Mascherina fai da te coronavirus | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Mascherina fatta in casa, la più sicura ed economica. Preparata da un farmacista

Bastano due minuti ed è pronta. I materiali per realizzarla: garza e pellicola trasparente. Evitate invece la carta da forno e ricordatevi di sostituire la mascherina ogni 24 ore

Andiamoci piano con le mascherine fai-da-te. Possono essere un ulteriore spreco e non servire assolutamente a nulla. È il caso di quelle realizzate con la carta da forno (tra l’altro hanno la controindicazione del silicone) o di alcuni modelli che circolano in Rete realizzati perfino con le coppe da reggiseno.

MASCHERINA FAI DA TE

Una mascherina fai-da-te, utile in momenti di emergenza per affrontare la mancanza di prodotti in commercio che si registra da settimane, l’ha brevettata Luca Somà, il titolare della farmacia Santa Lucia di Villanova Mondovì. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, quando usare le mascherine. E quando non servono a nulla

MASCHERINA FAI DA TE CORONAVIRUS

Bisogna riconoscere che si tratta di un prodotto molto semplice da fare e anche con materiali facili da reperire. Ma vediamo nel dettaglio.

Occorrente

  • Garze in tessuto (non tessuto 10)
  • Pellicola trasparente
  • Forbici
  • Pinzatrici
  • Elastici

Procedimento 

Il video tutorial mostra il procedimento per realizzare la mascherina fai-da-te. Dura pochi minuti, seguito con attenzione.

TUTORIAL PER MASCHERINA FAI DA TE CORONAVIRUS

Di solito, la realizzazione della mascherina di Luca Tomà dura non più di due minuti.

Comunque, va cambiata ogni giorno, ed è inutile lavarla. Rischiate, una volta indossata, di respirare aria non filtrata.

IL NOSTRO SPECIALE SUL CORONAVIRUS:

Shares