Questo sito contribuisce all'audience di

Più la coppia dura meno ci si conosce

di Posted on
Condivisioni

IL SEGRETO per arrivare alle nozze d’oro? Conoscersi alla perfezione. O forse non conoscersi affatto. Perché, sorpresa, più è longeva l’unione, più si iniziano a ignorare gusti e preferenze del partner. Distrazioni colpevoli – o solo sane e fisiologiche? – che non toccano invece le coppie più fresche, molto più preparate a elencare senza errori cosa può piacere o non piacere al proprio o alla propria compagna.

Se ne sono accorti due psicologi dell’Università di Basilea, Benjamin Scheibehenne e Jutta Matta, che, insieme al collega Peter Todd, dell’Università dell’Indiana a Bloomington, hanno analizzato 38 coppie eterosessuali di giovani fra i 19 e i 32 anni e 20 coppie ben più navigate, fra i 62 e i 78 anni. Scoprendo che chi aveva passato una vita insieme, rispondeva sbagliando a domande su cui chi condivide ogni giornata dovrebbe avere pochi dubbi: qual è il piatto preferito di suo marito, il film che sua moglie ama di più. Risultati – pubblicati sul Journal of Consumer Psychology – che hanno lasciato un po’ spiazzati i ricercatori. "Non era certo quello che ci aspettavamo di trovare", ha ammesso, parlando alla Abc News, Peter Todd. "Ma è una prova del fatto che il grado di accuratezza nell’indovinare cosa preferisce il partner cala con gli anni, nonostante il tempo passato insieme e le innumerevoli occasioni di imparare a conoscere i gusti reciproci".

Sarà che dopo 40 anni insieme ci si dà tutto per scontato, o che si pensa di non poter avere più sorprese dall’altro. Ma non è tutto: pure sbagliando, hanno evidenziato gli psicologi, le coppie più rodate pensano invece di sapere tutto l’uno dell’altra. Errore che le coppie più recenti – che al massimo hanno condiviso due anni di vita – non fanno. Insomma, col tempo ci si lascia andare, non si fa più così attenzione a cosa piace o non piace all’altro. Anzi, si tende ad attribuire al partner i propri gusti personali. Così si finisce per pensare che il nostro partner debba adorare come noi Sul lago dorato mentre ama gli horror, o che davvero gli piaccia tanto il pollo anche se lui non lo può soffrire.

Gli scienziati hanno ‘testato’ coppie giovani e meno giovani in tre campi della vita quotidiana: la preferenza nel cibo, nei film e nello stile più amato in cucina, chiedendo loro di dare un voto da uno a quattro per indicare il grado di preferenza, da "non piace per niente" a "piace moltissimo". Il numero maggiore di errori è emerso proprio nel campo apparentemente più facile: il cibo. Colpa anche delle piccole bugie che moglie e marito negli anni si dicono per compiacersi a vicenda. E che invece, dicono i ricercatori, non fanno che alimentare equivoci e impressioni illusorie. Necessarie però per stare insieme una vita: se le coppie più giovani si conoscono meglio, quelle pluridecennali dichiarano di essere più soddisfatte della loro unione rispetto ai trentenni.