Come pulire i vasi delle piante con rimedi naturali | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come pulire i vasi delle piante con rimedi naturali

Zucchero di canna per il suo effetto abrasivo. Ma anche sapone di Marsiglia e bicarbonato di sodio.

Un vaso sporco è brutto da guardare, e rischia anche di offuscare l’immagine dei fiori. Inoltre la sporcizia può essere la causa di muffe, marciumi radicali, batteri, funghi e malattie delle piante: tutti buoni motivi per intervenire e pulire i vasi delle piante. Con rimedi naturali, e senza spendere inutilmente soldi per prodotti industriali.

COME PULIRE I VASI DELLE PIANTE CON RIMEDI NATURALI

Il primo attrezzo che dovete procurarvi per pulire in modo naturale i vasi delle piante è un vecchio spazzolino da denti che non utilizzate più. Sarà prezioso per scrostare lo sporco. In secondo luogo, prima di passare qualsiasi prodotto naturale, iniziate a eliminare macchie (per esempio muffa e muschio) con le mani. Risparmierete tempo e fatica, e il risultato finale sarà più completo. Come pulire i vasi di terracotta? Continuate a leggere per scovare preziosi consigli.

Come pulire i vasi delle piante con rimedi naturali

ZUCCHERO DI CANNA

E veniamo ai rimedi naturali più efficaci. Il più potente è lo zucchero di canna, molto efficace specie con i vasi di terracotta. Basta utilizzare due cucchiai di zucchero di canna come abrasivo: e strofinate con questo prodotto naturale tutte le macchie di umido e di muschio. Poi sciacquate con acqua tiepida.

LEGGI: Come riciclare lo zucchero

SAPONE DI MARSIGLIA

Ma tale uso alternativo dello zucchero non è l’unica soluzione. Oltre a poter essere usato come insetticida naturale per le piante, il sapone di Marsiglia ha grandi proprietà in fatto di pulizia dei vasi. Aggiungete a dell’acqua tiepida versata in un secchio 2- 3 misurini di sapone di Marsiglia liquido. Fate riposare per una decina di minuti, quindi utilizzate la miscela ottenuta sulle macchie presenti sui vasi, strofinando bene fino a rimuovere lo sporco.

Come pulire i vasi delle piante con rimedi naturali

ACETO

Usare l’aceto per pulire i vasi delle piante è un’alternativa efficace ed ecologica alle sostanze chimiche tossiche. Sfruttare l’aceto non solo favorisce la pulizia, ma contribuisce a rimuovere i batteri che si nascondono sulle superfici. Come disinfettare i vasi delle piante?

  • Riempite un contenitore con una miscela composta da una parte di aceto bianco e quattro o cinque parti di acqua calda
  • Unite qualche goccia di detersivo naturale per i piatti, quindi inserite i vasi e lasciateli in ammollo per circa un’ora (tutta la notte in caso di sporco ostinato)
  • Sciacquate accuratamente i vasi utilizzando contestualmente una spazzola resistente per rimuovere via ogni traccia

ACIDO CITRICO

L’acido citrico è un potente anticalcare. E’ in grado di rimuovere, nei fatti, anche le macchie sui vasi più dure ad andarsene. Come usarlo nel modo corretto?

  • Fate sciogliere 50 grammi di acido citrico in 300 ml di acqua calda
  • Versate la miscela ottenuta sulla parte del vaso macchiata e lasciatela agire da 30 minuti a 2 ore
  • Sciacquate bene rimuovendo la miscela, se necessario con l’aiuto di una spazzola

BICARBONATO

Anche questo è un grande alleato naturale nella pulizia dei vasi delle piante. Per pulire i vasi di terracotta con bicarbonato, potete utilizzare una pasta a base di bicarbonato di sodio e acqua e spalmarla sull’accumulo di sporco sul vaso. Quindi lasciatela riposare per un quarto d’ora (o più, se necessario), e strofinate via il tutto con una spazzola.

olio di lino

LIMONE

Molto spesso va di pari passo con l’aceto. E, difatti, anche il limone è un ottimo prodotto naturale comunemente usato per smacchiare le superfici. Nel caso della terracotta può essere spruzzato sulle macchie più ostinate e lo si può lasciare agire da solo, o con un po’ di bicarbonato. Dopo una decina di minuti, strofinatelo con decisione con l’aiuto della spazzola insistendo sulle zone più problematiche.

LEGGI ANCHE: Vasi fai da te: tante idee, a costo zero, per rinnovare la casa e il giardino

OLIO DI LINO

Più che per pulire, l’olio di lino è ottimo per prevenire le macchie sui vasi. Per questo, è consigliabile applicarlo sui vasi nuovi, ancora prima di utilizzarli, sia all’esterno che all’interno. Ciò eviterà la formazione delle classiche macchie di calcare. Si consiglia di ripetere l’operazione almeno una volta all’anno. Utilizzatelo anche se vi chiedete come si fa a rinnovare – o ridare colore – ai vasi di terracotta.

vasi di plastica piante

COME PULIRE I VASI DI PLASTICA CON RIMEDI NATURALI

Come si lavano i vasi di plastica? Anche nel caso di tale materiale, un ingrediente che può venire in nostro soccorso è il bicarbonato. Per smacchiare le superfici degli stessi, basta porre il vaso di turno all’interno di un contenitore più grande riempito di acqua e nella quale è stato fatto sciogliere del bicarbonato di sodio. Basta tenerlo a mollo per 30 minuti circa, quindi sciacquarlo. Le incrostazioni presenti andranno via più facilmente. Il bicarbonato può essere usato in combinazione con l’aceto o con il succo di limone per un’azione più efficace in caso di residui ostinati. Completate la rimozione con un panno in microfibra.

Come si fa a togliere il calcare dai recipienti di plastica? In questo caso potete ricorrere ad uno spray a base di aceto e acqua in parti uguali. Spruzzate, lasciate agire e rimuovete.

IN CERCA DI RIMEDI NATURALI PER PULIRE CASA? ECCO ALCUNE IDEE:

Share

<