Questo sito contribuisce all'audience di

“Eco in città”, guide a misura d’ambiente per turisti e cittadini

di Posted on
Condivisioni

Al posto delle trattorie tipiche, i ristoranti bio; al posto dei musei, le ciclofficine, e al posto delle vie dello shopping sfrenato, gli indirizzi dei negozi di prodotti ecologici. Si chiama “Eco in Città” (edizione L’Aurora) ed è la prima collana di guide dedicata a come e dove trovare tutto ciò che serve per vivere le città a misura d’ambiente.

Le città coinvolte nel progetto sono dieci, per il momento sono disponibili tre guide: Roma, Bologna e Milano, quest’ultima fresca di stampa. Di prossima pubblicazione le guide di Firenze, Napoli, Torino, Padova, Palermo, Genova e Reggio Calabria.

A proposito di Milano, la città meneghina sale sul podio più alto per il numero di gruppi d’acquisto solidale (i cosiddetti Gas). Il secondo “eco primato” riguarda il servizio di carsharing che ha festeggiato i primi 10 anni di attività con i suoi 3.938 utenti.

Le guide della collana riportano curiosità, notizie, indicazioni, indirizzi, mappe utili per chi vuole vivere riducendo al minimo il proprio impatto, ma che finora ha ricavato le “dritte” grazie al passaparola o su internet. Ora, le ha messe insieme l’autrice di questa sorta di “Pagine Verdi”, Marzia Fiordaliso.

«È incredibile – dice – quanto siano numerose le soluzioni e le opportunità ecologiche e sostenibili che offrono le nostre città. Ma è anche vero che troppo spesso sono nascoste, poco conosciute, poco valorizzate. Eco in città nasce per questo. Per dare a tutti uno strumento pratico per vivere meglio. Per rispondere a una domanda che, per fortuna, è in continua crescita e magari per farla incrementare».

Le guide offrono indicazioni per scoprire tutto ciò che la città offre dal punto di vista ecologico: aree verdi urbane, locali vegetariani o bio, negozi e mercatini dove acquistare alimenti biologici, botteghe del commercio equosolidale, ciclofficine, centri del riuso e del riciclo, spazi di cultura indipendente, luoghi della finanza etica e del turismo responsabile. Il progetto è supportato dal portale www.ecoincitta.it.