Questo sito contribuisce all'audience di

Rischio rumore: se troppo, fa male ai muscoli. E una famiglia su tre lo considera il più grave problema del quartiere

Una ricerca della Bicocca dimostra come l’eccesso di rumore, oltre all’udito, provoca danni anche ai muscoli. Parte l’appello di un gruppo di intellettuali, intitolato “Ridateci il silenzio”

di Posted on
Condivisioni

RISCHIO RUMORE – Torno sul tema del rumore perché siamo in estate e i fastidi aumentano. Strade e piazze, invase a tutte le ore, fino a tarda notte, da persone che urlano e ascoltano la musica a volume altissimo; case, con le finestre aperte per proteggersi dal caldo, attraversate dal fastidio di un sottofondo intitolato al caos. Pensate: secondo l’Istat il 32,4 per cento delle famiglie italiane indica proprio il rumore come uno dei principali problemi della zona in cui vive. E un gruppo di intellettuali, dal maestro Salvatore Accardo al filosofo Remo Bodei, ha sottoscritto un appello intitolato “Ridateci il silenzio”. Già il piacere del silenzio continuamente interrotto, per esempio, dalla musica a tutto volume, esagerata e molesta.

LEGGI ANCHE: L’importanza del silenzio, i rumori inutili rovinano l’udito e soprattutto la testa

DANNI RUMORE – Ma una leva che dovrebbe spingerci a ridurre i rumori che ci circondano è sicuramente quella della salute. A parte i problemi per l’udito, che possono derivare dall’inquinamento acustico, adesso una ricerca dell’università Bicocca di Milano ci mette in guardia su ulteriori danni che l’eccessivo rumore può provocare al nostro corpo. Danni che riguardano il corpo, a partire delle lombalgie causate da un’eccessiva tensione muscolare da stress. Oppure dalla fibromialgia, una condizione di affaticamento muscolare che può perfino diventare cronica. Dunque da oggi abbiamo un motivo in più per evitare lo spreco dell’eccesso di rumore: fa male anche ai nostri muscoli.

APPROFONDISCI: Book Therapy, l’antistress sotto l’ombrellone