Riciclo cenere del camino - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Cenere del camino: come riutilizzarla per le pulizie di casa e la cura del giardino e dell’orto

Perfetta per far risplendere l'argenteria e l'acciaio, la cenere del caminetto è l'ideale per le pulizie domestiche ed è anche un ottimo fertilizzante per la cura di tulipani, narcisi e giacinti. Tutti i suggerimenti utili per non sprecarla

Condivisioni

RICICLO CENERE DEL CAMINO 

Chi di voi ha in casa il camino sa bene quale atmosfera regala, soprattutto durante il periodo natalizio. Riscalda, ci permette di preparare le caldarroste, e ci fa compagnia durante le serate in casa con gli amici e quelle in cui decidiamo di rilassarci ordinando una pizza e guardando un film in televisione. Ma cosa fare con la cenere che si accumula di continuo? Innanzitutto: non buttatela. Sapete che, grazie alle sue molteplici proprietà, può essere riutilizzata in tanti modi differenti? Perfetta per le pulizie di casa, è ottima anche per la cura dell’orto e del giardino. E non solo.

LEGGI ANCHE: Come riutilizzare le foglie per decorare casa e per la cura del giardino e dell’orto

COME RIUTILIZZARE LA CENERE DEL CAMINO 

Innanzitutto, è bene sapere che la cenere migliore è quella che deriva dalla combustione di legna non trattata con vernici.

Ecco allora tante idee e consigli per non sprecare la cenere del camino:

  • La cenere del camino può diventare un ottimo sgrassatore. Procuratevi un contenitore grande e riempitelo con acqua. Aggiungete l’olio d’oliva e la cenere e mescolate energicamente. Ne verrà fuori uno sgrassatore potente, in grado di detergere tutte le superfici di casa compreso l’acciaio inox.
  • Con la cenere si crea la lisciva che le nostre nonne e bisnonne utilizzavano per pulire le pentole. Prendete della cenere e passatela al setaccio, mettetela in un recipiente e aggiungete dell’acqua. Mescolate fino a quando il composto diventa denso. La miscela ottenuta è la cosiddetta lisciva, che non solo è ottima per lucidare le pentole e i vetri opachi ma rimuove anche lo sporco ostinato dai capi d’abbigliamento e soprattutto dal bucato bianco, che con il tempo tende ad ingiallire.
  • Con la cenere del camino potete fare in casa il sapone. Innanzitutto preparate la lisciva e poi mettetene 100 ml in un pentolino insieme a 200 ml d’acqua. Portate ad ebollizione, mescolando ogni tanto, per far sì che il composto sia sempre denso. Quando la miscela è abbastanza corposa, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando si è completamente raffreddata, frullatela con un frullatore a immersione e poi versatela negli appositi stampini; potete anche aggiungere degli olii essenziali della fragranza che preferite. Lasciate che il sapone riposi per almeno 3 giorni, poi toglietelo dagli stampi e fatelo riposare per altri tre giorni, prima di utilizzarlo. Conservatelo sempre in un luogo asciutto e fresco.

COME USARE LA CENERE DEL CAMINO

  • Utilizzate la cenere come antigelo. In caso di ghiaccio o anche di neve, basta cospargerla sulle strade interessate. La cenere facilita lo scioglimento del ghiaccio: in caso di necessità, realizzate una miscela di cenere e di sale da riporre in un contenitore per poterla adoperare in caso di emergenza.
  • La cenere è un fertilizzante naturale con il quale poter migliorare il terreno perché è ricca di magnesio, di potassio e di calcio. Distribuitela in base alla grandezza del vostro appezzamento e anche al numero di piante che dovete nutrite. Solitamente sono sufficienti 50 grammi di cenere per ogni quadrato di terra e va cosparsa uniformemente. La cenere è ottima per aiutare le rose a resistere al freddo e nutre i narcisi, i tulipani, i giacinti. Non esagerate con la quantità e non usatela mai con le azalee, i mirtilli e le altre piante acidofile.
  • Con la cenere allontanate le lumache dal vostro giardino. Setacciatela e cospargetene un bel po’ intorno al colletto delle piante, sempre che il terreno sia asciutto. Irrigate le piante con il sistema di irrigazione a goccia e se piove non utilizzate la cenere perché ovviamente perde tutta la sua efficacia e dovrete rifare il lavoro.
  • Con la cenere eliminate le tracce di colore dalle lavagne bianche. Strofinatela sulla superficie da pulire e toglierà anche i segni di pennarello indelebile.
  • Mescolate la cenere con un poco d’acqua tiepida o qualche goccia di succo di limone. La crema che otterrete pulisce ottimamente l’argenteria: basta sfregarla delicatamente, con un panno morbido, sui vostri preziosi che torneranno a brillare.

TUTTI I RIMEDI NATURALI PER LE PULIZIE DI CASA:

  1. Bicarbonato di sodio, a casa non deve mai mancare. Ottimo per le pulizie domestiche. E per l’igiene personale
  2. Pulizie di casa, come risparmiare tempo e lavoro. Prodotti naturali e veloci: dall’aceto al limone (foto)
  3. Utilizzare le bucce degli agrumi per le pulizie di casa. Ottime per posate e fornelli
  4. Spugne fai da te e panni per le pulizie domestiche: realizzateli in casa con il riciclo creativo
  5. Detersivi fai da te con acido citrico: tante preparazioni efficaci, perfette per le pulizie di casa

LEGGI ANCHE: