Questo sito contribuisce all'audience di

Classe energetica degli elettrodomestici: come risparmiare fino a 400 euro all’anno

Secondo lo studio del portale Facile.it sostituendo il vecchio frigorifero con uno di classe energetica A+ rimarrebbero in tasca 32 euro a cui si aggiungono i 19 euro che si otterrebbero cambiando la lavastoviglie con una in classe A.

Condivisioni

RISPARMIO CLASSE ENERGETICA – Risparmiare sui consumi di casa è possibile, soprattutto migliorando la classe energetica degli elettrodomestici più utilizzati: basta questo infatti per risparmiare circa 400 euro ogni anno.

Facile.it il principale comparatore online italiano di tariffe, ha analizzato il consumo annuo medio di alcuni degli elettrodomestici più diffusi nelle nostre case calcolando quale sia il beneficio derivante dal migliorare, anche di poco, la loro classe energetica.

LEGGI ANCHE: Cinque semplici mosse per risparmiare sui costi dell’energia elettrica e non sprecare denaro

QUANTO SI RISPARMIA CAMBIANDO I VECCHI ELETTRODOMESTICI – In particolare, quasi 100 dei 400 euro che ogni famiglia italiana potrebbe risparmiare arrivano dalla cucina. Lo studio di Facile.it ha ipotizzato per gli elettrodomestici presenti nelle case italiane una classe energetica media di categoria B: cambiando il frigorifero con uno di classe A+ rimarrebbero in tasca 32 euro, che si potrebbero sommare ai 19 ottenuti cambiando la lavastoviglie con una in classe A. Sempre scegliendo una classe A, quindi non necessariamente la più alta, anche per il forno elettrico, si risparmierebbero altri 18 euro.

EFFICIENZA ENERGETICA ELETTRODOMESTICI – Nella sostituzione degli elettrodomestici spesso ci si fa scoraggiare dal prezzo del nuovo o anche dal fatto che, semplicemente, quelli che abbiamo in casa funzionano ancora bene: eppure, sostituire i vecchi elettrodomestici con altri appartenenti ad una classe energetica migliore, permette di ammortizzare i costi iniziali con un certo risparmio sulla bolletta.

CLASSE ENERGETICA TELEVISORE – Uno degli apparecchi sempre presente in tutte le case italiane è il televisore: si stima che, mediamente, sia acceso per 1.500 ore in un anno. Sostituendo l’apparecchio a tubo catodico con uno di pari dimensioni, ma a LED, il consumo di KW andrebbe a dimezzarsi facendo risparmiare oltre 35 euro sulla bolletta.

CLASSE ENERGETICA LAVATRICE – Ulteriori riduzioni sulle spese potrebbero arrivare dalla sostituzione della lavatrice: passando da una in classe B ad una in classe A+ e ipotizzando due soli cicli di lavaggio a settimana la bolletta si alleggerirebbe di circa 14 euro, destinati a crescere se i cicli di lavaggio fatti in casa sono più di quelli considerati dallo studio.

CLASSE ENERGETICA CONDIZIONATORE – Per concludere, i risparmi maggiori. A consentire di alleggerire notevolmente la bolletta sarebbe la sostituzione del condizionatore: cambiare le macchine installando quelle di classe A++ riduce il consumo annuo a meno di un terzo del precedente, tradotto in cifre 118 euro in meno in bolletta.

LAMPADINE A RISPARMIO ENERGETICO – Basterebbe invece cambiare 14 lampadine (numero medio considerato per l’abitazione di una famiglia) di cui 6 ad alto numero di ore di utilizzo (come quelle dei lampadari della cucina o della sala) e 8 a utilizzo medio o basso (come quelle dei bagni o delle abat-jour) per risparmiare più di 190 euro.

PER SAPERNE DI PIU’: Come risparmiare energia elettrica con il computer e ridurre i costi in bolletta