Giacomo diventa poeta nonostante una rara e grave malattia che impedisce anche di parlare

Grazie al testo di poesie di Salvatore Quasimodo “Ed è subito sera” inizia a scrivere le sue poesie e riscopre il piacere di vivere.

Fa fatica a parlare. Ha difficoltà motorie e cognitive. Giacomo De Nuccio, 33 anni, è nato con la sindrome dell’X fragile, una rara ma molto grave malattia che colpisce lo sviluppo neurologico di un bambino. Eppure è cresciuto, grazie alla sua forza di volontà, come un ragazzo normale. Realizzando traguardi sorprendenti.

GIACOMO DIVENTA POETA NONOSTANTE UNA RARA MALATTIA CHE IMPEDISCE DI PARLARE

Giacomo, nato a Gallarate ma residente a Pisa con i genitori, ha costruito il suo percorso di vita a tappe. Prima la scuola, poi si è laureato in Lettere moderne e infine ha scoperto la sua vena poetica. Quasi per caso. Avendo imparato a leggere verso i sei anni, ancora ragazzo Giacomo fa un’incursione in libreria. Qui scopre Ed è subito sera, magico testo di poesie di salvatore Quasimodo. I genitori comprano il libro a Giacomo che da allora inizia a lavorare alle sue poesie, delle quali adesso ha pubblicato diverse raccolte. Grazie alle quali Giacomo riscopre il piacere di vivere.

Fonte immagine di copertina: Pisa Today

TRE STORIE DA CONOSCERE:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto