Questo sito contribuisce all'audience di

Tovaglioli di carta, inutile consumarne sei al giorno. I consigli per ridurre questo spreco a casa e al bar

Il record è degli americani: 2.200 tovaglioli a testa e al giorno. Il tovagliolo di stoffa è più elegante e più economico. Al bar non fate incetta di fazzolettini. E date un occhio al secchio della spazzatura, per capire quanti ne state sprecando.

Condivisioni

COME RIDURRE LO SPRECO DEI TOVAGLIOLI DI CARTA

I più spreconi e compulsivi, come al solito quando si tratta di materiale usa-e-getta, sono gli americani. In media, ogni persona negli Stati Uniti consuma sei tovaglioli a doppio velo al giorno, 2.200 l’anno.  Una cifra enorme, assolutamente ingiustificata dal boom di questo materiale nella ristorazione, ma motivata soltanto dallo spreco dell’indifferenza e dell’ignoranza. Pochi, per esempio, considerano quanto poi pesano i fazzoletti di carta nella catena dei rifiuti.

LEGGI ANCHE: Tovaglioli di carta, come riutilizzarli per le pulizie di casa e non solo. Diventano creazioni originali (Foto)

SPRECO TOVAGLIOLI DI CARTA

E in Italia? Lo spreco maggiore dei tovaglioli di carta avviene in due punti: all’interno delle nostre case, dove abbiamo preso l’abitudine a sostituire i tovaglioli di stoffa con la carta; nei bar e nelle tavole calde, dove quasi mai i clienti fanno attenzione a non arraffare mazzetti di tovagliolini di carta.

PER APPROFONDIRE: Portatovaglioli fai-da-te, si può creare in casa anche con vecchi strofinacci da cucina (foto)

CONSUMO ECCESSIVO TOVAGLIOLI DI CARTA

Ma come si può risparmiare con questo tipo di consumo compulsivo? E come si può evitare lo spreco di tanta carta? Ecco cinque consigli, molto semplici e pratici. Ma efficacissimi.

A casa sempre meglio la stoffa. Chi pensa di risparmiare tempo e soldi con i tovaglioli di carta, sbaglia. A proposito del tempo, infatti, dimentica quanto ne serve per acquistarli. E sulla spesa, i conti sono semplici: il lavaggio di un tovagliolo di stoffa costa sicuramente meno dell’acquisto di un pacco di tovaglioli di carta. Dunque, fino a una quindicina di persone a tavola è sempre meglio, comunque, utilizzare i tovaglioli di stoffa.

Quando diventano indispensabili. Se avete molti ospiti a cena, oppure a pranzo, può diventare indispensabile l’uso dei fazzoletti di carta. Non lasciatene, però, pacchi interi sulla tavola. Regolatevi come se fossero di stoffa: uno per ogni commensale. E alla fine, ne avrete consumati e sprecati molto meno.

E l’eleganza? Quando usate i tovaglioli di carta dovete essere consapevoli che state rinunciando a qualcosa di molto importante: l’eleganza della vostra tavola. Come nel caso dei bicchieri di carta o delle bottiglie di acqua di plastica piazzate a tavola. Tutte cose antiestetiche, brutte da vedere. E anticamera dello spreco.

Al bar non esagerate. Quando bevete un caffè, un cappuccino, oppure mangiate un toast, al bar, non esagerate. Non esiste alcun motivo al mondo per prendere, tutta insieme, una manciata di tovagliolini, anche piccoli, di carta. È solo uno spreco e anche un gesto di cattiva educazione. Se qualcuno a casa vostra utilizzasse contemporaneamente cinque-sei tovaglioli, che cosa pensereste del suo stile?

Ricordatevi dei rifiuti. Un modo infallibile per ridurre consumi e sprechi dei tovaglioli di carta è quello di dare un occhio, ogni tanto, al bidone dell’immondizia che contiene questo tipo rifiuto. O anche solo al cestino della vostra abitazione. Vi accorgerete da soli, e senza l’aiuto di alcuni statistica che lo conferma, quanto pesino i tovaglioli di carta nella catena di smaltimento dei rifiuti. Se li sprecate, e non parliamo poi se li lasciate volare con il vento quando mangiate all’aperto, state contribuendo a rendere più sporca la vostra strada, il vostro quartiere e la vostra città.

IDEE UTILI E DIVERTENTI PER RICICLARE E RIUSARE LA CARTA: