Riciclo calzini spaiati | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Non gettate i calzini spaiati. Pochi tocchi e diventano sacchetti profumati e paraspifferi

Ma possono servire, specie se di cotone, anche a pulire vetri e finestre. Con i calzini di spugna si possono creare ottime manopole per il bagno. Per non parlare dei pupazzi per bambini

di Posted on

RICICLO CALZINI SPAIATI 

A ogni calzino il suo riciclo. La sua utilità nella seconda vita, azzerando sprechi e spazzatura inutile. Basta una semplice ricognizione nei vostri cassetti e scoprirete di avere diversi calzini spaiati (magari uno è ancora in buone condizioni, mentre l’altro non è più utilizzabile), di vario materiale. Per quale motivo sprecarli? 

RICICLO CREATIVO CALZINI SPAIATI 

Si tratta di oggetti che, una volta riciclati, possono svolgere diverse funzioni. In casa e fuori. Dalla pulizia dei vetri (in questo caso è il cotone a essere molto adatto) alle manopole da bagno (per i calzini di spugna). Fino alla creazione di paraspifferi, per i quali basta riempire vecchi calzettoni di lana con riso e fagioli.
 
Vediamo quindi, nel dettaglio, per ogni tipo di calzini quale può diventare il migliore riuso, con un piccolo e semplice intervento da riciclo creativo.
 

LEGGI ANCHE: Calze e calzini di lana, con il caffè per profumare le scarpe. Altri ricicli: giochi, pupazzi e sciarpe per bambini

COME RICICLARE I CALZINI SPAIATI

  • Calzino di spugna: è perfetto per essere utilizzato come manopola da bagno. Adoperatelo per detergere in profondità la pelle effettuando uno scrub fai da te con il bicarbonato.
  • Calzino di filo di scozia: riutilizzatelo per preparare in casa tanti sacchettini profumati per gli armadi. Vi basterà riempirli di lavanda o camomilla e poi riporli nei diversi cassetti.
  • Calzino di lana: è ottimo per spolverare le piccole superfici di casa, in particolare termosifoni e tapparelle.
  • Calzino di cotone: è l’ideale per la pulizia dei sanitari e dei vetri delle finestre in quanto non lascia pelucchi.

COME CREARE UN PELUCHES DA UN CALZINO 

Sapete che i calzini spaiati possono essere riutilizzati anche per la creazione di tanti curiosi pupazzetti fai da te per bambini? Un modo per divertirsi insieme ai piccoli e spiegare loro l’importanza del recupero dei materiali.

Vediamo insieme, passo per passo, come procedere:

Occorrente

  • 1 calzino colorato
  • 1 paio di forbici
  • 1 pennarello
  • 1 passamaneria
  • Ago e filo
  • Tanta fantasia

Procedimento

  • Prendete un calzino, infilatelo nella vostra mano e osservate le grinze e le pieghe.
  • Delineate con un pennarello la forma degli occhi e quella della bocca.
  • Fate occhi grandi e bocche sorridenti.
  • Decorate il vostro pupazzo-calzino: per fare gli occhi potete usare delle perline, delle paillettes colorate, del pannolenci o della stoffa. Per la bocca potete utilizzare un colore rosso e per il corpo potete usare tutto ciò che vi viene in mente.
  • Nelle mercerie si trovano dei sonaglini che potete utilizzare per far suonare il pupazzo ma vanno bene anche dei braccialetti tintinnanti che potrete usare come collana.
  • A Natale potreste fare una renna aggiungendo le corna fatte con un pezzo di pannolenci marrone. A Pasqua invece, attaccando delle piume gialle potrete realizzare un grazioso pulcino.

IDEE PER NON SPRECARE L’ABBIGLIAMENTO:

  1. Riciclo creativo: idee per non sprecare i vecchi maglioni che non ci piacciono più (foto)
  2. Come fare una cuccia per cane fai da te con uno dei vecchi maglioni inutilizzati
  3. Riciclare vecchi maglioni di lana: ecco come realizzare il copritazza | foto
  4. Sacchetti per regali natalizi, si possono preparare con scampoli di stoffa. E anche con vecchie federe, tela di juta e t-shirt che non usate più (foto)
  5. Riciclo creativo: come trasformare una vecchia t-shirt in un bikini
Shares

LEGGI ANCHE: