Questo sito contribuisce all'audience di

Pannelli solari, le migliori soluzioni per risparmiare. La soluzione domestica del progetto “chiavi in mano”

Oltre 3 milioni di famiglie italiane sono interessate al fotovoltaico, e 9 milioni sono pronte a investire in soluzioni energetiche innovative. Con meno sprechi e più risparmi. Il sistema SolarReport, che monitorizza il rendimento annuale dell’impianto

di Posted on
Condivisioni

PANNELLI SOLARI RISPARMIO ENERGETICO

Il cambiamento del paradigma energetico, specie per quanto riguarda gli impianti domestici, è in pieno svolgimento. E una volta tanto l’Italia non arranca nelle posizioni di coda dei paesi industrializzati. Nel 2017 la potenza derivante da fonti rinnovabili è stata pari a 2.179 GW, con un aumento dell’8,3 per cento rispetto all’anno precedente. Il solare è in prima fila: in Italia si contano già 580mila impianti fotovoltaici domestici. E le prospettive sono tutte di segno positivo. Ci sono, infatti, 3,4 milioni di famiglie, secondo alcuni studi condotti dal gruppo E.On, che sono interessate proprio al fotovoltaico, e 9 milioni di famiglie pronte a investire in soluzioni energetiche innovative. Per azzerare gli sprechi e abbassare i costi.  I pannelli solari, ricordiamolo, assicurano un risparmio dell’80 per cento sui costi per la produzione di acqua calda e del 60-70 per cento delle spese per il riscaldamento.

LEGGI ANCHE: Energia domestica, le mosse giuste per ridurre i consumi e azzerare tutti gli sprechi (foto)

COME RISPARMIARE CON I PANNELLI SOLARI

Va detto, però, che il risparmio annuo, derivante dall’utilizzo da questo tipo di impianti non si può generalizzare perché dipende molto dalle abitudini personali di ogni nucleo familiare che utilizza i pannelli e, pertanto, dalla quantità di acqua che si utilizza, e dall’esigenza di consumo di energia. Si può tuttavia stimare che il risparmio di una persona si aggiri intorno ai 100-150 metri cubi di metano annuo. Per questo l’obiettivo deve essere l’efficienza in termini economici e ambientali per sfruttare al meglio questa tecnologia. Per riuscirci si possono utilizzare nuovi strumenti arrivati da qualche anno sul mercato italiano che permettono il monitoraggio, il controllo e il risparmio di energia.

Una delle soluzioni più innovative ed efficaci, per gli impianti domestici, è quella proposta con la sigla “E.ON SoleSmart”. Il grande vantaggio è che si tratta di un progetto “tutto compreso”, con il quale la società, dopo il sopralluogo e la progettazione, si fa carico di tutte i passaggi burocratici e della installazione dell’impianto con una garanzia di dieci anni per il prodotto e di venticinque anni per la performance.

L’investimento è finanziabile dall’acquirente a tasso zero, con detrazioni fiscali del 50 per cento, e con un guadagno, superiore al costo della rata, generato dai ricavi per l’introito mensile per l’immissione in rete dell’energia prodotta in eccesso e non consumata.

Inoltre “E.ON SolarReport” contiene un tool, che consente di leggere tutti i dati di produzione e di confrontarli con il periodo precedente. In questo modo, anche soltanto attraverso uno smartphone, si possono monitorare il rendimento mensile dell’impianto, cercando così di migliorare i risultati.

(L’immagine è tratta dalla pagina Facebook di E.ON)

Un altro sistema all’avanguardia è quello proposto dal Gruppo Astrel con il modello 4-Noks, che grazie a Elios4You permette il controllo dei costi anche tramite app per smartphone.

(L’immagine è tratta dalla pagina Facebook 4-Nocks)

PER APPROFONDIRE: Quanta energia consuma ciascuna elettrodomestico. In testa alla classifica il frigorifero: 159 euro l’anno, in media

PANNELLI SOLARI RISPARMIO ECONOMICO

In generale i risparmi che vengono garantiti dal solare fotovoltaico vanno considerati per almeno due decenni, infatti la durata media di un impianto a pannelli solari è oramai estesa a 20/25 anni. Così facendo è possibile fare un investimento duraturo nel tempo senza rischiare di perdere i ricavi che se ne ottengono. Non solo, il risparmio complessivo è determinato anche da una minore usura degli elettrodomestici collegati all’impianto idrico: l’acqua calda che proviene dai sistemi a pannelli solari è infatti in grado di contribuire all’allungamento della vita media dei dispositivi, poiché è pronta all’uso ed è stata già alleggerita da elementi pesanti e nocivi come il calcare. Ne consegue una minore manutenzione per gli elettrodomestici della casa, che lavoreranno meglio, e più a lungo.

SOLARE FOTOVOLTAICO

Se quanto detto ancora non fosse sufficiente per valutare positivamente il risparmio che consegue l’avere un impianto solare, si può considerare anche il fatto che i pannelli solari richiedono generalmente pochissima cura per poter funzionare al massimo delle proprie possibilità. Infine con il fotovoltaico si può ottenere un buon tasso di autoconsumo, così quelli che prima erano costi dopo l’istallazione si trasformeranno in un investimento.

COME RISPARMIARE CON I CONSUMI ENERGETICI IN CASA E IN UFFICIO:

  1. Frigorifero, come usarlo in modo da consumare meno energia elettrica
  2. Condizionatore: 10 consigli utili per utilizzarlo correttamente e risparmiare energia e denaro
  3. Caldaie, come si installa in modo sicuro e con il massimo risparmio. Dal modello alla posizione
  4. Ferro da stiro, cosa fare e come utilizzarlo al meglio per risparmiare energia elettrica
  5. Risparmiare energia con il computer e ridurre i costi in bolletta: semplici accorgimenti utili
  6. Forno elettrico o a microonde: come utilizzarlo correttamente per risparmiare energia e denaro

LEGGI ANCHE: