Come dimagrire dopo il parto - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Dimagrire dopo il parto: i consigli per tornare in forma, senza stress, a partire da una dieta sana e un po’ di movimento

Dopo la gravidanza, il corpo ritrova il proprio equilibrio gradualmente: per tornare in forma è sufficiente seguire un’alimentazione sana e fare un po' di movimento. Nessuna dieta se state allattando il vostro bimbo: il neonato ha bisogno di tanti nutrienti importanti per crescere bene e voi necessitate di tanta energia

COME DIMAGRIRE DOPO IL PARTO

Durante la gravidanza il corpo della donna, cambia inevitabilmente per fare posto al piccolo che dovrà nascere. Solitamente i medici consigliano di assestarsi su un aumento di peso che non superi i 12 kg ma anche quando questo avviene, ogni partoriente, guardandosi allo specchio, non può fare a meno di notare nuove forme, accumuli adiposi, ritenzione idrica, mutamenti che sembrano non voler andare più via. In realtà il corpo ha bisogno del suo tempo per riassestarsi dopo la “rivoluzione” subìta durante i 9 mesi di gestazione e il successivo parto. Ritornare in forma non è così difficile come si pensi, basta osservare qualche accorgimento e non scoraggiarsi.

LEGGI ANCHE: Esercizi fisici in gravidanza, come ridurre la durata del travaglio praticando lo sport giusto

COME TORNARE IN FORMA DOPO IL PARTO

Ecco tanti consigli utili, dalla dieta all’attività fisica, per dimagrire dopo il parto:

  • Una donna che allatta deve mangiare sano e non abbandonarsi a diete ferree perché ha bisogno di energie e di tutta una serie di nutrienti che, attraverso il latte, passerà al neonato (calcio, ferro etc.). La dieta mediterranea è quella più adatta in questa fase delicata e importante della vita di una donna, perché costituita da frutta, verdura, pesce, carne bianca. I grassi non sono indicati, così come i dolci ma anche il caffè e il sale che tendono a disidratare il corpo. Banditi altresì gli alcolici e le bibite zuccherate, perché assai calorici. Il vino ogni tanto va bene, ma se lo si evita è meglio. Affidarsi ad un nutrizionista in tali casi è sempre la scelta migliore.
  • Cercate di camminare il più possibile, soprattutto durante i primi 40 giorni dopo il parto, senza eccessivo stress. Se ne avete il tempo, passeggiate con il vostro bambino così muovervi vi risulterà più piacevole. Se amate l’acqua, potete seguire dei corsi in piscina che vi aiuteranno ad asciugare la vostra figura e a combattere la ritenzione idrica. Dopo un paio di mesi dal parto, potrete impegnarvi in attività dal ritmo dolce e attendetene almeno quattro prima di fare attività cardio. Solo quando vi sentirete pronte, anche psicologicamente, potrete allenarvi in maniera più intensiva, senza però strafare. Gli addominali sono assolutamente sconsigliati nei primi mesi post parto. Un ottimo esercizio che vi fa riprendere confidenza con il vostro corpo è l’allenamento del pavimento pelvico, il quale durante il parto subisce uno stress non indifferente e deve, dunque, ritrovare la sua naturale elasticità. Ormai in tante palestre esistono corsi da fare portandosi appresso il bebè, magari nel marsupio o nel passeggino, se, per esempio, non avete nessuno a cui lasciarlo. I corsi di gruppo sono i migliori, perché gli altri sono uno sprone a fare meglio e anche perché allenarsi in compagnia è sicuramente più gradevole. Inoltre in questo modo la palestra diventa un’occasione di condivisione di informazioni con le altre mamme.
  • Se amate i massaggi, potete regalarvene qualcuno, di tipo linfodrenante, per cercare di attenuare le smagliature e drenare i cuscinetti adiposi. Migliorerete anche la circolazione.
  • Bevete almeno due litri di acqua al giorno, in modo da idratare il corpo e aiutarlo a drenarsi. Oltre all’acqua, bevete anche infusi digestivi e calmanti, come ad esempio la camomilla, ottima la sera. Per ciò che non sia acqua, seguite il consiglio dal vostro medico, soprattutto se allattate al seno.
  • Non pesatevi in continuazione, perché è inutile. Il dimagrimento dovrà essere dolce e graduale, non improvviso. Se proprio non potete fare a meno di salire sulla bilancia, fatelo una volta alla settimana, per valutare gli eventuali progressi.
  • Subito dopo il parto, indossate una panciera che vi allevierà il mal di schiena e vi sosterrà il pavimento pelvico senza costrizioni, specialmente se avete subito delle suture. Indossatela i primi 10 giorni dopo il parto e ne avrete un gran giovamento.
  • Per donare elasticità alla pelle dopo il parto, adoperate delle creme al collagene o alla rosa mosqueta oppure un buon olio alle mandorle.

AVERE UN FIGLIO: TUTTI I NOSTRI CONSIGLI

  1. Nausea in gravidanza: tutti i rimedi naturali. Spazio a tisane, zenzero e passeggiate
  2. Esercizi di respirazione in gravidanza: come imparare a vincere il dolore
  3. Yoga in gravidanza: come preparare il corpo della donna al parto
  4. Alimentazione corretta in gravidanza: cosa mangiare e i cibi da evitare
Shares

LEGGI ANCHE: