Questo sito contribuisce all'audience di

Tenere in allenamento la memoria: 10 consigli per una mente in forma, senza farmaci

Voler ricordare innanzitutto, tenere a mente i numeri con piccoli trucchi e soprattutto prediligere gli hobby in compagnia per non appiattire la reattività della mente: tutti i consigli per tenere in allenamento la memoria.

Tenere in allenamento la memoria: 10 consigli per una mente in forma, senza farmaci
Come tenere in allenamento la memoria
di
Condivisioni

COME TENERE IN ALLENAMENTO LA MEMORIA

Sarà capitato anche a voi di andare al supermercato per comprare un alimento e di accorgervi, una volta fuori, che è l’unica cosa che avete dimenticato di acquistare o di non riuscire a ricordare in nessun modo il nome di una persona. Tranquilli, si tratta di dimenticanze sporadiche a cui tutti siamo soggetti, causate anche dallo stress della vita frenetica e non di un vero e proprio disturbo. Si è infatti di fronte ad una patologia quando le dimenticanze sono in grado di condizionare negativamente la vita della persona.

Sapete inoltre che tutti noi immagazziniamo nella memoria pochissimi elementi di quello che ogni giorno vediamo e ricostruiamo tutto con l’immaginazione nel momento in cui ritorniamo a quel ricordo? Questo spiega ad esempio perché a volte incontriamo una persona che non conosciamo ma ci sembra un volto familiare.

LEGGI ANCHE: Come mantenere in forma il cervello, tutti i consigli

COME FUNZIONA LA MEMORIA

Non bisogna quindi preoccuparsi, se a mano a mano che si avanza con l’età, si dimentica più facilmente e di più: questo accade perché la memoria diventa meno visiva e più concettuale. È fondamentale però fronteggiare, giorno per giorno, l’invecchiamento cognitivo: bastano anche piccoli gesti semplici quotidiani per combattere il declino cognitivo come ad esempio dormire il giusto numero di ore. Una ricerca pubblicata su Nature Neuroscience ha rilevato che un insufficiente numero di ore di sonno può portare ad una perdita di memoria. Lo studio, in particolare, fa riferimento al sonno a onde lente ossia il sonno profondo, una cui mancanza può comportare un deterioramento della corteccia prefrontale mediale.

COME ESERCITARE LA MEMORIA

E ancora: il nostro cervello è un muscolo e come tale va allenato per mantenerlo in perfetta salute ed evitare l’atrofizzazione cerebrale. E qual è la migliore ginnastica per il nostro cervello? Bastano anche semplici esercizi cognitivi come ad esempio i cruciverba e la lettura ma anche praticare un hobby, imparare cose nuove, viaggiare.

PER APPROFONDIRE: La donna che vive solo nel presente. Non ha memoria, stiamo finendo tutti così?

COME ALLENARE LA MEMORIA

Ecco allora un decalogo che può essere valido per le persone agèe ma anche per gli “smemorati” di tutte le età. Uno dei primi accorgimenti per le persone avanti con gli anni è quello di non farle vivere sole: la tristezza e la depressione sono tra le principali cause della perdita della memoria.

  1. Fare attività fisica. Vi chiederete cosa centra fare jogging con la capacità di tenere a mente le cose. In realtà molto! Perché uno sforzo costante e prolungato oltre i 20 minuti consecutivi aumenta l’irrorazione sanguigna del cervello e favorisce la rigenerazione di alcune zone come l’ippocampo, che tra le principali mansioni ha proprio la memoria a lungo termine.
  2. Esercitarsi: più si procede con l’età più ci si deve esercitare, come un atleta che più invecchia più il suo allenamento deve essere prolungato per garantire le prestazioni di un tempo.
  3. Coltivare le proprie passioni: bricolage, pesca, lettura, cucito: chi ha un hobby o un’attività che lo appassiona corre meno il rischio di scordare le cose.
  4. Puntare sull’effetto sorpresa. Dobbiamo imparare a sfruttare la naturale tendenza del nostro cervello a memorizzare ciò che è inconsueto. Quando si vuole ricordare qualcosa si può scrivere un appunto “abbellendolo” con faccine e disegnini. In questo modo sarà più facile ricordarlo. Come nelle relazioni se vuoi che si ricordino di te, devi farti notare.
  5. Fare piccoli esercizi per tenere desta l’attenzione. Quando si legge un libro, a fine capitolo domandarsi: che cosa dice l’autore in questo capitolo? Altro trucco: immaginare di dover raccontare quel che si legge o si vede alla tv ad un amico (questo è un processo normale: se si va con gli amici al cinema e si parla del film si ricorda più a lungo).  COME TENERE IN ALLENAMENTO LA MEMORIA
  6. Prediligere la compagnia: se si fa un cruciverba in compagnia o si gioca a carte con altre persone la memoria è più stimolata che se si fanno le stesse azioni da soli.
  7. Fare associazioni: ad esempio per ricordarmi che ho lasciato la macchina in via Verdi 12 posso provare a dirmi “Verdi come il famoso compositore, 12 come gli apostoli”.
  8. Coltivare i cinque sensi: se devo ricordarmi di un divano posso guardarlo ma anche grazie al tatto posso tenere a mente se è ruvido o liscio.
  9. Per ricordare facilmente i numeri di telefono, tenerli a mente come se fossero un’unica cifra: 02. 316425 può diventare trecentosedicimilaquattrocentoventicinque.
  10. Dulcis in fundo: voler ricordare. Spesso il problema è che non poniamo abbastanza attenzione e concentrazione nelle cose che facciamo, storditi dal multitasking o per pigrizia.

I TRE ALIMENTI CHE CI PERMETTONO DI PROTEGGERE LA MEMORIA:

  1. Olio d’oliva (memoria visiva)
  2. Vino rosso (capacità cognitiva)
  3. Frutta secca, in particolar modo le noci (concentrazione)

Ultime Notizie: