Questo sito contribuisce all'audience di

Book therapy, consigli sui libri da leggere in vacanza: gialli, romanzi rosa, manuali. Perché leggere cura

Guida completa alla biblioterapia: la compagnia di un buon libro sotto l’ombrellone aiuta a sconfiggere lo stress causato dalla routine quotidiana e lavorativa e rilassa. Per battere ansia e dipendenze, senza controindicazioni

Condivisioni

BOOK THERAPY

Siete in partenza per le vacanze? Prima di chiudere la valigia, non dimenticate di portare con voi anche un buon libro. E se passate luglio e agosto in città, i libri sono degli ottimi compagni per riempire piacevolmente i momenti di ozio che l’estate ci regala.

Non solo compagnia: i libri curano. Una libreria ben fornita equivale a un armadietto dei medicinali pieno, senza alcuna controindicazione.

Cartaceo o digitale, la compagnia di un buon libro sotto l’ombrellone o sdraiati su un prato aiuta a sconfiggere lo stress causato dalla routine quotidiana e lavorativa e rilassa la mente mantenendola, allo stesso tempo, in allenamento.

BENEFICI BOOK THERAPY

Insomma, leggere fa bene, non solo perché è una forma di evasione che ci insegna resilienza ed empatia (che cosa faremmo al posto del protagonista? Dove troveremmo le forze per superare gli ostacoli della storia?) attraverso l’identificazione con i personaggi delle pagine che stiamo leggendo, ma anche e soprattutto come cura anti-ansia e anti-preoccupazioni. Prendersi del tempo per leggere, infatti, ci permette di distogliere l’attenzione dai pensieri negativi  e spostare la nostra mente su pensieri “nutrienti” e diversi dalla fonte dello stress. Inoltre, lo sviluppo lineare della storia, dall’inizio alla fine, non lascia spazio all’ansia da indefinitezza: ciò che succede è scritto nelle pagine e non dobbiamo preoccuparci di tante variabili come nella vita reale.

LEGGI ANCHE: Rosario Esposito La Rossa, spacciatore alle Vele di Scampia. Non di droga, ma di libri

COME CURARSI CON I LIBRI

Che la si voglia chiamareBook therapy” o “Terapia del libro, in Inghilterra è addirittura riconosciuta dal National Health Service, il servizio sanitario inglese, come forma di auto-terapia. Nel database del servizio sanitario si contano già più di 100mila libri prescritti. Uno dei titoli presenti? Harry Potter, che aiuta a sconfiggere xenofobia e razzismo, combattendo la paura del diverso e riflettendo sull’inclusione.
E se all’estero curarsi con i libri è già una realtà terapeutica importante, la comunità scientifica degli psicologi e degli psicoterapeuti italiani sta dedicando sempre maggiore attenzione a questa forma di terapia: la si applica con sempre maggior frequenza nella cura dei disturbi dell’umore e del comportamento alimentare, nonché per forme lievi di dipendenza dall’alcol, dalla droga e dal gioco d’azzardo.

PER APPROFONDIRE: Nel bar di Gianni niente videopoker: al loro posto è arrivata un’invasione di libri

book therapy

BENEFICI DELLA LETTURA IN ESTATE

Le vacanze estive, si sa, sono il periodo migliore per riprendere in mano la lettura per diletto, portare con se’ tutti i volumi che durante l’anno non riusciamo mai a leggere.
E, in effetti, pare proprio che la lettura sia uno dei passatempi preferiti nei nostri momenti di relax, come se fosse uno dei principali modi per staccare la spina.

Sotto l’ombrellone, su una sdraio in giardino o sul divano, leggere una bella storia favorisce il rilassamento ed il riposo, fondamentali per la buona salute ed il buon umore, permette di mantenere la mente elastica ed allenata, ci porta in posti lontani e aumenta concentrazione e riflessività. Dunque, per ricaricare la spina al meglio non possiamo prescindere dall’infilare in valigia due o tre volumi.

LIBRI DA LEGGERE IN VACANZA

Fermo restando il criterio del gusto estremamente personale nella scelta dei libri, sicuramente alcuni generi più di altri favoriscono l’evasione e il relax. Per liberare la fantasia e l’immaginazione, orientiamo la scelta verso titoli che parlino di esperienze fantastiche, di mistero, oppure verso romanzi di avventura, gialli, thriller, fantasy o di fantascienza.
Anche la letteratura rosa favorisce l’ottimismo e il disimpegno, così come i romanzi di avventura.

Tra i generi antistress per eccellenza, infine, anche i saggi legati al benessere e i libri di divulgazione storica e filosofica. L’effetto immediato, quando scegliete il genere che più asseconda i vostri gusti letterari, è un recupero del buonumore.  Di seguito alcuni titoli fondamentali per una biblioterapia estiva

MISTERO, FANTASY E FANTASCIENZA

Tra i generi più consigliati per far vagare la mente in altri mondi e allontanarci completamente dalla realtà, vi sono i romanzi del mistero, fantasy e di sci-fi.
Tra i titoli fondamentali è bene menzionare, oltre alla già citata saga di Harry Potter, dell’inglese J. K. Rowling, la celebre trilogia del Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George Martin, dal quale è stata tratta la serie televisiva Il Trono di Spade. Ma anche Coraline, la favola dark di Neil Galman per ragazzi, ma molto adatta per chi vuole scoprire cosa c’è dietro una porta sempre chiusa. Non dimentichiamo i sempre attuali Alice Nel Paese delle Meraviglie, di Lewis Carrol, ed Il Piccolo Principe, di Antoine de Saint-Exupéry.

Quanto alla fantascienza, capolavori senza tempo sono i titoli del Ciclo delle Fondazioni di Isaac Asimov, Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams e Farheneit 451 di Ray Bradbury. Un altro must per vivere in un mondo distopico? 1984 di George Orwell, quanto mai attuale.

GIALLI E THRILLER

Genere molto in voga, sugli scaffali delle librerie ci sono ogni giorno gialli d’autore e thriller molto validi, a seconda del proprio gusto. I must read, secondo noi sono: Molto forte, incredibilmente vicino, di Jonathan Safran Foer, il ciclo scandinavo di Uomini che odiano le donne di Stieg Larrson, i classiconi come Dieci piccoli indiani o Assassinio sull’Orient Express di Agatha Christiei Delitti della Via Morgue di Edgar Allan Poe o Il mastino dei Baskerville di Arthur Conan Doyle. In anni più recenti qualsiasi titolo delle avventure della detective Kay Scarpetta di Patricia Cornwell o il più famoso thriller contemporaneo, IT di Stephen King, davvero da brividi.
Libri italiani? Io Uccido, consacrazione letteraria di Giorgio Faletti e Romanzo Criminale di Giancarlo De Cataldo.

book therapy

ROMANZI ROSA

Da sempre considerati letteratura di serie B, sono invece ottimi per combattere l’ansia e le preoccupazioni di tutti i giorni sognando amori contrastati, avventurosi e con il lieto fine. Capolavori da avere con se’ in spiaggia o al parco sono Jane Eyre e Cime Tempestose,rispettivamente delle sorelle Charlotte ed Emily Bronte, Orgoglio e Pregiudizio ed Emma, entrambi della scrittrice inglese Jane Austen, Madame Bovary di Gustave Flaubert. Romanzi rosa contemporanei? Da consigliare sicuramente  Mangia prega ama, di Elizabeth Gilbert, da cui è stato tratto il film  campione di incassi con Julia Roberts.

ROMANZI DI AVVENTURA

I romanzi di avventura e di viaggio:quale miglior modo di poter viaggiare in tutto il mondo senza spostarsi dal telo mare? Oltre ai grandi classici del genere (I viaggi di Gulliver, Moby Dick, Ventimila leghe sotto i mari, Il giro del mondo in 80 giorni), meritano sicuramente una menzione On the Road, di Jack Kerouac, viaggio psichedelico nell’america degli anni ’50 o il recentissimo Wild – una storia selvaggia di avventura e rinascita, di  Cheryl Strayed. Un viaggio dentro se stessi prima che lungo il Pacific crest trail.

SAGGI E LIBRI SUL BENESSERE

Per i più salutisti, amanti del benessere sia fisico che psicologico, poter stare con i nostri pensieri ed accompagnare il relax con una buona lettura fa bene sia al corpo sia alla mente. I titoli, anche in questo caso abbondano, ma vogliamo ricordare il famosissimo Quando siete felici fateci caso, una raccolta di tutti i discorsi di Kurt Vonnegut ai laureandi universitari, Momenti di trascurabile felicità di Francesco Piccolo, un libro per imparare a godere delle piccole gioie quotidiane. E ancora, La vita felice di Lucio Anneo Seneca, o la Lettera sulla felicità di Epicuro. Saggezza e filosofia dal mondo antico ancora più che attuali. In ultimo ma non ultimo, L’Arte di essere felici di Arthur Schopenhauer, vero e proprio manuale per la felicità. Non vi basta? Ecco le Istruzioni per rendersi infelici,volume dal titolo sarcastico di Paul Watzlawick.

ROMANZI STORICI E FILOSOFICI

Menzione speciale per La ragazza con la Leica, Premio Strega 2018, struggente biografia di Gerda Taro, amante e compagna di Robert Capa, uscita dalla penna di Helena Janeczek, che ci trasporta in un periodo storico affascinante e denso di avvenimenti quale quello a cavallo tra il primo e il secondo conflitto mondiale . Cambiando completamente epoca storica menzioniamo la trilogia di Alexandros di Valerio Massimo Manfredi su Alessandro Magno. Per riflettere e utilizzare il tempo non solo in maniera ‘leggera’  segnaliamo anche I Mandarini di Simone de Beauvoir.

LIBRI PER RILASSARSI

Chi, invece, avesse voglia di sruttare il tempo del riposo e del relax delle vacanze estive per imparare nuove abilità o migliorare quelle di cui si è già in possesso, ottimi sono anche i manuali e i volumi pratici.

I migliori libri di cucina e gastronomia da avere sotto mano in valigia, oltre al celebre La Scienza in cucina e l’Arte di mangiare bene di Pellegrino Artusi, sono La Grammatica dei Sapori, di Niki Segnit (un vero e proprio trattato filosofico di enogastronomia) e Il Grande libro dei cuochi, firmato dallo chef stellato Gualtiero Marchesi. Dessert? Nessun problema, col Manuale della pasticceria italiana, scritto a quattro mani da Fulvio Scolari e Teresio Busnelli, un must-have dell’arte pasticcera.

Appassionati di giardinaggio e di fai da te? I titoli da avere in valigia sono sicuramente questi: la Guida completa al giardinaggio in vaso di Joanna K. Harrison, L’ ABC dell’orto biologico di Patrizia Sarcletti ed il Manuale completo del Fai da Te edito da Giunti Demetra. 

Infine, come non menzionare, per gli appassionati di temi green, di riciclo, riuso e non spreco, i libri di Antonio Galdo che hanno permesso la nascita di Non Sprecare: dall’omonimo Non Sprecare, un vademecum sul non spreco di risorse a tutto tondo, ma anche e soprattutto un manifesto di intenti e di una nuova consapevolezza, passando per Basta poco, titolo fondamentale per capire i tempi in cui viviamo e “cambiare il mondo”, per arrivare all’ultima uscita, Ultimi, un ritratto reale della situazione italiana ma pieno di ottimismo e indicazioni per la strada da fare per tornare a essere primi.

FAI DA TE, GIARDINAGGIO E RICICLO CREATIVO: L’IMPORTANZA DEL TEMPO LIBERO