Febbre persistente: sintomi e cure

Le cause possono essere infettive, ormonali, ma anche legate a una grave malattia come un tumore. Come fare la diagnosi

FEBBRE PERSISTENTE

La febbre persistente è quella che dura più del previsto, nonostante le precauzioni e i rimedi seguiti per eliminarla. Le cause possono essere diverse, anche se purtroppo tra queste non si può escludere la presenza di una malattia grave, per esempio, un tumore. O una patologia alle vie urinarie. Per il resto la febbre persistente si affronta con i rimedi (e le eventuali medicine) classici della febbre. E si passa agli antibiotici solo in caso di infezione e quando lo indica il medico curante.  

TIPI DI FEBBRE PERSISTENTE

Ci sono quattro tipologie di febbre persistente, associate a diverse condizioni della persona colpita da temperature elevate per periodi prolungati. Le cause possono essere diverse, anche se purtroppo tra queste non si può escludere la presenza di una malattia grave, per esempio un tunore, 

  • Febbre continua. In questo caso le infezioni sono più di una, la febbre può durare anche più di dieci giorni, durante i quali la temperatura non scende sotto i 39-40 gradi.
  • Febbre a intermittenza. La febbre guarisce, dopo tre-quattro giorni, ma torna dopo un paio di settimane, sempre con temperature alte non al di sotto dei 39 gradi. E’ una febbre tipica di alcune malattie infettive.
  • Febbre di durata media. Si tratta di una febbre che non passa facilmente, dura più del solito, con temperature tra i 38 e i 39 gradi e con un senso generale di spossatezza. Si tratta di una febbre collegata a forme intense di influenza oppure a infezioni virali.
  • Febbre ondulatoria. Anche in questo caso la febbre è persistente, non scompare in pochi giorni. E dura anche un paio di settimane, con una temperatura attorno ai 39 gradi. E’ una febbre collegata a più infezioni, compre possibili malattie tumorali.

FEBBRE PERSISTENTE NEOPLASTICA

Quando la febbre persistente è abbinata a un tumore, si definisce febbre persistente neoplastica. Si tratta di una febbre riscontrata in circa il 20 per cento dei pazienti oncologici. E’ una febbre che non ha le solite cause e spiegazioni, a partire da fattori infettivi, con una temperatura  spesso persistente attorno ai 37-38 gradi: il rialzo termico è dovuto alla necrosi all’interno della massa tumorale. 

CAUSE FEBBRE PERSISTENTE

Le cause della febbre persistente vanno distinte tra bambini e adulti. Nel primo caso si tratta di un’infezione che non riesce a essere bloccata dal sistema immunitario; nel secondo caso, invece,  la febbre persistente potrebbe essere collegata a un tumore. Le cause più frequenti della febbre persistente  sono:

  • Stress prolungati  che mettono il corpo sotto attacco e non sempre vengono bloccati dalle fise immunitarie.
  • Sbalzi ormonali, dalla gravidanza alla menopausa
  • Infezioni batteriche e parassitosi. Un caso per tutti è la scarlattina, che provoca appunto una febbre persistente.
  • Infezioni virali. Dall’influenza, in una forma piuttosto violenta, all’epatite A, alla mononucleosi.
  • Malattie tumorali. Quasi tutti i tumori, a partire dalla leucemia, possono comportare una condizione di febbre persistente.

SINTOMI

I sintomi più evidenti della febbre persistente sono:

  1. Sudorazione abbondante ed eccessiva
  2. Inappetenza
  3. Stanchezza cronica, anche durante le ore del giorno
  4. Occhi arrossati
  5. Astenia
  6. Brividi di freddo

DIAGNOSI

Se, sempre su indicazione del medico, intendete approfondire cause e sintomi della febbre persistente, gli esami diagnostici più adatti sono:

  • Emocromo
  • Esame delle urine
  • Tac, che in genere si fanno nel caso si sospetti di un tumore alla base della febbre persistente
  • Test di laboratorio sierologici e immunologici
  • Ecografia delle logge renali e delle pelvi per verificare l’eventuale presenza di un’infezione alle vie urinarie
  • Ultrasuono 
  • RX torace e addome
  • Elettrocardiogramma 

In ogni caso gli approfondimenti diagnostici vanno fatti soltanto  dopo una visita fisica, completa ed approfondita, anche per indirizzarli a verifiche precise e con il necessario livello di gradazione. 

RIMEDI

La febbre persistente non significa  necessariamente modificare le linee essenziali seguite per contrastare in generale la febbre. Possono essere utili, solo su indicazione del medico,  gli antipiretici  ed a maggior ragione gli antibiotici, che vanno presi solo in caso di infezione. Per il resto, i rimedi naturali più importanti per la febbre persistente, sono:

  • Riposo e sonno
  • Alimentazione leggera, con un brodo caldo serale
  • Bere molto durante tutto il giorno
  • Tisane calde: specie camomilla, menta e tiglio
  • Molta frutta e verdura
  • Se avete necessità di una doccia, fatela, purché sia breve, con acqua ben calda e che dopo siate attenti ad asciugarvi bene
KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto