Questo sito contribuisce all'audience di

Orti urbani: partono le aste

Al via le aste pubbliche per assicurarsi l’affitto di uno spazio verde in cui realizzare orti urbani. A Milano fino al 21 giugno è possibile partecipare al bando ColtivaMi.

Condivisioni

Orti urbani: si faccia avanti chi ha voglia di gestirli. In diverse città italiane sono partite le aste pubbliche per dare in affitto spazi di verde a comunità di cittadini che intendono gestirli come orti urbani.

A Milano, per esempio, la giunta comunale ha fatto partire l’asta, intitolata ColtivaMi, con la data di scadenza del 21 giugno per partecipare. In palio c’è la possibilità di zappare, vangare e produrre prodotti agricoli in 161 fazzoletti di terra di una dimensione media di 60 metri quadrati. Il prezzo? Un canone di locazione pari a 300 metri l’anno.

LEGGI ANCHE: In tempi di crisi economica si torna a coltivare la terra. Boom di giovani agricoltori


Il comune ha molti vantaggi da trarre da questo tipo di iniziativa. In prima luogo si tratta di aree di solito abbandonate che rischiano poi di diventare oggetto di qualche speculazione edilizia. Inoltre, nessuno è in grado di garantirne la gestione: con l’orto urbano la cura e lo sviluppo dello spicchio di verde sono assicurate. Infine, il comune ricava un canone di locazione, dunque fa un’operazione in attivo, e allo stesso tempo garantisce un migliore ambiente urbano grazie alla creazione dell’orto.

Le potenzialità di queste iniziative sono enormi considerando che, secondo le statistiche della Coldiretti, sono 21 milioni gli italiani che curano nell’orto, in terrazza o in balcone piante di frutta e di verdura. Gli orti urbani sono partiti nel 38 per cento dei capoluoghi di provincia, anche se purtroppo soltanto quattro di questi (Napoli, Andria, Barletta e Palermo) si trovano nel Mezzogiorno. Finora sono state assegnate ad associazioni e gruppi di cittadini circa 1,1 milioni di metri quadri di superficie urbana.

PER APPROFONDIRE: Limoni, come coltivarli in vaso

Un buon punto di partenza: e allora informatevi presso gli uffici del vostro comune se ci sono spazi disponibili per creare un orto urbano.

2 Comments
  • Vincenzo Dina
    21.09.2014

    APS PIEDI PER LA TERRA – NAPOLI
    COMUNITA’ RURALE VIGNA DI SAN MARTINO

    ORTO URBANO, nella
    nostra visione è un modo per diffondere le esperienze che legano alla
    campagna e all’interazione con la natura. Prendere in custodia un
    fazzoletto di terra, coltivare il proprio cibo, riscoprire il sapore ed
    il sapere della terra per “coltivare se stessi”.

    ORTO COMUNE
    per coloro che hanno meno tempo a disposizione o che preferiscono
    condividere l’esperienza campagnola con gli altri e che decidono di
    partecipare alla gestione di un orto in comune, turnandosi per le
    attività necessarie.

    Info piediperlaterra@gmail.com 3385621757

    http://bachecabio.blogspot.it/

  • Grazia
    11.03.2015

    Club Agricolo Napoli-mangia sano
    Siamo un’associazione agrigola nata nel 2014.
    Progetto di coltivazione orticola a consumo diretto. Potrai andarci quando vuoi… Godere dei suoi frutti… Seguirne il corso durante le stagioni… Hai dimenticato da dove viene la verdura che porti in tavola? Vieni a scoprire “il tuo orto ”
    Vieni a trovarci in sede: strada vicinale Piscinelle, Camaldoli- Napoli/ nelle immediate vicinanze del parco regionale dei Camaldoli!
    http://www.clubagricolo.it / su fb CLUB Agricolo Napoli mangia sano.