Aumento CO2 nell'atmosfera - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

L’aumento record di CO₂ nell’aria: il mondo più pulito è nelle nostre mani

L'ultimo allarme da parte dell'Agenzia meteo dell'Onu: siamo arrivati a livelli record di anidride carbonica nella storia dell'uomo. Ma non fidiamoci troppo dell'impotenza di governi e organismi internazionali: pensiamo a quello che dobbiamo e possiamo fare noi. Tutti i giorni.

di Posted on

AUMENTO CO2 NELL’ATMOSFERA –

L’allarme dell’Agenzia meteo dell’Onu, che ci segnala il 2015 come l’anno record per il riscaldamento del Pianeta ed emissioni di CO₂ sopra la <soglia simbolo> di 400 parti per milione, cosa mai avvenuta nella storia dell’uomo, non deve indurci a scivolare nel solito catastrofismo di maniera. Non serve a nulla. Ed è anche controproducente, rispetto all’obiettivo che tutti dovremmo sentire di avere una Terra meno inquinata.

PER SAPERNE DI PIÚ: Clima surriscaldato, 5 azioni concrete che possiamo fare tutti ogni giorno

CONSEGUENZE DELL’AUMENTO DI CO2 –

Mentre la scienza deve fare la sua parte per accertare, verificare, e capire meglio i cambiamenti climatici (che restano, sotto molti aspetti, ancora poco decifrabili sul piano scientifico), noi abbiamo il dovere di prendere atto che siamo in presenza di un tema cruciale per il nostro futuro. Punto. Un tema rispetto al quale la politica, nazionale e sovranazionale, è sorda e impotente, come dimostra la sequenza di summit mondiali finiti puntualmente nel nulla. Pensate, il primo risale al 1992 (in Brasile) e da allora, dopo più di un quarto di secolo senza che nessuno riuscisse a muovere un dito, siamo arrivati agli accordi di Parigi di quest’anno, sui quali su questo sito abbiamo espresso diverse riserve, che già sono considerati insufficienti dall’Agenzia meteo dell’Onu. Semmai, bisognerebbe accelerare e incrementare i contenuti degli accordi di Parigi che puntano a contenere la crescita delle temperature tra 1,5 e 2 gradi dall’era preindustriale.

aumento-co2-atmosfera-conseguenze (2)

LEGGI ANCHE: Pechino soffoca nello smog (foto), città chiusa e cinesi con la mascherina

EFFETTI DELL’AUMENTO DI CO2 NELL’ATMOSFERA –

Che fare? Sicuramente dobbiamo stare addosso, come cittadini, come comunità Non sprecare, come associazioni, come singoli movimenti, al governo italiano che deve fare la sua parte, ma innanzitutto agli organismi sovranazionali che sono i veri luoghi delle decisioni o delle non decisioni e quindi della resa. Stati Uniti e Cina, per capirci, valgono circa la metà delle emissioni di CO₂ e in questo momento in Cina muoiono 4mila persone al giorno per inquinamento. La comunità internazionale ha il dovere di mettere la Cina con le spalle al muro, di fronte alle sue responsabilità, cercando di non pensare solo e sempre agli affari con il gigantesco mercato cinese. Stesso discorso riguarda l’India, che ha una dipendenza energetica dal carbone, un micidiale veicolo di inquinamento, del 90 per cento e va quindi sostenuta da parte della comunità internazionale sull’obiettivo della riconversione energetica.

PER APPROFONDIRE: Clima, la nuova sconfitta di Obama, l’America non taglia le emissioni

CONSEGUENZE DEL SURRISCALDAMENTO GLOBALE –

Venendo a casa nostra, abbiamo il dovere di trasmettere la centralità di questo tema alle nuove generazioni, sperando che siano meno effimere e impotenti delle precedenti. Certo: devono sapere che il surriscaldamento aumenta le malattie respiratorie, favorisce la diffusione di virus, moltiplica le alluvioni, i cicloni e le inondazioni. Compromette interi settori economici, dall’agricoltura al turismo. Ma devono sapere che il cambiamento, anche per quanto riguarda la lotta alle emissioni di anidride carbonica, passa da noi, dai nostri stili di vita. E dalle scelte che facciamo tutti i giorni.

COSA POSSIAMO FARE NOI PER PULIRE L’ARIA:

Shares

LEGGI ANCHE:

Shares