l’orto e le piantine, c’è chi sostiene che non sia mai del tutto sicura. Almeno non al 100 % perché, seppur demineralizzata, potrebbe contenere residui di ammorbidente potenzialmente nocivo per le specie (a meno che non sia stato fatto in casa con ingredienti naturali).

Molti sostengono che vada bene per alcuni tipi di piante, come quelle grasse, che non necessitano di eccessivo nutrimento. Tenete presente il fatto che potete usarla in aggiunta all’acqua del rubinetto o addizionarla con fertilizzante naturale. Per lo stesso principio non potete usarla per:

  • fare bere gli animali domestici
  • all’interno dell’acquario

ACQUA ASCIUGATRICE PER IL BUCATO

Il secondo e più comune uso che se ne possa fare è quello di usarla per il bucato, in lavatrice o a mano. Un’ottima soluzione per non gettarla via inutilmente quando si può sfruttare per una delle operazioni di pulizia più comuni e quotidiane.

riutilizzare l'acqua dell'asciugatrice

ACQUA DELL’ASCIUGATRICE PER FERRO DA STIRO

L’acqua dell’asciugatrice va bene anche per il ferro da stiro. La si può inserire all’interno dell’elettrodomestico così come si fa con quella demineralizzata. Tuttavia, per evitare possibili problemi dovuti ad eventuali residui di fibre in essa presenti, si consiglia – come abbiamo anticipato – di filtrarla. Attenzione, però: nel libretto delle istruzioni di alcuni modelli di ferro da stiro l’acqua dell’asciugatrice non è contemplata.

ACQUA ASCIUGATRICE PER UMIDIFICATORE

Avete presenti i cari vecchi e rassicuranti umidificatori in coccio che le nostre mamme e nonne tenevano appesi ai termosifoni? Ebbene, l’acqua dell’asciugatrice può essere utilizzata al loro interno. Se preferite profumarla, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale, come ad esempio quello di lavanda o quello di agrumi.

ACQUA DELL’ASCIUGATRICE PER PULIZIE DI CASA

Appurato che l’acqua dell’asciugatrice non è distillata, si può usare per le comuni pulizie di casa, da quella delle superfici a quella dei pavimenti, della rubinetteria dei sanitari – a questo proposito potete anche raccoglierla e poi usarla nello sciacquone del wc – e dei mobili per esterni.

riutilizzare l'acqua dell'asciugatrice

ACQUA ASCIUGATRICE PER LAVARE I CAPELLI

Ancora, potete usarla per sciacquare i capelli in fase di shampoo. Basta prima filtrarla, quindi versarla sulla testa. Il fatto di essere priva di calcare fa sì che la chioma risulti morbida e lucente. I capelli sembreranno sani e forti, come appena sottoposti ad un trattamento mirato.

LEGGI: Come non sprecare acqua in casa

ACQUA ASCIUGATRICE PER RABBOCCARE I TERMOSIFONI

Le idee su come riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice non sono ancora finite. Per il fatto di non contenere calcare, si può riciclare anche nei termosifoni. Ciò senza correre il rischio di intaccare le tubature.

ACQUA DELL’ASCIUGATRICE PER PULIZIA AUTO

Si può, infine, usare per lavare l’automobile. Non contenendo calcare, non avrete il problema derivante dalle macchie che le goccioline, una volta asciutte, tendono a lasciare sulla carrozzeria. Abbinatela ad un detersivo per auto fai da te.

Come riutilizzare l'acqua dell'asciugatrice

COME FILTRARE L’ACQUA DELL’ASCIUGATRICE

Si tratta di un’operazione super semplice. Basta procurarsi un colino ed una garza.

  • Posizionate la garza sul colino
  • Mettete il colino in corrispondenza di un imbuto (posto dentro una bottiglia)
  • Fate cadere al suo interno l’acqua, i cui residui rimarranno intrappolati nella garza.

CHE SUCCEDE SE SI BEVE L’ACQUA DELL’ASCIUGATRICE?

Si può bere l’acqua dell’asciugatrice? Ciò che è importante chiarire, è che tale acqua non è potabile, per cui non andrebbe bevuta. Ciò in quanto l’acqua demineralizzata non è microbiologicamente pura e può potenzialmente contenere batteri e altri microorganismi. Ma cosa succede se si beve l’acqua dell’asciugatrice?

Il fatto che sia priva di sali minerali, potrebbe causare un deficit di sali. Sotto questo punto di vista, berla per sbaglio una volta non comporta grandi problemi per la salute, l’importante è evitarne l’uso prolungato. Più preoccupante risulta invece la presenza di eventuali batteri.

CONSIGLI UTILI PER NON SPRECARE ACQUA:

Share

<