Riciclo creativo dei vassoi di carta in modo semplice - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Vassoi di carta, invece di buttarli nella spazzatura trasformateli in originali cornici e portaritratti (foto)

Uno spreco enorme che può trasformarsi, con il riciclo creativo, in tanti nuovi oggetti. Utilissimi in casa, e non solo. E con tanti colori

RICICLO CREATIVO VASSOI DI CARTA

Avete presente quanti vassoi di carta sprechiamo? Un’infinità. Pensate soltanto a quelli che vengono utilizzati per dolci, dolcetti, torte e prodotti di pasticceria. Oppure ai vassoi che riceviamo da un negozio di pasta fresca, in una salumeria, quando facciamo una spesa dal fornaio. E ancora: i contenitori, sempre carta e cartone,  per il cibo che abbiamo chiesto a casa. Bene: questo enorme spreco si può evitare, con leggerezza e con divertimento, attraverso il riciclo creativo dei vassoi e la loro trasformazione in oggetti utili, originali. E molto colorati. Vediamone alcuni.

LEGGI ANCHE: Vecchie valigie, con il riciclo creativo si trasformano in comodini, divani e curiose scrivanie vintage con cui arredare la casa (foto)

COME RICICLARE VASSOI DI CARTA

Con un pizzico di fantasia e gli strumenti giusti, questi vassoi, grandi o piccoli che siano, si trasformano in oggetti davvero sfiziosi ed elementi decorativi per la casa.

  • Procuratevi dei tovagliolini adatti alle decorazioni per decoupage. Separate lo strato stampato dai veli sottostanti e poi ritagliate questo foglio della stessa misura del vassoio, lasciando qualche centimetro in più ai lati della carta. Prendete un vassoio, spalmate su questo una mano di acrilico senza esagerare e fate asciugare. Dopodiché, prendete la velina e mettetela sul vassoio. Passateci sopra uno strato di vernice all’acqua, usando un pennello dalle setole morbide. Lasciate asciugare bene e se si formano delle grinze, appiattitele con un po’ di carta abrasiva fine. Completate il tutto passando altre due mani di vernice protettiva su entrambi i lati, levigando poi con la carta abrasiva di cui sopra: il vostro vassoio decorato è pronto.
  • Procuratevi un vassoio dei pasticcini, delle forbici, della colla, un cartoncino e un po’ di lana o dello spago colorato. Usando le forbici, tagliate la parte interna del cartone, in modo da ottenere una cornice della grandezza che volete. Poi avvolgete la lana (o lo spago) intorno alla cornice stessa, incollandola con la colla a caldo. Dopodiché, tagliate un cartoncino della misura del vassoio e attaccatelo sul retro della cornice, facendo attenzione a lasciare un po’ di spazio affinché possiate inserirvi una fotografia. Dietro alla vostra cornice, incollate un gancetto e siete pronti per appendere il vostro esclusivo portaritratti. Potete personalizzare la cornice in mille modi e, anziché fissarvi sopra dello spago, dipingetela magari con il colore che più vi piace per poi incollarvi intorno delle conchiglie o delle pietre colorate, che potete acquistare anche in merceria.

  • Il vassoio, ancor meglio se piccolo, diventa un bellissimo porta pianta. Riempitelo di sabbia, che smuoverete con un piccolo rastrello per creare delle onde; poi, su un lato dello stesso, poggiate una piantina grassa. Sulla sabbia spargete qualche pietra o conchiglia e avrete un bell’oggetto decorativo da posizionare in qualunque punto della casa.
  • Procuratevi 10 fogli A4 e piegateli a metà. A questo punto, tagliateli seguendo la piega e poi piegateli ancora a metà. Poi spillateli al centro, in modo da formare un blocchetto. Prendete due vassoi e tagliate la parte centrale di entrambi della misura del blocchetto di fogli realizzato precedentemente. Ora, potete decorare i bordi e i cartoncini ottenuti con del nastro adesivo colorato o a fantasia. Posizionateli vicini, lasciando un massimo di 10 mm di distanza tra di loro, e con un nastro telato largo 5 cm unite questi due elementi. Ricoprite anche gli angoli dei cartoncini con del nastro adesivo, in modo da smussarne le punte. Infine, potete incollare il vostro blocchetto all’interno della copertina rigida realizzata con il cartoncino dei vassoi: l’agendina è pronta!
Shares