Questo sito contribuisce all'audience di

Autostrada Salerno-Reggio Calabria il bluff di Renzi che parla di cantiere chiuso

«Il 22 dicembre inauguro» annuncia il premier. In realtà si tratta solo di alcuni cantieri. Molti tratti sono ancora in progettazione e per dei viadotti la gara è stata appena aggiudicata. Intanto sono stati spesi 8 miliardi di euro.

di Posted on
Condivisioni

INAUGURAZIONE AUTOSTRADA SALERNO REGGIO CALABRIA –

Ci siamo. L’immancabile annuncio, con tanto di promessa, è arrivato puntuale, come un orologio svizzero. Matteo Renzi da palazzo Chigi avvisa i cronisti: «Il prossimo 22 dicembre inauguro l’autostrada Salerno-Reggio Calabria».

CANTIERI AUTOSTRADA SALERNO REGGIO CALABRIA –

Magari, viene da dire. Questo cantiere infinito, per portare l’autostrada del Sud a quattro corsie e con standard di sicurezza europei, è aperto da mezzo secolo, e finora è costato 8 miliardi di lire. Una cifra assurda, il termometro di un mare di sprechi e tanta corruzione, a partire dagli appalti sui quali ha messo le mani la malavita organizzata.

LEGGI ANCHE: Basta sprechi, mezzo secolo per fare una strada. Non è assurdo?

SPRECHI DI DENARO AUTOSTRADA SALERNO REGGIOCALABRIA –

Spulciando il sito dell’Anas si scopre la verità sull’inaugurazione annunciata dal capo del governo. In realtà, entro la fine dell’anno dovrebbero essere chiusi alcuni cantieri. Ma l’autostrada Salerno-Reggio Calabria resterà un’incompiuta. Anche in alcuni tratti fondamentali. Il viadotto Stupino ad Altilia, per esempio, è appena andato in gara, e ben tre percorsi, per complessivi 43 chilometri, siamo ancora nella fase di progettazione. Al momento, si circola a due corsie, senza quella d’emergenza, e con un asfalto che perde pezzi e viene continuamente rattoppato.

AUTOSTRADA SALERNO REGGIO CALABRIA: LAVORI IN CORSO –

Ci sarà ben poco da inaugurare il prossimo 22 dicembre, pochi nastri da tagliare. E si rischierà di sommare il danno alla beffa, con un’autostrada ancora incompleta e pericolosa, che invece viene presentata come un miracolo di buona manutenzione e ristrutturazione.  

PER APPROFONDIRE: L’Italia che non sprecava, così in otto anni venne costruita l’autostrada del Sole