Barboncino: un cane allegro e di grande compagnia

Simpatico, intelligente, giocherellone. Il barboncino non morde e non abbaia. se non in rare occasioni

barboncino

Un cane da compagnia per eccellenza. Svelto, intelligente, duttile, facile da addestrare: il barboncino è il cane giusto per non sentirsi solo. E’ devoto al padrone, ama la compagnia dei bambini, e in genere ha sempre voglia di giocare. Un tempo era considerato un cane “aristocratico”, in quanto molto gradito nelle case delle famiglie nobili, ma adesso il barboncino è diventato un animale da compagnia molto popolare.

BARBONCINO

Sapevate che “barboncino” è un diminutivo? La razza cui appartiene è in realtà quella del barbone, cane da riporto che può avere quattro diverse taglie. Il cosiddetto barboncino appartiene a quelle più piccole, quindi nano e toy. La razza a quanto pare è originaria della Francia, il barbone deriverebbe infatti dal Barbet, anche se altri paesi europei, come la Germania e l’Italia, rivendicano la primogenitura di questa razza di cani. Il barboncino inizialmente veniva impiegato nella caccia alle anatre, grazie alla sua intelligenza e alla sua duttilità, per poi diventare un vero cane da compagnia.

LEGGI ANCHE: Labrador Retriever: scopriamone origini, carattere, alimentazione e come prendersene cura

ORIGINI E STORIA

Il barbone è una razza di cane che esiste in Europa da 400 anni, anche se le sue origini sono abbastanza controverse. L’ipotesi più accreditata è quella di una paternità francese, in quanto discendente del barbet, un antico cane da ferma. Il barbone, fino a qualche anno fa, veniva usato in Francia per la caccia all’anatra , poi ha fatto il suo ingresso nelle corti, fino a diventare, nell’era moderna, persino un cane da circo. Attualmente è molto diffuso in Europa e negli Stati Uniti come cane da compagnia, ideale per una famiglia dove ci sono anche bambini o persone anziane.

CARATTERE 

Intelligente, allegro, dolce e socievole, il barboncino è a tutti gli effetti un cane adorabile e di buon carattere, specie quando si tratta di assecondare il padrone.. Molto fedele e devoto al proprietario, adattabile e mansueto, perfetto se avete bambini visto che ha sempre voglia di giocare e divertirsi in compagnia. Non morde, non abbaia, non si innervosisce, se non in circostanze del tutto eccezionali.

LEGGI ANCHEBorder Collie: origini, carattere, qualità e cosa sapere prima di prenderlo

COLORI E DIMENSIONI 

Il barbone, la razza cui appartiene il barboncino, può avere quattro diverse taglie:

  • gigante, con altezza tra i 45 e i 60 cm
  • medio, con altezza al garrese tra i 35 e i 45 cm
  • nano, con altezza tra i 28 e i 35 cm
  • toy, con altezza tra i 24 e i 28 centimetri.

Il barboncino può essere sia nano che toy perché è più piccolo, sebbene le restanti caratteristiche siano le stesse del barbone medio e gigante.

Per quanto riguarda i colori, abbiamo barboncini bianchi, neri, marroncini, grigi o di colore fulvo.

LEGGI ANCHE: Cani eroi, tre labrador salvano quattordici persone che rischiano di affogare

barboncino

TIPI DI BARBONCINO

Come abbiamo detto, i barboncini rientrano in due principali taglie, nano e toy, mentre il colore del pelo del cane può andare dal bianco al nero, dal marroncino al grigio fino al fulvo.

  • Il pelo solitamente è riccio ed è privo di sottopelo.
  • Gli occhi sono a mandorla, scuri e piuttosto distanziati
  • Le orecchie sono larghe e lunghe, con un’attaccatura bassa.
  • La coda ha un’attaccatura alta, e il barbone la porta leggermente angolata rispetto al corpo. Di solito viene tagliata a un terzo della sua lunghezza.

CURE

Il pelo riccio tipico del barboncino richiede di essere spazzolato regolarmente in modo tale da mantenerlo pulito e in ordine. Esistono diversi tagli “tipici”, dal leoncino al taglio all’inglese, dal taglio moderno al puppy, scegliere il preferito e fatelo realizzare da un professionista. Tenete inoltre presente che il pelo va mediamente tagliato ogni 50 giorni.

Dal punto di vista della salute, il barboncino non ha grossi problemi, anzi è uno dei cani più longevi, ma è predisposto ad alcune malattie tra cui, per esempio, lussazione rotulea, ernia del disco, ipotiroidismo, meningoencefalite.

LEGGI ANCHE: Pastore tedesco, tutto ciò che c’è da sapere se stai pensando di accoglierlo in famiglia

BARBONCINO E BAMBINI

Molto spesso il barboncino viene descritto come il cane ideale per le famiglie con bambini. E questo in virtù della sua estrema dolcezza ma anche del suo carattere giocherellone. Fra l’altro tende a legarsi molto ai bambini, difficilmente si dimostra aggressivo ma riesce comunque a far rispettare i suoi spazi.

LEGGI ANCHE: Jack Russell: carattere, malattie e come si educa

QUANTO COSTA UN BARBONCINO?

Il costo del barboncino varia a seconda del pedigree e di varie caratteristiche, solitamente si parte dai 600 euro ma può aumentare di molto, toccando anche i 2000 euro.

ADOZIONE

Se volete un barboncino, vi consigliamo di prediligere l’adozione, esistono infatti Rescue e gruppi facebook come “Barboncini cercano nuova casa – adozioni” dedicati proprio a questa razza, dove potete trovare sia esemplari adulti che cuccioli.

ALTRE RAZZE DI CANI:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto