Alghe tossiche - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Alghe marine, esplodono con il surriscaldamento. E producono tossine che uccidono i pesci

Il fenomeno è raccontato in uno studio pubblicato sulla rivista Nature. All’aumento eccessivo della temperatura dell’acqua corrisponde un boom delle fioriture di alghe. E un equilibrio in mare si rompe.

Condivisioni

ALGHE TOSSICHE

Gli equilibri naturali sono davvero molto sofisticati, e sembrano creati su misura per evitare che l’uomo li rompa, con devastanti effetti a catena. È il caso delle alghe marine, che hanno molte proprietà utili, anche al di fuori dello specchio d’acqua. Ma diventano micidiali se le fioriture sono esagerate.

LEGGI ANCHE: Non sprecare, il libro che racconta come sprechiamo le risorse naturali, quelle che non si riproducono

ALGHE MARINE TOSSICHE

Ed è quello che sta avvenendo in seguito al surriscaldamento, come denuncia uno studio pubblicato sulla rivista Nature. In pratica: l’aumento della temperatura dell’oceano sta portando all’esplosione delle alghe marine, accompagnate da una fioritura che produce tossine. E quando le tossine sono troppe, la vita marina viene spazzata via e il colore dell’acqua cambia.

In particolare i ricercatori, partendo dall’aumento delle temperature marine dal 1982 al 2016, sono arrivati a individuare il cambiamento del ritmo di crescita delle alghe marine e i danni che ciò produce. Alla faccia di chi ancora ha il coraggio di smentire il disastro chiamato surriscaldamento.

TUTTI I DANNI GRAVI DEL SURRISCALDAMENTO: