Arachidi: abbassano il colesterolo cattivo e alzano quello buono

Ma sono utili anche per normalizzare la pressione. E secondo alcuni studi, proteggono dal tumore allo stomaco. Attenzione alle calorie che contengono

Di arachidi ne consumiamo spesso, specie durante gli aperitivi, quando appiano nella versione tostata e con il loro nome più comune. Noccioline americane, in quanto si pensa che la loro patria sia Il Nord America. Anche se oggi se ne producono enormi quantità persino In Cina e in India, dove le arachidi hanno consumi giornalieri molto elevati.

ARACHIDI

Le arachidi arrivano da una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle leguminose, o fabaceae. Specie se di buona qualità, presentano molti vantaggi dal punto di vista della prevenzione naturale, che vanno dalla protezione dalle malattie cardiovascolari alla regolarizzazione della pressione quando è troppo alta. Tra le varietà più diffuse ci sono le arachidi della Virginia e quelle spagnole (in particolare la zona di Valencia).

LEGGI ANCHE: Peperoncino, proprietà e benefici per la salute

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI

Le arachidi hanno un contenuto di calorie molto alto: 598 ogni 100 grammi. Inoltre contengono:

  • 49,24 grammi di lipidi
  • 25,80 grammi di proteine
  • 16,13 grammi di carboidrati
  • 8,5 grammi di fibre

E ancora:

  • 705 milligrammi di potassio
  • 168 milligrammi di magnesio
  • 92 milligrammi di calcio
  • 76 milligrammi di fosforo
  • 18 milligrammi di sodio
  • 4,5 milligrammi di ferro

Infine nelle arachidi sono presenti vitamina A e vitamina E.

BENEFICI

I benefici delle arachidi sono diversi.

  • Grazie alla significativa presenza di proteine e di aminoacidi, le arachidi sono in grado di abbassare la pressione in modo naturale.
  • Svolgono una funzione di protezione delle pareti intestinali, confermata anche da un recente studio pubblicato su Clinical Nutritium.
  • Con la significativa quantità di monoinsaturi, le arachidi riescono contemporaneamente ad abbassare il colesterolo cattivo ed aumentare quello buono.
  • L’acido p-cumarico è considerato, secondo alcuni studi, un protettore dal cancro allo
  • Il resveratrolo e la vitamina E consentono alle arachidi di svolgere un’azione antiossidante.
  • La vitamina B invece aiuta a garantire un buon funzionamento del metabolismo.
  • Le arachidi aiutano la pelle a restare elastica.

PER APPROFONDIRE: Proprietà dei porri, tutti gli effetti benefici per la salute e due ricette gustose e nutrienti

QUANTE ARACHIDI POSSIAMO MANGIARE?

Nel consumo di arachidi, alias noccioline americane che spesso troviamo al momento dell’aperitivo prima di una cena, non dobbiamo mai dimenticare che si tratta di un cibo con un contenuto calorico molto alto. Stando alle Linee guida italiane, la porzione ideale è di 30 grammi per un paio di volte alla settimana. Traducendo, si tratta di tre cucchiai da tè di noccioline sgusciate.

USI IN CUCINA 

L’uso più interessante in cucina delle arachidi è quello di frullarle per ottenere il burro di arachidi, alternativa al burro di origine animale. La ricetta, che trovate qui, è molto semplice, e in dieci minuti avrete una crema spalmabile dove volete. Anche sul pane. Un altro uso molto diffuso è quello dell’olio di arachidi, che si ricava in versione industriali attraverso la spremitura dei semi. Questo tipo di olio è molto utilizzato nelle fritture in cucina.

CONTROINDICAZIONI

Le uniche vere controindicazioni delle arachidi, che in generale non interferiscono con alcun tipo di farmaci, sono due. La prima è l’alto contenuto calorico. La seconda è la possibilità di scatenare reazioni allergiche.

GLI ALIMENTI ALLEATI DELLA NOSTRA SALUTE:

  1. Quinoa: proprietà e benefici di un super cibo
  2. Rodiola: cos’è, proprietà e benefici, utilizzi e controindicazioni
  3. Miele di acacia: proprietà e benefici, valori nutrizionali, utilizzi
KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto