Aiuto psicologico gratis Coronavirus - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Coronavirus: psicologi online contro panico, paura e isolamento. Gratuitamente (video)

Tutte le iniziative in campo per offrire sostegno psicologico a chi soffre di stati di ansia o panico durante i giorni duri dell'emergenza. Dalla Società Italiana Psicologia delle Emergenze all'Ordine degli Psicologi, ecco a chi rivolgersi per un aiuto gratuito, e sconfiggere la paura

Pandemia: una parola terrificante, che ha gettato il mondo in un vortice di paure ataviche ma allo stesso tempo mai vissute da almeno due generazioni. La paura del contagio, del virus, è una paura insondabile e profonda, legata a sentimenti di vulnerabilità e fragilità che non tutti sanno come gestire. Per combattere il panico ingiustificato e collettivo, però, occorre buon senso, una corretta informazione (senza, per esempio, abboccare a ogni fake news che viene diffusa sui social) e strategie mirate di evitamento dei flussi di notizie ansiogene che in questi giorni riceviamo con un ritmo incessante. Ad esempio, come suggerisce la scrittrice Fiona Cameron Lister in un articolo su Medium, per placare le ansie da CO-Vid19 si può pensare di guardare un film al posto del canale delle news,  cambiare discorso quando si comincia a parlarne dando credito a notizie false o voci infondate, dormire un po’ di più sfruttando lo smart working, e, soprattutto, riferirsi sempre alle cifre dopo averle inserite nel giusto ordine di grandezza, considerandone la reale portata.

LEGGI ANCHE: Emergenza Coronavirus: il sindaco fa la spesa per i 32 abitanti del paesino

AIUTO PSICOLOGICO GRATIS CORONAVIRUS

A volte, però, questi consigli di buon senso non riescono a placare l’ansia, il senso di incertezza, l’isolamento e il panico a cui possiamo andare incontro in questi giorni. In alcuni casi, l’inattività forzata a casa ci porta a dover fare i conti con sentimenti ed emozioni che non abbiamo imparato a gestire, o che tenevamo chiuse nel nostro incoscio: in un momento così fuori dall’ordinario, abbandonare la routine rassicurante, le passeggiate, i contatti con amici e cerchia sociale, a volte addirittura con il partner e i colleghi di lavoro, può diventare fonte di sconvolgimento emotivo e turbamenti molto forti. La casa può sembrarci una prigione, le ansie acuirsi e il panico fare capolino. In questi casi, l’unica soluzione è affidarsi ad un aiuto professionale. Per questo, la Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza ha deciso di lanciare un’iniziativa di consulti online o telefonici completamente gratuiti per chi si trova in quarantena o in isolamento domiciliare. Il servizio di sostegno psicologico è, per ora, limitato ad alcune regioni come la Lombardia, l’Emilia-Romagna o la Sardegna.  Se si abita in Lombardia, ad esempio, per accedere al servizio di sostegno si può inviare una mail all’indirizzo sipemsoslombardia@gmail.com.

PER APPROFONDIRE: Coronavirus, quanto ci mancano i baci. Adesso capiamo la loro importanza

PSICOLOGI GRATIS CONTRO IL PANICO

Il tam-tam di solidarietà è partito già nei primi giorni terribili delle zone rosse: nel Lodigiano, per esempio, si erano già mobilitati una serie di psicologi e counselor volontari disponibili a consulti online o telefonici sulle problematiche psicologiche legate alla quarantena e all’isolamento. Oggi, in un’Italia ferma e chiusa in casa, sono tantissime le iniziative simili, a partire da quella di una ventina di psicologi riuniti nella piattaforma mindwork.it ideata dallo psicologo Luca Mazzucchelli, o lo studio milanese Edonè, che sta invitando chiunque stia vivendo una situazione di disagio o stress da emergenza a contattare professionisti all’indirizzo mail psicologia.edone@gmail.com.

Non solo Lombardia: cercando nell’hashtag #lopsicologotiaiuta le iniziative di solidarietà in questo periodo di emergenza sono molte. A partire da quella dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, che attraverso il suo portale invita chiunque ad ottenere una seduta gratuita di sostegno contro il panico o i disturbi di ansia, per arrivare all’associazione Era, che opera in Toscana garantendo un servizio gratuito di consulenza telefonica con gli psicoterapeuti dell’associazione. Il servizio è rivolto a tutti, sia adulti che adolescenti. Spulciando nell’elenco delle iniziative di solidarietà digitale messe in campo per fronteggiare il lockdown in Italia,  si può trovare anche un numero di pronto intervento contro il panico, un vero e proprio sportello telefonico di ascolto per ansia e panico,  gratuito per l’utenza, curato dall’ ISIDAP (istituto italiano Specializzato nella cura dei disturbi da Attacchi di Panico, della Depressione e dell’Ansia), raggiungibile senza alcun costo al  Numero Verde Gratuito 800 060708.

SPECIALE CORONAVIRUS:

Shares