Come si spazzola il cane

Rosmarino e aceto di mele per pulirlo. Spazzolatelo spesso, mentre il bagno non va fatto più di una volta al mese. Per il pelo conta anche la sana alimentazione.

rimedi per la cura del pelo del cane

COME CURARE IL PELO DEL CANE

Spazzolare spesso. Lavare non più di una volta al mese. Utilizzare rimedi naturali, come l’aceto di mele, il rosmarino e il tea tree oil. Stare attenti alla dieta e in generale all’alimentazione. È così che si cura, senza particolari sforzi, il pelo del cane, sapendo che può essere, proprio come i capelli dell’uomo, secco, grasso e forforoso. Prima di passare all’esame dei rimedi naturali, è bene capire come funziona il mantello dei cani, formato da un sottopelo corto e da un pelo di copertura, che sarà più o meno folto a seconda della razza e della stagione.

LEGGI ANCHE: Raffreddore nei cani, come riconoscerlo e curarlo senza ricorrere ai medicinali

RIMEDI PER LA CURA DEL PELO DEL CANE

IL PELO DI COPERTURA

Il pelo può dire molto sulle condizioni di salute di un cane; se è lucido e soffice vorrà dire che sta bene, altrimenti potrebbe esserci qualche piccolo problema. Infatti, il mantello svolge diverse funzioni: regola la temperatura corporea, protegge la pelle dagli agenti esterni e fa da interfaccia nell’interazione con il mondo esterno. Il pelo di copertura può essere lungo, medio o corto e viene cambiato continuamente durante l’anno.

IL SOTTOPELO

Il cane sopporta bene sia le basse temperature sia quelle alte grazie all’isolamento termico fornitogli dal sottopelo. Si commette spesso l’errore di tosare l’animale in estate, ma, così facendo, lo si priva dell’unica protezione naturale che ha contro il caldo. Inoltre, lasciando la pelle esposta, si corre il rischio di scottature. A differenza del pelo di copertura, il sottopelo muta solo due volte l’anno: in autunno si infittisce per fornire maggiore protezione contro il freddo, in primavera si dirada in preparazione del caldo in arrivo. La muta primaverile, di conseguenza, è più abbondante e necessita di spazzolature più frequenti. Alcune razze, come il barbone, sono prive di sottopelo e quindi meno adatte alla vita all’aperto, soprattutto in climi rigidi: il pelo di copertura, da solo, non è sufficiente a proteggerlo dal freddo. D’altro canto, però, queste razze forniscono un vantaggio per la vita in appartamento, poiché il pelo di copertura si stacca naturalmente, senza bisogno di spazzolature frequenti; inoltre, lascerà meno peli per casa.

QUANDO FARE IL BAGNO AL CANE?

Premesso che, come abbiamo detto, non bisogna esagerare con il bagno al cane, e accontentarsi di farlo non più di una volta al mese, ci sono alcune circostanze nelle quali comunque serve un bagno completo. Tre, in particolare: quando il pelo è molto sporco; se il cane si è rotolato nel fango o nella sporcizia; prima di una tosatura.

PER APPROFONDIRE: Come e quanto dare da mangiare ai cani, 10 errori da evitare per una dieta equilibrata

RIMEDI NATURALI PER LA CURA DEL PELO DEL CANE

Per curare il pelo del cane, tenerlo sempre lucido e in buone condizioni, non è necessario spendere molti soldi per prodotti chimici o industriali. Ci sono almeno tre efficacissimi rimedi naturali.

ACETO DI MELE

Il primo riguarda l’uso dell’aceto di mele, da combinare con acqua tiepida. Dopo avere preparato questa combinazione, spugnate un panno e con questo massaggiate per alcuni minuti il pelo del cane. Poi asciugate.

ROSMARINO

Lo stesso procedimento va seguito con un secondo tipi di rimedio naturale: il rosmarino. In questo caso, il composto va preparato come una normale tisana e poi passato sul pelo del cane.

Mettele una pentola con dell’acqua a bollire, e aggiungete una foglia di rosmarino. Fate bollire, spegnete e lasciate raffreddare.Poi passate il composto sul pelo del cane con una spugna morbida, e al termine asciugate con un telo di cotone. o con una tovaglia di spugna.

TEA TREE OIL

Il terzo rimedio naturale è l’ottimo Tea tree oil. Il tea tree oil è molto efficace anche per proteggere il cane da pulci, zecche e funghi: è un ottimo disinfettante e antimicotico. Non esagerate per evitare intossicazioni e non usate mail il tea tree oil per i gatti.

COME MIGLIORARE IL PELO DEL CANE CON L’ALIMENTAZIONE

Anche l’alimentazione ha la sua parte nella cura del pelo del cane. In particolare:
  1. Prevedete sempre cibi con un’alta percentuale di proteine e una buona quantità di carne.
  2. Le uova, che contengono vitamina A e B, sono utili per mantenere il pelo morbido e lucido. Anche perché favoriscono l’idratazione della pelle.
  3. Carote e zucca sono molto gradite dai cani, e contribuiscono al rafforzamento dei loro peli.

NON USATE LO SHAMPOO DEGLI UOMINI E DELLE DONNE

Un errore molto grave che fanno in tanti è quello di lavare il pelo del cane con lo shampoo generalmente utilizzato da uomini e donne.I conti non tornano, per un semplice motivo. Il pH della nostra pelle è tra il 4,2 e il 5,6 della nostra pelle; quello del cane è tra il 6,2 e l’8,6. Numeri troppo distanti per usare gli stessi prodotti.

COME CURARE CANI E GATTI:

  1. Così parlano i cani, se il pelo si drizza hanno paura. Se arriva uno sbadiglio…
  2. Pulci dei gatti: eliminatele con questi rimedi naturali. Dall’aceto a limone e bicarbonato (foto)
  3. Cani e gatti, i consigli per educarli bene e farli felici. Senza cedere a manie, come l’idromassaggio
KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto