Questo sito contribuisce all'audience di

Gli incentivi di Bolzano

di Posted on
Condivisioni

Da 5.000 a 6.000 pannolini all’anno a bambino. Un equivalente di una tonnellata di rifiuti a testa che vanno tutti a finire in discarica perché non sono riciclabili.

Meglio allora utilizzare quelli bio, di cui la domanda è cresciuta del 12% nell’ultimo anno, che possono essere realizzati in Mater-Bi o in Pla, oppure si può optare per quelli lavabili. In questo modo, si risparmiano soldi ed energia.

Un aiuto arriva anche dai comuni che spesso prevedono incentivi e rimborsi per affrontare questa spesa. A Bolzano si potranno ricevere fino a 120 euro per ogni bambino fasciato con pannolini ecologici, anziché con quelli usa e getta.

«I pannolini usa e getta – ha spiegato l’assessore Mauro Randi – inquinano e sono anche più costosi di quelli ecologici, fatti di cotone e muniti una strisciolina di cellulosa da gettar via sistemata nei punti critici».

Anche senza il rimborso comunale, comunque, il risparmio per le famiglie che scelgono i pannolini è di circa 1.000 euro. «Con il metodo tradizionale – ha concluso Randi – la spesa per bimbo ammonta a circa 1.700 euro, mentre con quello “verde” la spesa scende a 700 a pupo».