Questo sito contribuisce all'audience di

Candeggina, usiamola in casa solo per due scopi specifici

Contro la muffa e nei casi accertati di infezioni: i consigli contenuti nel libro Super Detox di Patrice Halimi, esperta di prevenzione per la salute ambientale. Tutti i danni che la candeggina, o varichina, può fare.

di Posted on
Condivisioni

COME USARE LA CANDEGGINA –

Ci sono famiglie nelle quali si abbonda con la candeggina, o varechina, per le pulizie di casa. È un errore, e uno spreco. Non solo per i costi, ma perché la candeggina può fare molti danni, come raccolta bene Patrice Halimi nel suo libro Super Detox, come liberarsi da ciò che è tossico o nocivo (edizioni Sperling & Kupfer).

LEGGI ANCHE: Come pulire il bagno senza detersivi, con i rimedi naturali

RISCHI DELLA CANDEGGINA –

La candeggina può provocare bruciature o lesioni alla pelle, agli occhi, all’apparato digerente o respiratorio. Se gettata nelle acque reflue, è dannosa per l’ecosistema. E ancora: la varechina reagisce con numerosi composti chimici, provocando la formazione di gas tossici come il dicloro (quando viene mescolata con l’acido che si trova in alcuni prodotti per la pulizia della casa).

QUANDO USARE LA CANDEGGINA PER LE PULIZIE DI CASA –

E allora quando usare la candeggina? Secondo la Halimi soltanto con due scopi specifici: contro le tracce di muffa e in determinati episodi di infezioni accertati (salmonellosi, epatite o stafilococco). «Per tutto il resto, scordatevela» scrive Patrice Halimi. E sostituitela con rimedi naturali, che trovate navigando sul sito Non sprecare.

PER APPROFONDIRE: Detersivi fai da te a base di bicarbonato