Ricetta dado di carne | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Dado di carne, l’antica ricetta per preparalo in casa e conservarlo tutto l’anno. Con prezzemolo, carote e cipolle (foto)

Il pezzo più adatto è il diaframma di manzo, ovvero carne magra. Conservate in vasetti di vetro da 250 grammi. Può restare in frigorifero anche per alcuni mesi

Ultimo aggiornamento il 25.10.2018 alle 11:15

RICETTA DADO DI CARNE

Uno degli ingredienti più comodi in cucina è il dado di carne: in un attimo, e con poca spesa, insaporisce qualunque piatto, aiuta a preparare il risotto, permette di allestire una minestrina digestiva. Con grande facilità e in un tempo ragionevole, possiamo farlo in casa. In questo modo ci assicuriamo un prodotto composto da ingredienti scelti da noi, di sicura provenienza, e di conseguenza più buono anche nel sapore.

La forma non sarà proprio quella del dado, ma la comodità e la versatilità sono le stesse. Nel preparare questa ricetta è importante ricordare due cose. La prima: la quantità corrispondente a un dado industriale è un cucchiaio da minestra, pieno. La seconda: il dado che presentiamo qui si può conservare anche alcuni mesi in frigorifero, e il consiglio è di preparalo in autunno per averlo poi disponibile fino alla prossima primavera.

DADO DI CARNE

INGREDIENTI (per circa ½ – ¾  di chilogrammo di prodotto finito)

  • ½ kg. di diaframma di manzo (in alternativa, il macellaio saprà suggerire un pezzo altrettanto magro e succoso)
  • 300 g. carote
  • 300 g. cipolle
  • 300 g. sale fino
  • ½ mazzo di prezzemolo
  • ½ litro d’acqua
  • 3 vasetti di vetro con tappo da 250 grammi (per le quantità indicate)

PREPARAZIONE

  1. Tagliare la carne a pezzettini tipo spezzatino (se non l’avete già fatta tagliare dal macellaio)
  2. Pulire e tagliare a pezzi, anche grossolani, le carote e le cipolle
  3. Selezionare le foglie di prezzemolo e lavarle bene in acqua fredda
  4. Trasferire tutto in una pentola capiente, meglio se di coccio
  5. Aggiungere il sale e l’acqua
  6. Cuocere coperto, a fuoco dolce, per circa tre ore, controllando ogni tanto che non asciughi troppo, ed aggiungendo eventualmente un pochino di acqua. A fine cottura il liquido deve essere evaporato quasi completamente.
  7. Far raffreddare leggermente, quindi frullare con il frullatore a immersione e trasferire nei vasetti di vetro
  8. Conservare in frigorifero.

MINESTRE LEGGERE, IDEALI PER LA SERA:

Share

<