Rodiola: cos'è, proprietà e benefici, utilizzi e controindicazioni | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Rodiola: cos’è, proprietà e benefici, utilizzi e controindicazioni

Rimedio erboristico di antiche origini. Aiuta a combattere stress e fatica sia fisica che mentale. Riduce la fame nervosa e aumenta il senso di sazietà

Ultimo aggiornamento il 20.12.2021 alle 17:22

Vanta innumerevoli proprietà benefiche ed è utilizzata fin dall’antichità come rimedio erboristico. Riequilibra i livelli di serotonina, aiuta a combattere lo stress e la fatica, sia fisica che mentale. Non solo, la rodiola è consigliata anche per combattere la fame nervosa ed eventuali problemi di insonnia. Coltivata ormai ovunque, ma originaria dell’Asia. Scopriamo cos’è, i suoi benefici, come utilizzarla e quali sono le controindicazioni.

RODIOLA

Pianta erbacea perenne dalle innumerevoli proprietà, utilizzata fin dall’antichità, la rodiola, o Rhodiola Rosea, è ormai diffusa ad alta quota sia in Asia che in Europa. Fa parte della famiglia delle Crassulaceae e le sue infiorescenze possono essere gialle, rosse o arancioni. Il suo profumo invece ricorda quello delle rose.

RODIOLA: PROPRIETÁ E BENEFICI

Come molte altre piante benefiche, anche la rodiola viene utilizzata fin dall’antichità in ambito erboristico, difatti vanta innumerevoli proprietà benefiche. Si tratta di una pianta adattogena, che quindi aiuta l’organismo ad adattarsi allo stress e a rispondervi positivamente. Riequilibra i livelli di serotonina aiutando a combattere la fame nervosa ed eventuali problemi di insonnia. Il suo potere rinvigorente aiuta il nostro corpo a combattere la fatica fisica e mentale.

Ecco le sue principali proprietà:

  • Fornisce energia all’organismo
  • E’ antiossidante
  • Aiuta a migliorare la memoria
  • Favorisce la concentrazione
  • E’ un ottimo antistress
  • Aiuta a ridurre la fame nervosa e favorisce il senso di sazietà
  • Ha proprietà afrodisiache
  • Migliora la qualità del sonno
  • Rinforza il sistema immunitario

Il Dott. De Mari, sul proprio canale youtube, segnala un’ulteriore proprietà della rodiola, ovvero la sua capacità di riequilibrare la dopamina.

RODIOLA: UTILIZZI

La rodiola viene consigliata soprattutto nei periodi di particolare stress e fatica perché fornisce energia al corpo sia a livello fisico che mentale. Può essere utilizzata, quindi, quando ci si sente particolarmente stressati, affaticati, privi di concentrazione. E quando si tende ad avere attacchi di fame di natura nervosa. La rodiola infatti li riduce, rendendoci più sazi.

QUANDO E COME ASSUMERE LA RODIOLA

L’estratto secco di rodiola viene ricavato dalle radici della pianta. Inoltre queste ultime vengono utilizzate per la preparazione di benefici infusi. Solitamente va assunta al mattino onde evitare il rischio di insonnia, e può essere consumata sia sotto forma di tisana/infuso che sotto forma di compresse.

RODIOLA: CONTROINDICAZIONI

La rodiola è efficace ma non va assunta con leggerezza, bisogna sempre consultare il medico prima di utilizzarla. Può infatti interferire con alcune terapie farmacologiche. Inoltre non è consigliata in caso di eccessivo nervosismo o alle persone che soffrono di ipertensione e problemi cardiaci.

COME CURARSI CON LE PIANTE:

Share

<