Spesa e coronavirus | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Coronavirus, come fare la spesa in tempi di emergenza sanitaria

Idee chiare e scritte prima di uscire di casa. Mascherine e guanti non sono obbligatori. Concedetevi l'ora d'aria per la spesa, ma una volta entrati nel supermercato siate veloci. Per rispetto agli altri ed a chi lavora per voi

SPESA E CORONAVIRUS

La spesa al supermercato, e la spesa in generale, è diventata un gesto vitale, oltre che necessario, in tempi di coronavirus. Ci consente una distrazione, un’ora (o anche più) di respiro, un contatto umano, anche se a distanza. Insomma: la spesa, con l’emergenza sanitaria, non è solo una questione di approvvigionamenti materiali, ma è anche un nuovo luogo di emozioni condivise, laddove siamo costretti ad accontentarci di quelle individuali. Motivo in più per farla bene, non sprecare tempo e risorse e non danneggiare gli altri.

LEGGI ANCHE: Dal “panaro solidale” di Napoli alla “spesa sospesa”: le iniziative per sostenere chi si trova in difficoltà

COME EVITARE IL CONTAGIO AL SUPERMERCATO

Ecco il nostro semplice decalogo.

Come fare gli acquisti. La regola di partenza è sempre la stessa, come in tempi ordinari: andate a fare la spesa con le idee chiare, con una lista scritta di acquisti. Da aggiungere, in tempi di emergenza, è il particolare di non farvi prendere dal panico. Non è né utile né necessario fare tutta la spesa insieme, correte solo il rischio di sommare sprechi. Un’enorme fatica, anche fisica. Intasate il punto vendita, a danno degli altri consumatori. Rinunciate alla possibilità, diversificando gli acquisti, di avere più spazi di libertà nel corso della vostra giornata intitolata “Io resto a casa”. Conclusione: un giorno comprate i prodotti per la casa, un altro i generi alimentari. E così via.

Come evitare la fila. La prima soluzione, abbastanza ovvia, è quella di scegliere orari controcorrente. Ma potrebbe non bastare. Con il rischio di ritrovarvi risucchiati in un’attesa di un’ora, e anche di più, magari per fare acquisti modesti. Allora tenete conto di una seconda possibilità, da valutare già al momento di uscire di casa: nel vostro quartiere non esistono solo supermercati. Quindi, rivalutate e frequentate anche negozi di prossimità, per generi alimentari, frutta e carne. Tra l’altro spesso sono forniti di prodotti di diverse categorie merceologiche, e infine state aiutando un pezzo dell’anima del vostro quartiere. 

Quando siete all’interno. D’accordo: concedetevi anche una distrazione andando a fare la spesa. Ma questo vale fino al momento in cui siete all’interno del supermercato. Poi dovete essere veloci, e con le idee chiare. Fatelo per rispetto a chi è in attesa di entrare ed a chi sta lavorando per voi. Non è il momento di stare a fare troppe domande ai dipendenti o di avanzare richieste particolari. La spesa in tempi di coronavirus deve essere fluida. 

Gli anziani soli. Il problema non va aggirato sfidando norme e suggerimenti: per gli anziani è bene comunque restare a casa. Piuttosto, se non funziona la rete di protezione familiare, per aiutarli nell’operazione della spesa, rivolgetevi al vicino. O anche, estremo rimedio, alla rete del volontariato: trovate tutto sul sito Anpas.org. In ogni caso la spesa va lasciata sul pianerottolo.

Le precauzioni sanitarie. Mascherine e guanti sono obbligatori per andare a fare la spesa in tempi di emergenza sanitaria? No. Le precauzioni essenziali, e per le quali non esistono deroghe, sono altre. Mantenere la distanza di almeno un metro con tutti: con gli altri clienti e con le persone che sono alla cassa quando pagate. Non toccarsi mai il viso, cioè bocca, naso e occhi, quando si è al supermercato. Lavarsi le mani appena si è rientrati in casa dopo la spesa, e nuovamente quando i prodotti sono stati riposti nei luoghi di pertinenza. 

(Photo credit: MikeDotta / Shutterstock.com)

CORONAVIRUS E SPESA AL SUPERMERCATO

Frutta e verdura, un’attenzione particolare. Anche se siete, giustamente, fautori dei mercati a chilometro zero, in questo periodo non scartate in assoluto la possibilità di acquistare verdura e frutta surgelate o in scatola. Piuttosto siate molto scrupolosi con i lavaggi in casa di entrambi questi prodotti alimentari. Anche per il latte è il momento di non escludere quello a lunga conservazione, in alternativa al classico prodotto pastorizzato. 

I prodotti indispensabili. Non cambiano per l’arrivo dell’emergenza sanitaria. E siate flessibili se c’è da rinunciare a qualcosa per il momento particolare. Siete abituati a bere il caffè dec e non ne trovate? Pazienza, per qualche giorno userete la miscela normale. Quando parliamo di prodotti indispensabili, ci riferiamo a tutto quanto serve a mantenere in equilibro la vostra dieta, a cibi particolare che prendete per questione mediche (pensiamo ai celiaci), e alla presenza in casa, sempre e comunque, di frutta e verdura.

La spesa per difendere il sistema immunitario. Tutti gli alimenti a base di vitamina C e D, ne abbiamo parlato sul nostro sito, sono preziosi per rafforzare le nostre difese immunitarie. Ecco solo qualche esempio: gli agrumi e le foglie verdi della rucola; il tuorlo dell’uovo e il pesce; il latte e i kiwi. Come vedete, lo spazio è ampio per non rinunciare a una dieta ben diversificata. La migliore.

L’acquisto capriccioso. Fatelo, e non state troppo a pensarci. È un momento nel quale abbiamo davvero di distrazioni, anche le più piccole. Siete golosi di cioccolata? Approfittate della spesa frequente, da ora d’aria, per non farvelo mai mancare. Vi aiuterà a migliorare l’umore. 

Non date retta a fake news e paranoici. Se c’è stato un argomento sul quale da alcune settimane si accavallano voci (anche false) e provvedimenti (reali), questo è la spesa. E continuerà così anche per il fatto che regioni e comuni hanno la possibilità di assumere decisioni in materia autonome rispetto alle scelte del governo. Così, per esempio, un giorno si è detto che diventava obbligatorio entrare in un supermercato con la mascherina, e un altro che non si poteva pagare in contanti. Balle. Fate una scelta netta e chiara in proposito di news sulla spesa e sulle sue modalità: per qualsiasi notizia che volete sapere, fidatevi solo delle fonti ufficiali. Bastano e avanzano. 

(Photo credit immagine di copertina: MikeDotta / Shutterstock.com)

IL NOSTRO SPECIALE SUL CORONAVIRUS:

Shares