Asilo nido ecosostenibile: economico, bello e sicuro - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

L’asilo più sostenibile d’Italia: a Guastalla, nell’Emilia ferita dal terremoto. Legno, vetro, e tanta luce (foto)

Interamente costruito con materiali naturali e riciclati. Un impianto consente il recupero dell'acqua piovana. Il riscaldamento è a pavimento. L'energia arriva dai pannelli fotovoltaici

ASILO NIDO ECOSOSTENIBILE

Un asilo nido interamente costruito con materiali naturali e riciclati, a basso impatto ambientale con una struttura portante costituita da telai di legno e sistemi di recupero dell’acqua piovana: si trova a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia ed è stato realizzato per sostituire i due nidi danneggiati dal terremoto dell’Emilia del 2012.

LEGGI ANCHE: L’Asilo nel bosco, così i bambini fanno lezione all’aria aperta

ASILO NIDO GUASTALLA

Una scuola realizzata in legno e vetro, una struttura bella, sicura, accogliente, a misura di bambini e insegnanti. Tutto, all’interno della struttura progettata dall’architetto Mario Cucinella, è stato pensato per trasmettere ai piccoli allievi, circa 120 bambini dai 3 mesi ai 3 anni, quanto sia importante rispettare l’ambiente e la natura. L’elevata coibentazione, l’utilizzo di pannelli fotovoltaici che permettono di produrre autonomamente acqua calda e una distribuzione ottimale di superfici trasparenti che consentono di privilegiare sempre la luce naturale fanno sì che i bimbi crescano in un ambiente piacevole, confortevole e consapevole.

PER APPROFONDIRE: Asilo a forma di gatto, un luogo magico per i bambini tedeschi

ASILO NIDO DI GUASTALLA MARIO CUCINELLA

E non è ancora tutto, come già anticipato, la struttura è dotata di un sistema di recupero dell’acqua piovana, poi riutilizzata per annaffiare il giardino e non possiede invece caloriferi e condizionatori: i diversi ambienti vengono riscaldati attraverso il ricorso ad un sistema di canalizzazione dell’acqua calda che passa attraverso i pavimenti.

Durante le belle giornate, i bambini possono divertirsi ad esplorare il boschetto presente all’esterno della struttura in cui tra le piante compaiono anche diverse varietà di erbe aromatiche.

Un percorso fatto di luci, colori e odori che rendono l’ambiente fortemente creativo e stimolante, a misura di bambino anche dal punto di vista didattico.

Il progetto è in concorso per l’edizione 2019 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui!

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e Instagram

(Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook “Mario Cucinella Architects)

ASILO NIDO, UNA GUIDA CON TANTI CONSIGLI UTILI:

  1. Asili nel bosco, una rivoluzione per i bambini nelle scuole. I migliori in giro per l’Italia (Foto)
  2. Asilo nido, sceglietelo sulla base di queste 10 semplici verifiche. E’ pulito e luminoso? La vicinanza da casa e la qualità della mensa
  3. Il bosco dei piccoli, un asilo all’aperto dove i bambini imparano dalla natura (Foto)
  4. Collecchio: il Comune approva l’apertura degli asili nido per 365 giorni all’anno
Shares

Shares