Spinaci surgelati: proprietà, qualità e come conservarli correttamente
Questo sito contribuisce all'audience di

Spinaci surgelati: che cosa perdono e che cosa invece conservano

Anche con il congelatore conservano la fibra e le sue qualità. Né si privano dei carotenoidi. Mentre perdono la vitamina k

di Posted on

Probabilmente in natura non esiste un’erba così completa come gli spinaci che, secondo un gruppo di ricercatori messicani capaci di mettere insieme diverse ricerche su questo fantastico prodotto, “sono gli alimenti più perfetti esistenti in natura”.

SPINACI SURGELATI

Le loro foglie verdi, infatti, sono ricche di vitamine, minerali, fitocomposti e nutrienti naturali, che rendono gli spinaci preziosi sia per aumentare le difese immunitarie del nostro organismo sia per sviluppare antiossidanti che agiscono con estrema efficacia. Da qui la capacità di tenere a distanza virus e batteri che arrivano dall’esterno ma anche lo sviluppo di un tumore che si può generare dall’interno del corpo umano.

LEGGI ANCHE: Come coltivare gli spinaci nell’orto in giardino o in vaso sul balcone

CHE COSA PERDONO GLI SPINACI SURGELATI

Ma poiché gli spinaci si consumano spesso nella versione surgelata, ci sono alcuni miti da sfatare. E innanzitutto che perdono il loro potere nutrizionali una volta congelati. Non è vero. In realtà la surgelazione riduce negli spinaci il contenuto dei folati che sono sicuramente utili per la produzione del materiale genetico. Questo inconveniente, che comunque non va sottovalutato, si aggira però in modo semplice: basta portare a tavola, accanto agli spinaci surgelati anche una o più verdure fresche, di stagione.

CHE COSA NON PERDONO GLI SPINACI SURGELATI

Gli spinaci surgelati invece non perdono altri fondamentali fattori nutrizionali. Primo: non smarriscono la vitamina K, utile per favorire la coagulazione del sangue. Bastano 100 grammi di spinaci surgelati e abbiamo coperto l’intero fabbisogno giornaliero di vitamina K. Secondo: non perdono la fibra, che tra le altre qualità riesce a proteggere il colon, a frenare l’assorbimento degli zuccheri di un pasto, a nutrire i batteri che servono per la microbiota intestinale. E sottozero gli spinaci conservano anche i carotenoidi che hanno un effetto preventivo su diverse patologie, compresi alcuni tumori.

PER APPROFONDIRE: Insalata di limoni con spinaci, la ricetta di un contorno ottimo anche come piatto unico

COME SI CONGELANO GLI SPINACI

Per fare in modo che gli spinaci non perdano i loro valori nutrizionali, anche congelati, è importante però seguire alcune precauzioni. Prima di metterli nel congelatore vanno ben lavati, e portati velocemente a una temperatura attorno ai – 18 gradi: in questo modo all’interno delle foglie si formano dei piccoli cristalli di ghiaccio che creano una sorta di protezione per il contenuto degli spinaci. Oltre al lavaggio, c’è un’altra operazione da fare per garantire l’integrità degli spinaci: eliminare le foglie rovinate. Gli spinaci non si possono conservare a temperature superiori a – 18 gradi, altrimenti si danneggiano,

QUANTO TEMPO GLI SPINACI POSSONO STARE NEL CONGELATORE?

Una volta finiti sottozero, gli spinaci non vanno lasciati nel congelatore come se fosse una dispensa. Il tempo massimo, entro il quale bisogna scongelarli e cuocerli, è di otto mesi. Gli spinaci vanno poi scongelati almeno un paio di ore prima di utilizzarli e fate attenzione a eliminare l’acqua se li aggiungete a qualche piatto cucinato.

GLI ALIMENTI GIUSTI, PER MANTENERCI IN SALUTE:

  1. Tutti i benefici per la salute delle fragole, preziose alleate anche della nostra bellezza
  2. Tamarindo: le proprietà e i benefici per la salute di un frutto che favorisce la digestione
  3. Albicocche, un concentrato di proprietà e benefici per la salute. Favoriscono l’abbronzatura
Share

<