La ninna nanna fa bene anche alla mamma

Al bambino arrivano sensazioni di serenità ordine e sicurezza. Aumenta la sintonia tra madre e figlio

effetti benefici della ninna nanna

NINNA NANNA

La ninna nanna è un rito antichissimo, che non andrebbe sprecato, che aiuta il bambino a prendere sonno, a dormire tranquillo, ma ha anche una funzione importante nel rafforzare il legame tra la madre e il bebè. I bambini fin da piccoli, hanno bisogno di sonno, tanto sonno. Pensate che un bebè tra i 6 mesi e 1 anno di vita deve dormire circa 15 ore al giorno, 12 di notte e 3 di giorno, suddivise tra mattino e pomeriggio.

Tra i tanti riti che aiutano i bambini a prendere sonno c’è quello più autentico e naturale, e anche il più dolce: la ninna nanna cantata dalla mamma. Non esiste popolo al mondo che non abbia la sua versione della ninna nanna, e anche grandi compositori classici, come Brahms, si sono dedicati a questo tipo di melodie. Ottime per creare uno stile di vita dove ci siano sane abitudini, fin dall’infanzia.

Gli effetti benefici della ninna nanna, con un rituale sempre uguale, sono diversi. C’è innanzitutto il superamento delle paure, la mamma che ti lascia, e anche di qualche stress accumulato nel corso della giornata. Poi c’è una sensazione di calma, ordine e sicurezza che sale fino al cervello dei bambini.

LEGGI ANCHE: Il sonno dei bambini, come insegnare a dormire da soli. Senza paura dei capricci, e con dolcezza

EFFETTO CALMANTE

Una ricerca dell’università di Montreal ha dimostrato che su un bambino tra i sette e i dieci mesi la ninna nanna ha un effetto calmante che dura almeno nove minuti, il doppio di quanto si ottiene semplicemente parlandogli.

E infine, la ninna nanna crea sintonia, nel benessere, tra madre e figlio. Ecco il risultato di un’altra ricerca, questa volta dell’università di Toronto: grazie al canto, con il giusto tono della voce, viene rilasciata ossitocina e lo stato d’animo del bambino tende a uniformarsi a quello del genitore che gli canta la ninna nanna. Così il sonno non viene sprecato.

BENEFICI NINNA NANNA PER LA MAMMA

Anche la mamma raccoglie molti vantaggi dal rito della ninna nanna. Basta pensare che il bambino riesce a sentire la voce dei genitori già dopo 16 settimane dal concepimento. La ninna nanna avvicina il bebè alla madre, rafforza il loro legame, e rassicura la mamma nelle sue funzioni. Cumula serenità e affetto, motivo per cui è bene accompagnare il suono e il canto della ninna nanna con il contatto fisico e la gestualità di un abbraccio.
 

COME FARE LA NINNA NANNA

La ninna nanna, recitata da uno dei genitori, in realtà è un dialogo tonico e sonoro. Con il canto, per fare al meglio la ninna nanna è utile abbinarla a un movimento con il quale i piccoli vengono cullati. In questo modo cresce il livello di attenzione del bambino e l’allenamento per svilupparlo, aumenta il senso di equilibrio e viene appagato il desiderio di movimento.

QUALE NINNA NANNA SCEGLIERE?

Per scegliere la ninna nanna giusta bisogna procedere per tentativi. Una madre ha la sensibilità per capire quale siano il suono e il canto preferiti dai loro piccoli, e regolarsi di conseguenza. Se siete a digiuno dei testi delle più famose ninne nanne, cercateli su Internet e avrete solo l’imbarazzo della scelta, come nel caso delle favole. Tra le ninne nanne preferite ci sono queste cinque: La ninna nanna del chicco di caffè, Ninna nanna oh, Whisky il ragnetto, Fate la nanna coscine di pollo, Ninne nanne inventate. 
 

COME METTERE A LETTO IL BEBE’ PRIMA DELLA NINNA NANNA

Per dare più forza alla ninna nanna e riuscire ad addormentare il bebè nel modo più sereno possibile, seguite alcune indicazioni pubblicate sull’Healthy Children Magazine.
  • L’orario per andare a letto e prendere sonno deve essere regolare
  • Evitate, già un’ora prima di andare a letto, qualsiasi contatto del bebè con apparecchi elettronici. Non fatevi aiutare da smartphone e tablet per l vostra ninna nanna
  • Stesso discorso per lo schermo televisivo
  • Un bagno caldo può essere una buona idea per far arrivare rilassato a letto il bambino
  • Quando i bambini crescono, fateli addormentare anche in compagnia di oggetti che amano: un pupazzo, un peluche, una bambola
  • La stanza dove dorme il bebè deve essere buia, a distanza di sicurezza dai rumori della casa e non umida

EDUCAZIONE DEI BAMBINI, I NOSTRI CONSIGLI:

 

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto