Questo sito contribuisce all'audience di

La settimana della mobilità sostenibile

di Posted on
Condivisioni

Ogni anno dal 2002, dal 16 al 22 settembre si celebra in tutta Europa la Settimana della Mobilita’ Sostenibile ( http://www.mobilityweek.eu/). La manifestazione offre lo spunto per diverse iniziative e costituisce una base per le amministrazioni locali e per le associazioni per:

promuovere le politiche, le iniziative e le pratiche legate alla mobilita’ sostenibile;

favorire la presa di coscienza da parte dei cittadini dei danni per l’ambiente e per la qualita’ della vita che comporta un sistema di mobilita’ tutto basato sull’auto privata;

partecipare a una campagna di respiro europeo e condividere con altre citta’, grandi e piccole, un obiettivo comune e un’identita’ comune;

dare piu’ enfasi all’impegno locale per la mobilita’ sostenibile;

lanciare politiche di piu’ lungo respiro e misure permanenti per la mobilita’ sostenibile.

Il tema dell’edizione 2010 e’ “Muoversi meglio per vivere bene” (Travel smarter, live better). E’ ormai un dato di fatto che muoversi in modo piu’ intelligente aiuta a vivere meglio, oggi e in futuro. Migliora la nostra salute, il nostro fisico, il nostro umore, la qualita’ della vita nella nostra citta’, nel nostro quartiere, l’ambiente in cui viviamo. Inoltre, costa meno per il nostro portafoglio e per la collettivita’ in generale.

La massiccia crescita del traffico automobilistico, specialmente nei centri urbani, ha provocato una forte reazione della gente contro il rumore, l’aria inquinata e la congestione. I soggetti piu’ vulnerabili, come i bambini e le persone anziane, subiscono le conseguenze peggiori. Il traffico causa centinaia di migliaia di feriti e decine di migliaia di morti nei paesi dell’Unione Europea.

Indirettamente, il traffico e’ responsabile di malattie respiratorie e cardiovascolari ed e’ causa di stress. Ma ci sono ancora altri aspetti, legati alla mobilita’, responsabili del nostro benessere. Studi scientifici hanno dimostrato che l’esercizio fisico regolare e’ fondamentale per la salute del corpo e della mente. Eppure, la nostra societa’ sta diventando sempre piu’ sedentaria e l’obesita’ e’ in crescita in tutti i paesi europei. Le pratiche sportive e la cura del proprio fisico, anche se in aumento, riguardano purtroppo una piccola percentuale della popolazione. Le fasce sociali meno abbienti e gli anziani, ne sono in genere esclusi.

Un uso sempre piu’ esteso dell’automobile e un ambiente che non favorisce l’attivita’ fisica sono le principali cause della sedentarieta’, di stili di vita poco attivi e dell’obesita’. Camminare e andare in bicicletta come modi di trasporto, integrati al mezzo pubblico, in alternativa all’auto privata, possono giocare un ruolo importante nella promozione dell’esercizio fisico, poiche’ introducono dell’attivita’ fisica regolare nella vita di tutti i giorni, facilmente e a basso costo.

Con la campagna “Muoversi meglio per vivere bene”, le citta’ aderenti si impegnano a promuovere la mobilita’ attiva come strumento per combattere l’eccessiva sedentarieta’, il sovrappeso e l’obesita’, e a migliorare il benessere fisico e mentale dei cittadini. Inoltre, la mobilita’ attiva contribuisce a migliorare la qualita’ della vita nelle citta’, perche’ migliora la qualita’ dell’aria, riduce il rumore, gli incidenti, la congestione e permette ai cittadini di riportare alcuni spazi della citta’ alla loro funzione originaria – passeggiare, rilassarsi, incontrare altra gente, giocare ? sottraendoli al traffico motorizzato.

Il programma del Comune di Avigliana (TO): sabato 18 settembre ore 14.30 ritrovo in piazza del Popolo per una pedalata sulle ciclabili aviglianesi. Sara’ l’occasione per raccogliere suggerimenti e divulgare l’esistente.

Lunedi’ 20 alle ore 15, alla presenza dell’assessore provinciale all’ambiente Roberto Ronco, inaugurazione postazioni car sharing (gia’ oggetto di comunicato); nell’occasione saranno anche installati nuovi bike box presso la stazione ferroviaria.