Perché le articolazioni fanno male quando cambia il tempo?

Alimentazione con olio di pesce e curcuma. Nuoto e pilates. Evitare sforzi eccessivi e abuso di acolici. Quando fare i controlli diagnostici

come proteggere le ossa

COME RAFFORZARE LE ARTICOLAZIONI

Le articolazioni sono un complesso di strutture che mettono in collegamento due o più ossa. I capi ossei che formano le articolazioni possono essere di tre tipi. Mobili: riguardano ginocchio, polso, spalla, caviglia, anca e gomito. Semimobili: come nel caso della colonna vertebrale. Fissi: come nel caso delle articolazioni del cranio e del bacino. Le articolazioni vanno protette, curate e rafforzate, con una serie di misure semplici che vanno dall’alimentazione all’attività fisica, passando poi all’attenzione di non sovraccaricarle con pesi eccessivi.

ALIMENTAZIONE SANA E LEGGERA

L’alimentazione ha un ruolo decisivo nella protezione e nel rafforzamento delle articolazioni. Serve una dieta ricca di frutta, verdure e ortaggi, ma anche di olio di oliva e di pesce, in particolare quello azzurro, perche abbondante di sostanze antiossidanti. Inoltre, l’olio di pesce ha proprietà antinfiammatorie e può aiutare a prevenire e ridurre il dolore articolare. Da utilizzare in abbondanza anche la curcuma, antiossidante naturale, in grado di prevenire i sintomi dell’artrite.

PESO SOTTO CONTROLLO

Il peso eccessivo, senza arrivare all’obesità, non fa bene alle articolazioni e le mette a rischio danneggiamento. Superare il dispendio energetico individuale predispone ai chili di troppo, che aumentano il carico su tendini, ossa e legamenti, favorendo l’usura dello scheletro. Il peso in eccesso significa uno sforzo extra per le articolazioni e richiede anche muscoli più forti per sostenerle.

MOVIMENTO E ATTIVITA’ FISICA

Camminare, camminare, camminare. Questo è il verbo principale per proteggere le articolazioni e rafforzarle: sono sufficienti circa trenta minuti al giorno, anche in città, e magari salendo le scale e piedi. Poi ci sono le attività sportive particolarmente adatte alle articolazioni: nuoto, bici, ginnastica pilates. L’importante è evitare sport ad alto impatto per le articolazioni, come tennis o jogging sull’asfalto.

STARE ALL’ARIA APERTA

Passare il maggior tempo possibile all’aria aperta aiuta le articolazioni, Anche grazie al freddo l’organismo riceve stimoli ed energia che riguarda tutto il sistema delle articolazioni. E con i raggi di sole fa un pieno di vitamina D, particolarmente utile proprio per le articolazioni.

POCO ALCOL

L’alcol determina il deposito di grassi sulle pareti dei vasi, e questo le rende più rigide e meno toniche. Le persone che fanno un abuso di bevande alcoliche, infatti, mostrano sempre una minore agilità nei movimenti delle gambe. Inoltre, eccedere con l’alcol può danneggiare gli “osteoblasti”, le cellule che fabbricano l’osso e ridurre l’assunzione di calcio nel tratto gastrointestinale.

PIU’ RELAX E MENO STRESS

Anche per aiutare le articolazioni a fare il loro lavoro, concediamoci pause di relax e impariamo tecniche di rilassamento con cui distrarre la mente, sperimentando meditazione, yoga a esercizi di respirazione.

ATTENZIONE ALLE CONDIZIONI GENERALI DI SALUTE

Il corpo è sempre un organismo unico, con una fitta rete di collegamenti. Anche rispetto ai problemi di salute. Molte patologie, come diabete, insufficienza renale e alterazioni della funzionalità tiroidea, hanno un effetto indiretto sulle articolazioni: in questi casi può servire fare dei regolari controlli.

QUANDO FARE CONTROLLI

Inutile esagerare con controlli ed esami sofisticati per valutare la condizione delle articolazioni in mancanza di sintomi significativi. E in ogni caso è sempre il medico che deve decidere. Chi invece ha già avuto fratture da fragilità ossea, deve sottoporsi a regolari esami ematici per tenere sotto controllo la situazione.

CAMPANELLI D’ALLARME

Le articolazioni parlano, e ci avvisano quando qualcosa non funziona. Dolore, difficoltà motorie, ossa che scricchiolano: sono tutti campanelli d’allarme da non trascurare.

MAI SFORZI ECCESSIVI

Un conto è il movimento e l’attività fisica, che sono sicuramente utili per le articolazioni. Altra cosa è lo sforzo eccessivo, quando carichiamo pesi che mettono sotto pressione le articolazioni. Contrastiamo la sedentarietà, ma non sottoponiamo le articolazioni a un eccessivo carico di lavoro: evitiamo, quindi, di improvvisarci “sportivi della domenica”.

ARTICOLAZIONI AL CALDO

Il meccanismo dei dolori alle articolazioni ci dice quanto sia opportuno tenerle al caldo. Come? Attraverso una costante attività fisica, fatta con gli esercizi giusti in base all’età, alle condizioni di forma e all’allenamento.

COSA SAPERE SU OSSA E GINOCCHIA:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto