Questo sito contribuisce all'audience di

Aria avvelenata: che cosa fare per evitare lo smog in città

Sapete che lo smog si combatte anche con l'alimentazione? Scoprite come proteggervi dall'inquinamento delle città in cui viviamo ed evitare rischi per la salute.

Condivisioni

Le città in cui viviamo sono sempre più inquinate: un dato di fatto ormai che, ogni anno, vede un aumento delle polveri sottili nell’aria con conseguenze negative sulla salute dei cittadini.

LEGGI ANCHE: Inquinamento e tumori, lo smog è cancerogeno

COME DIFENDERSI DALLO SMOG IN CITTA’ – Eppure non è impossibile difendersi da smog, ossidi di azoto e ozono: basta seguire alcune semplici regole:

  • Innanzitutto è necessario ridurre il più possibile l’utilizzo dell’automobile per due motivi fondamentali: per non diventare noi stessi fonti di inquinamento e perché all’interno degli abitacoli delle auto la concentrazione di inquinanti è di solito più elevata che all’esterno;
  • Chi ha già l’abitudine di muoversi in città a piedi o in bicicletta, deve invece ricordarsi di evitare le strade più trafficate. Una buona abitudine da tenere in mente soprattutto quando portate a scuola o in palestra i bambini: i più piccoli infatti, avendo una frequenza respiratoria maggiore, introducono nei polmoni più aria rispetto agli adulti;
  • Tenete presente che usare le semplici mascherine non vi garantisce una protezione efficace: pur coprendo naso e bocca, non trattengono le polveri sottili. Per difendervi dagli agenti inquinanti scegliete quelle che riportano queste sigle: FFP1, FFP2, FFP3. Le prime sono indicate per chi si muove in città a piedi o in bici e per chi soffre di asma o disturbi respiratori, le FFP2 sono destinate alle persone che lavorano all’aperto per diverse ore al giorno e infine le FFP3 sono per coloro che svolgono determinate lavorazioni industriali;
  • Se siete degli sportivi, sappiate che il momento migliore per andare a correre è quando ha da poco smesso di piovere e l’aria è più pulita;
  • Infine, oltre a tenere in mente questi piccoli accorgimenti non dimenticate di seguire una dieta sana a base di frutta e verdura: pomodori, barbabietole, arance rosse e mandarini sono tra gli alimenti più ricchi di antiossidanti, capaci di contrastare gli effetti nocivi dell’inquinamento.

 PER APPROFONDIRE: Inquinamento domestico, i metodi per difendersi