Stella di Betlemme: come si coltiva | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Stella di Betlemme: come si coltiva e quando si pianta

Bellissimi fiori bianchi. Ideali per il centrotavola e per il bouquet della sposa. Una pianta con circa 200 specie.

La Stella di Betlemme è una pianta bulbosa che appartiene alla stessa famiglia dell’aglio e della cipolla, quella delle Liliacee.

STELLA DI BETLEMME

Il nome nasce dai bellissimi fiori, a forma di stella sei punte. E anche dal fatto, che secondo la leggenda questi fiori hanno accolto, sotto forma di cuscino, la testa di Gesù appena nato in una grotta a Betlemme. I fiori sbocciano in successione, dal basso verso l’alto, e formano un meraviglioso grappolo, molto decorativo. Anche per casa (un magnifico centrotavola) per cerimonie e persino per matrimoni (per esempio, per il bouquet della sposa). Di questa pianta ne esistono circa 200 specie, provenienti dall’Asia, dall’Europa e da alcune zone dell’Africa orientale. La varietà più coltivata è la O Umbellatum, e può crescere anche semplicemente in un prato. I fiori della Stella di Betlemme di abbinano molto bene con gerbe, mughetti e calle.

ESPOSIZIONE E CLIMA

La Stella di Betlemme è una pianta rustica che può arrivare fino a 30-40 centimetri di altezza, e si adatta a tutti i climi. Predilige le posizioni soleggiate o semi-ombreggiate, e durante l’inverno, nonostante sia in grado di reggere bene il freddo, è opportuno ricoprire il terreno con una buona pacciamatura.

LEGGI ANCHE: Come coltivare le viole in giardino e nel vaso

TERRENO E CURE COLTURALI

Adattabile a tutti i terreni, teme però quelli in cui l’acqua ristagna, che andranno corretti con sabbia. Il fogliame secco va rimosso in estate. Il terreno più adatto per la Stella di Betlemme è soffice, in quanto il più idoneo per accogliere e sviluppare i bulbi. Non servono potature, ma comunque la pianta va curata eliminando fiori e foglie secche che attirano i parassiti.

ANNAFFIATURE

Mantenere il terreno umido, ma senza ristagni, durante il periodo vegetativo. in inverno diminuire sensibilmente fino a sospendere.

SEMINA E FIORITURA

Che si proceda alla propagazione per semina o per bulbi, ovali e carnosi, l’operazione può essere compiuta direttamente a dimora in primavera. Oppure tra ottobre e novembre, all’arrivo del primo freddo. I bulbi vanno messi a dimora a una profondità di 10-15 centimetri, la distanza tra un bulbo e l’altro deve essere di almeno 10 centimetri, e il substrato va protetto con la pacciamatura. La fioritura nelle posizioni più soleggiate avviene da marzo, altrimenti da aprile a giugno.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

PROBLEMI E RIMEDI

La pianta della Stella di Betlemme può essere colpita da malattie fungine o dal mosaico, una malattia virale che causa dei mutamenti nella pianta ed è dovuta alle punture di afidi. Nel caso, usare prodotti specifici.

I FIORI DA COLTIVARE IN GIARDINO:

  1. Bouganville: come si coltiva per avere fiori bellissimi
  2. Come coltivare la magnolia in vaso e in giardino
  3. Come coltivare le camelie nel vaso e in giardino
Share

<